Restaurazione e storia della Chiesa
Rioni e pali
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

“Rioni e pali”, Argomenti di storia della Chiesa

“Rioni e pali”

Rioni e pali

Quando la Chiesa venne organizzata, nell’aprile del 1830, non esisteva la necessità di una struttura organizzativa estesa, dato che la maggior parte dei santi poteva riunirsi in un unico luogo. Mano a mano che cominciarono ad unirsi ad essa in luoghi più lontani, gli individui e le famiglie vennero organizzati in congregazioni separate, dette “rami”. Successivamente, nel giro di un anno dalla fondazione della Chiesa, una rivelazione indicò che questi gruppi di fedeli dovevano riunirsi in un solo luogo.1 Presto vennero istituiti dei centri di raduno a Kirtland, nell’Ohio, e nella Contea di Jackson, nel Missouri. I santi del Missouri prevedevano di costruire la città di Sion in preparazione alla Seconda Venuta. Kirtland venne designata come un “palo di Sion”, facendo riferimento alla metafora di Isaia riguardante l’enorme tenda che sarebbe servita come dimora del popolo dell’alleanza di Dio.2 I membri in entrambi i luoghi erano guidati da una presidenza, un vescovo e un sommo consiglio.3

I missionari venivano mandati al di fuori di questi luoghi di raduno per predicare negli Stati Uniti, in Canada e, dal 1837, in Gran Bretagna. Ci si aspettava che i convertiti si riunissero con gli altri santi degli ultimi giorni nel Missouri o nell’Ohio appena possibile. Nonostante ciò, si formarono molti piccoli rami della Chiesa ovunque i missionari ebbero successo. Questi rami erano sotto la direzione del Quorum dei Dodici Apostoli, a cui era affidata la responsabilità di agire in vece di “sommo consiglio viaggiante” per i rami che si trovavano al di fuori dei luoghi di raduno.4

Un numero maggiore di pali, oltre a quello di Kirtland, nacque in seguito alla cacciata dei santi dalla Contea di Jackson e, più tardi, dall’intero stato dal Missouri. Il palo di Nauvoo, nell’Illinois, era particolarmente esteso e servì come luogo di raduno principale durante i primi anni del decennio del 1840. La città crebbe al punto che venne divisa in rioni municipali, pratica comune dell’epoca per amministrare le grandi città. Tali rioni divennero un importante strumento per gestire tanto gli affari della Chiesa, quanto quelli di rilevanza civica, spesso intrecciati, all’intero della città composta in prevalenza da santi degli ultimi giorni.5 Nel 1842, il sommo consiglio di Nauvoo stabilì dieci rioni e chiamò un vescovo per ciascuno di essi. La prima responsabilità dei vescovi era quella di prendersi cura dei poveri nei rispettivi rioni; tali rioni venivano utilizzati come metodo per organizzare la raccolta e la distribuzione delle decime e di manodopera per il tempio. I quorum del sacerdozio continuarono a essere organizzati a livello di palo e spesso i santi di Nauvoo si riunivano per adorare insieme come palo.6

Anche dopo il trasferimento del corpo centrale della Chiesa in un ulteriore nuovo luogo di raduno nello Utah, avvenuto nel decennio del 1840, si continuarono ad utilizzare gli stessi modelli. Salt Lake City venne organizzata come palo quasi immediatamente e venne divisa in diciannove rioni. Tra il 1847 e il 1877, anno in cui morì, Brigham Young istituì in totale, nello Utah e nell’Idaho, venti pali, che coprivano ognuno un’ampia area geografica e comprendevano diversi insediamenti. Di solito, le città e i centri abitati più piccoli avevano un proprio vescovo e, quando crescevano, venivano divisi in rioni, ciascuno sempre col proprio vescovo. Gradualmente, la maggior parte dei santi iniziò a riunirsi per rendere il culto come rioni, invece che come città o pali.7

Nel 1877, Brigham Young diresse un’ampia procedura di semplificazione e miglioramento delle organizzazioni della Chiesa, stabilendo o rinforzando molte delle strutture che esistono attualmente: i gruppi piccoli divennero rami, presieduti dai presidenti di ramo; i gruppi più numerosi divennero rioni, presieduti dai vescovi; tutti questi vennero inclusi all’interno di pali, che avevano anche funzione amministrativa, presieduti dai presidenti di palo.8

Per quanto riguarda le zone al di fuori dei pali, presenti soprattutto nelle missioni della Chiesa, piccoli rami continuavano a nutrire i nuovi convertiti e coloro che non erano in grado di riunirsi con i santi. Gruppi formati da più rami si riunivano regolarmente, e i dirigenti e i membri della Chiesa iniziarono a utilizzare il termine conferenza per descrivere tali riunioni. Queste conferenze venivano dirette da un presidente di conferenza, solitamente un missionario.

Agli inizi del XX secolo, i presidenti della Chiesa Lorenzo Snow e Joseph F. Smith apportarono dei cambiamenti ai pali nello Utah, dividendo quelli più grandi sulla base del loro numero di membri e non della distanza che intercorreva tra di loro. Per esempio, i 40.000 membri del Palo di Salt Lake vennero suddivisi in sei pali più piccoli. Questi cambiamenti portarono ad avere rioni di grandezza più gestibile e incoraggiarono una maggiore partecipazione fra i membri locali. Rioni e pali presero parte a programmi che permisero la costruzione di migliaia di case di riunione. I rioni fornirono l’accesso ai mezzi tramite cui l’autorità del sacerdozio può amministrare le ordinanze del Vangelo, resero possibile la piena attuazione dei programmi ausiliari della Chiesa e risposero alle necessità dei santi.9

Al di fuori della zona attorno allo Utah, le missioni, presiedute dai presidenti di missione, vigilavano sulle operazioni della Chiesa. Le centinaia di rami nelle missioni, ora diffuse in quasi ogni continente, continuarono a crescere mano a mano che i convertiti venivano sempre più spesso incoraggiati a rimanere nelle proprie nazioni d’origine, invece che a riunirsi nello Utah. Le conferenze (gruppi di rami) all’interno delle missioni vennero nominate “distretti”. A partire dal decennio del 1920, i dirigenti della Chiesa stabilirono dei pali al di fuori degli Stati Uniti. I primi vennero istituiti in California, nella zona nord del Messico e negli Stati Uniti orientali, a cui ne seguì qualcuno nel Pacifico e in Europa. Nel decennio del 1970, i dirigenti della Chiesa iniziarono a stabilire pali in tutto il mondo, ciascuno dei quali supervisionava numerosi rioni o rami.10

Pali e rioni offrono ai membri, molti dei quali vivono ora in trafficati centri urbani o in aree dove i santi degli ultimi giorni sono una minoranza, un forte senso di comunità e di appartenenza. A livello locale, i vescovi e i membri del rione si prendono cura gli uni degli altri e ministrano gli uni agli altri, mentre si impegnano a vivere in armonia con i principi del Vangelo. La maggior parte dei quorum del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie della Chiesa esistono a livello di rione. Le linee di autorità ecclesiastica collegano i rioni, passando attraverso le presidenze di palo, alle Autorità generali della Chiesa.