Sussidi didattici
Bestemmia, bestemmiare
precedente avanti

Bestemmia, bestemmiare

Parlare con mancanza di rispetto o di riverenza di Dio o delle cose sacre.

Gesù fu accusato ripetutamente dai Giudei di bestemmia, poiché asseriva di avere il diritto di perdonare i peccati (Mat. 9:2–3; Luca 5:20–21), perché si dichiarava Figlio di Dio (Giov. 10:22–36; 19:7) e perché diceva che essi Lo avrebbero visto seduto alla destra della Potenza e venire sulle nuvole del cielo (Mat. 26:64–65). Queste accuse sarebbero state valide se Egli non fosse stato effettivamente Colui che asseriva di essere. L’accusa mossa contro di Lui da falsi testimoni al processo dinanzi al Sinedrio (Mat. 26:59–61) era di bestemmia contro il tempio di Dio. La bestemmia contro lo Spirito Santo, ossia negare deliberatamente Cristo dopo aver ricevuto la perfetta conoscenza di Lui, è il peccato imperdonabile (Mat. 12:31–32; Mar. 3:28–29; DeA 132:27).