Restaurazione e storia della Chiesa
Massoneria
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

“Massoneria”, Argomenti di storia della Chiesa

“Massoneria”

Massoneria

La frammassoneria è un’organizzazione di fratellanza che è nata dalle gilde europee antiche di secoli. I frammassoni (o massoni) si incontrano in logge dove inscenano ritualmente una storia basata sul breve resoconto biblico di un uomo di nome Hiram, a cui Salomone commissionò di lavorare al tempio di Gerusalemme.1 Durante la rappresentazione, i massoni avanzano per gradi, usando strette di mano, parole chiave e vestiario speciale. Nei rituali massonici, i massoni si impegnano a essere degni di fiducia e leali ai loro fratelli massoni. Oltre a partecipare a questi rituali, i massoni si incontrano a livello sociale, partecipano ad attività per consolidare la comunità e offrono contributi caritatevoli a varie cause.

Alcuni dei primi Santi degli Ultimi Giorni erano massoni. Heber C. Kimball, Hyrum Smith e altri appartenevano a delle logge massoniche negli anni ‘20 del diciannovesimo secolo, e Joseph Smith si unì alla fratellanza nel marzo del 1842 a Nauvoo, nell’Illinois.2 Poco dopo essere diventato massone, Joseph introdusse l’investitura del tempio. Vi sono delle similitudini tra le cerimonie massoniche e l’investitura, ma vi sono anche forti differenze nel contenuto e nell’intento.

Storia della massoneria

Non vi sono documenti massonici conosciuti prima del 1400 circa. I primi documenti riportano una storia secondo cui la massoneria risale ai tempi dell’Antico Testamento. I verbali più antichi di logge massoniche che sono sopravvissuti sono datati intorno al 1600 e indicano che l’organizzazione si occupava principalmente di regolare il settore della muratura in pietra. Verbali successivi mostrano che nelle logge si fecero gradualmente strada uomini che non erano muratori. Questi membri trasformarono l’organizzazione da gilda a fratellanza.

I massoni raccontavano la storia di come i loro antichi antenati avessero appreso l’arte della lavorazione della pietra, utilizzata per costruire il tempio di Salomone, di come avessero protetto il sito del tempio e mantenuto attentamente segreta la loro arte.3 Ai tempi di Joseph Smith, i confini tra le origini della storia della massoneria in Europa e i miti e le tradizioni sulla sua fondazione erano da tempo difficili da distinguere. I rituali della frammassoneria sembrano aver avuto origine agli inizi dell’Europa moderna.4 Certi aspetti di queste cerimonie ricordano i riti religiosi di molte culture, antichi e moderni.5

Negli Stati Uniti, la popolarità della Frammassoneria raggiunse il culmine tra il 1790 e il 1826. Illustri fondatori dell’America come George Washington e Benjamin Franklin erano massoni, e famosi politici come Andrew Jackson e Henry Clay in seguito parteciparono alla fratellanza.6 Ciò nonostante, alcuni americani ai tempi di Joseph Smith si preoccupavano per la natura segreta ed esclusiva della massoneria.7 Questi “anti-massoni” formarono delle associazioni, pubblicarono dei giornali e, per un certo periodo, si organizzarono come partito politico nazionale.8 Malgrado questo movimento, le società segrete come i massoni fiorirono negli Stati Uniti, e furono stabilite delle logge massoniche nelle comunità più vaste.9

Massoneria a Nauvoo

Nel dicembre del 1841, diciotto massoni mormoni organizzarono una loggia a Nauvoo. Il giorno seguente, Joseph Smith e altri quaranta uomini fecero domanda di appartenenza. Il 15 marzo 1842, il Gran maestro massone dell’Illinois Abraham Jonas autorizzò ufficialmente l’organizzazione della loggia di Nauvoo, ne nominò i dirigenti e iniziò Joseph e Sidney Rigdon al grado di “apprendisti ammessi” al piano superiore del negozio di mattoni rossi di Joseph. Il giorno dopo, Jonas fece avanzare Joseph e Sidney al grado di “compagni di mestiere” e poi di “maestri massoni”.10 Le fonti storiche non spiegano le motivazioni per cui Joseph Smith si sia unito alla Frammassoneria. In molte località degli inizi della storia d’America, anche gli ufficiali eletti a cariche importanti erano massoni. Unendosi a loro, Joseph può aver presupposto di ottenere una rete di alleati che poteva dargli accesso a influenza politica e a protezione dalla persecuzione. Dopo essere stato tradito da alcuni dei suoi più stretti collaboratori nel Missouri, Joseph può aver trovato attraente l’enfasi posta dai massoni sulla riservatezza e sulla lealtà. Inoltre, i massoni mormoni probabilmente incoraggiarono Joseph a chiedere l’ammissione. In qualsiasi caso, Joseph, come tutti i massoni, avrebbe dichiarato che il suo scopo per entrare a farne parte era strettamente legato all’acquisizione di conoscenza e al servizio altruistico.11

Nauvoo Cultural Hall

La sala massonica di Nauvoo.

