Maledire, maledizione
    Note a piè di pagina

    Maledire, maledizione

    Nelle Scritture la maledizione è l’applicazione della legge divina che consente o comporta che i giudizi e le loro conseguenze colpiscano una cosa, persona o popolo principalmente a causa della malvagità. Le maledizioni sono una manifestazione dell’amore e della giustizia di Dio. Possono essere invocate direttamente da Dio o pronunciate dai Suoi servi autorizzati. Qualche volta tutti i motivi delle maledizioni sono noti soltanto a Dio. Inoltre coloro che disobbediscono volontariamente a Dio e pertanto si allontanano dallo Spirito del Signore si vengono a trovare in una condizione uguale alla maledizione.

    Il Signore può rimuovere le maledizioni per la fede dell’individuo o del popolo in Gesù Cristo e per l’obbedienza alle leggi e alle ordinanze del Vangelo (Alma 23:16–18; 3 Ne. 2:14–16; AdF 1:3).

    Empietà

    Maledire significa anche usare un linguaggio empio, blasfemo o sprezzante.