Tempio, casa del Signore
    Note a piè di pagina

    Tempio, casa del Signore

    È letteralmente la casa del Signore. Il Signore ha sempre comandato al Suo popolo di costruire dei templi, sacri edifici in cui i santi degni celebrano sacre cerimonie e ordinanze del Vangelo per se stessi e per i morti. Il Signore visita i Suoi templi; essi sono i più santi di tutti i luoghi di culto.

    Il tabernacolo eretto da Mosè e dai figliuoli di Israele era un tempio portatile. Gli Israeliti lo usarono durante l’esodo dall’Egitto.

    Il tempio più conosciuto, menzionato nell’Antico Testamento, è quello costruito da Salomone a Gerusalemme (2 Cr. 2–5). Fu distrutto nel 587 a.C. dai Babilonesi e ricostruito da Zorobabel circa 70 anni dopo (Esd. 1–6). Parte di questo tempio fu distrutta da un incendio nel 37 a.C., e Erode il grande in seguito lo ricostruì. I Romani distrussero il tempio nel 70 d.C.

    Nel Libro di Mormon ai retti seguaci di Dio fu comandato di costruire dei templi e di rendere in essi il loro culto (2 Ne. 5:16; Mos. 1:18; 3 Ne. 11:1). La costruzione e il corretto uso dei templi sono segni della vera Chiesa in ogni dispensazione, inclusa la Chiesa restaurata ai nostri giorni. Il Tempio di Kirtland fu il primo tempio costruito e dedicato al Signore in questa dispensazione. Da quel tempo molti templi sono stati dedicati in molti paesi sparsi in tutta la terra.