Restaurazione e storia della Chiesa
Samuel Brannan
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

“Samuel Brannan”, Argomenti di storia della Chiesa

“Samuel Brannan”

Samuel Brannan

Lo stesso giorno in cui Brigham Young guidava i Santi degli Ultimi Giorni fuori da Nauvoo, dall’Illinois verso l’Ovest, Samuel Brannan (1819–1889) guidava un gruppo di duecentotrentotto santi in un viaggio sull’oceano da New York a Yerba Buena, in California, circumnavigando Capo Horn. Per un certo periodo, Brannan servì come dirigente anziano della Chiesa in California e ottenne fama nazionale per aver incoraggiato diverse imprese durante la corsa all’oro del 1848 e del 1849. I primi resoconti storici della California identificano Brannan come una delle figure di spicco dello stato.1

Samuel Brannan

Ritratto di Samuel Brannan.

Da giovane, Brannan si unì alla Chiesa a Kirtland, Ohio, e lavorò come apprendista di un tipografo per tre anni, alloggiando a volte presso la famiglia di Joseph Smith. In seguito, svolse una missione a New York City, nello stato di New York, dove contribuì alla pubblicazione di un giornale della Chiesa chiamato Prophet.2 A Nauvoo i dirigenti della Chiesa presero in considerazione la sospensione di Brannan per aver praticato il matrimonio plurimo senza autorizzazione, ma alla fine decisero di ristabilirlo in una posizione di “rispettabilità”3.

Brannan aprì un ufficio per l’emigrazione per organizzare il viaggio dei santi nell’Ovest e discusse di percorsi alternativi con Brigham Young. Il gruppo di santi emigranti di Brannan si imbarcò sulla Brooklyn, una nave in rotta verso le Hawaii e la costa della California.4 Nonostante le tempeste e le malattie, la maggior parte dei passeggeri superò indenne il viaggio di circa trentanovemila chilometri e raggiunse la baia di San Francisco impaziente di edificare Sion. Brannan cercò di persuadere Brigham Young a condurre il resto dei santi in California, dove sarebbero stati certi di prosperare. Brigham decise di insediarsi nella Valle del Lago Salato, ma nominò Brannan presidente dei rami della Chiesa in California.

Brannan colse al volo l’opportunità di pubblicizzare la corsa all’oro californiana. Quando nel 1849 i cercatori d’oro si riversarono negli insediamenti della California, Brannan accumulò grandi ricchezze rifornendo i nuovi arrivati di attrezzature per l’estrazione e per i viaggi, diventando il primo milionario della California.5 Brigham Young incoraggiò caldamente i santi degli ultimi giorni dello Utah a continuare a rafforzare i propri insediamenti e a rinunciare alla corsa alle ricchezze, ma Brannan faceva pressioni su Brigham Young e altri dirigenti perché investissero nelle terre della California.

Nel 1850 giunse voce a Salt Lake City che Brannan si era indebitamente appropriato di fondi messi a disposizione per il viaggio con la Brooklyn. Brannan sistemò le finanze nel modo voluto dall’apostolo Amasa Lyman, ma da quel momento Lyman fu incaricato di guidare la Chiesa in California.6 L’anno seguente, l’anziano Parley P. Pratt arrivò a San Francisco per supervisionare la Missione del Pacifico e indisse un consiglio che scomunicò Brannan per “condotta non cristiana, negligenza del proprio dovere” e per aver fatto parte di un gruppo di vigilanti che aveva linciato quattro presunti criminali.7

Brannan continuò a occuparsi dei suoi affari e, all’apice della sua influenza, fu in alcuni momenti “l’uomo più ricco della California”8. Tuttavia, dei cattivi investimenti e un accordo di divorzio nel 1870, che concedeva alla moglie la metà del suo patrimonio, lo lasciarono povero e solo. Riuscì a pagare i suoi debiti e si lanciò in altre imprese in California e nel nord del Messico, con scarso successo. Morì vicino a San Diego, in California, all’età di settant’anni.9

Argomenti correlati: Corsa all’oro in California