Sussidi didattici
Baal
precedente avanti

Baal

Dio sole, adorato principalmente nella Fenicia (1 Re 16:31), ma anche sotto forme diverse in altri luoghi: dai Moabiti come Baal-Peor (Num. 25:1–3), a Sichem come Baal-Berith (Giud. 8:33; 9:4), a Ekron come Baal-Zebub (2 Re 1:2). Baal può essere il Bel di Babilonia e lo Zeus greco. La parola Baal esprime il rapporto che esiste tra il padrone e il suo schiavo. La rappresentazione più comune di Baal era un toro. Astarte era la dèa generalmente adorata insieme con Baal.

Il termine Baal qualche volta veniva unito a un altro nome o parola per indicare un legame con Baal, come ad esempio un luogo in cui egli veniva adorato o una persona i cui attributi erano simili a quelli di Baal. In seguito, poiché Baal venne ad assumere significati molto negativi, nei nomi composti questa parola fu sostituita da Bosheth. Bosheth significa “vergogna”.