Sussidi didattici
Pietro
precedente avanti

Pietro

Nel Nuovo Testamento Pietro era originariamente conosciuto come Simone (2 Piet. 1:1), pescatore di Betsaida, che viveva a Capernaum con sua moglie. Gesù guarì la suocera di Pietro (Mar. 1:29–31). Pietro fu chiamato con suo fratello Andrea ad essere discepolo di Gesù Cristo (Mat. 4:18–22; Mar. 1:16–18; Luca 5:1–11). Il suo nome aramaico, Cefa, che significa “veggente” o “pietra”, gli fu dato dal Signore (Giov. 1:40–42; TJS, Giov. 1:42 [Appendice]). Il Nuovo Testamento menziona alcune debolezze umane di Pietro, ma sottolinea anche il fatto che egli le superò e fu reso forte dalla sua fede in Gesù Cristo.

Pietro confessò che Gesù era il Cristo e il Figlio di Dio (Giov. 6:68–69) e il Signore lo scelse perché detenesse le chiavi del Regno sulla terra (Mat. 16:13–19). Sul Monte della Trasfigurazione Pietro vide il Salvatore trasfigurato, oltre a Mosè ed Elia (Mat. 17:1–9).

Pietro fu il capo degli apostoli del suo tempo. Dopo la morte, risurrezione e ascensione del Salvatore, egli radunò la Chiesa e diresse la chiamata di un apostolo in sostituzione di Giuda Iscariota (Atti 1:15–26). Pietro e Giovanni guarirono un uomo che era storpio sin dalla nascita (Atti 3:1–16) e furono miracolosamente liberati dal carcere (Atti 5:11–29; 12:1–19). Fu per mezzo del ministero di Pietro che il Vangelo fu proclamato per la prima volta ai Gentili (Atti 10–11). Negli ultimi giorni Pietro, insieme con Giacomo e Giovanni, scese dal cielo e conferì il Sacerdozio di Melchisedec e le sue chiavi a Joseph Smith e Oliver Cowdery (DeA 27:12–13; 128:20).

Prima epistola di Pietro

La prima epistola fu scritta da “Babilonia” (probabilmente Roma) e fu mandata ai santi della regione oggi chiamata Asia Minore poco dopo l’inizio delle persecuzioni di Nerone contro i Cristiani.

Il capitolo 1 parla della preordinazione di Cristo al ruolo di Redentore. I capitoli 2 e 3 spiegano che Cristo è la pietra angolare principale della Chiesa, che i santi detengono un real sacerdozio e che Cristo predicò agli spiriti in carcere. I capitoli 4 e 5 spiegano perché il Vangelo è predicato ai morti e il motivo per cui gli anziani devono nutrire il gregge.

Seconda epistola di Pietro

Il capitolo 1 esorta i santi a rendere sicura la loro chiamata ed elezione. Il capitolo 2 ci mette in guardia contro i falsi insegnanti. Il capitolo 3 parla degli ultimi giorni e della seconda venuta di Cristo.