Tanti Santi degli Ultimi Giorni si unirono alla loggia di Nauvoo, che presto divenne la più grande dello stato. Questa rapida crescita fece sospettare a molti massoni che i mormoni volessero dominare l’organizzazione nell’Illinois. All’inizio, la Gran loggia dello stato continuò a garantire il permesso di operare alla loggia di Nauvoo, dandole il tempo di correggere le irregolarità nell’ammissione di nuovi membri, ma nell’ottobre del 1843, ritirò tale permesso.12 Poi, quando Joseph e Hyrum Smith furono uccisi a Carthage nel giugno del 1844, i massoni mormoni si sentirono oltraggiati e traditi quando dei testimoni fecero notare che tra la plebaglia c’erano dei massoni. In base al resoconto della sua morte, alcuni membri della Chiesa hanno ritenuto che Joseph stesse invocando un richiamo massonico di emergenza negli ultimi momenti di vita, aggravando nei santi il senso di tradimento.13 Le tensioni tra i Santi degli Ultimi Giorni e i massoni nell’Illinois e nelle zone circostanti continuò a crescere, e a ottobre del 1844 la Gran loggia tagliò tutti i ponti con la loggia di Nauvoo e con i suoi membri. I massoni di Nauvoo continuarono comunque a gestire la loro loggia indipendentemente fino al 1846, quando i santi lasciarono l’Illinois in massa.14 Dopo l’arrivo nello Utah, i Santi degli Ultimi Giorni non stabilirono nuove logge massoniche.

La massoneria e l’investitura

Il 3 maggio 1842, Joseph Smith impiegò alcuni uomini perché lo aiutassero a preparare lo spazio nel suo negozio di mattoni rossi in cui si riunivano i massoni di Nauvoo, “preparativi per dare l’investitura ad alcuni anziani”15. Il giorno dopo, Joseph presentò l’investitura del tempio per la prima volta a nove uomini, che erano tutti anche massoni.16 Uno di questi, Heber C. Kimball, scrisse in merito all’esperienza al suo compagno di apostolato Parley P. Pratt, che era in missione in Inghilterra. “Abbiamo ricevuto delle cose preziose tramite il Profeta riguardo al sacerdozio”, scrisse Kimball dell’investitura, facendo notare che “nella massoneria c’è qualcosa di simile al sacerdozio”. Disse a Pratt che Joseph credeva che la massoneria fosse stata “presa dal sacerdozio, ma fosse degenerata”17. Joseph Fielding, un altro dei Santi degli Ultimi Giorni che aveva ricevuto l’investitura e che era altresì massone, descrisse similmente nel suo diario che la massoneria “sembra essere stata il trampolino di lancio o la preparazione per qualcos’altro”, riferendosi all’investitura.18

I mormoni a Nauvoo che parteciparono sia ai rituali massonici che all’investitura riconobbero delle somiglianze tra alcuni elementi nelle due cerimonie, ma testimoniarono anch’essi che l’investitura era il risultato della rivelazione. Willard Richards, quando scrisse la storia di Joseph Smith, insegnò che l’introduzione dell’investitura a Nauvoo fu “governata dal principio della rivelazione”19. Joseph e i suoi compagni avevano compreso che la massoneria era un’istituzione che aveva preservato tracce di verità antica.20 Avevano riconosciuto dei parallelismi tra i rituali massonici e l’investitura ma erano giunti alla conclusione, in base alla loro esperienza con entrambi, che l’ordinanza era stata restaurata divinamente.21

L’enfasi posta sulle somiglianze tra gli stili di insegnamento e le forme esteriori che esistono tra la massoneria e l’investitura del tempio distraggono dalle significative differenze nella sostanza. Le cerimonie massoniche promuovono il miglioramento personale, la fratellanza, la carità e la fedeltà alla verità allo scopo di diventare uomini migliori che a loro volta rendono migliore la società.22 Durante le ordinanze del tempio, gli uomini e le donne fanno alleanza con Dio di obbedire alla Sue leggi al fine di ottenere l’Esaltazione mediante l’Espiazione di Gesù Cristo.23 I rituali massonici rivelano gradualmente delle istruzioni servendosi di rappresentazioni, gesti e vestiti simbolici, il cui contenuto si rifà a leggende massoniche. L’investitura impiega simili strumenti di insegnamento, ma si basa principalmente sulla rivelazione e sulle traduzioni ispirate date a Joseph Smith per quanto attiene al suo contenuto.

Un’altra differenza significativa tra i rituali massonici e l’investitura è chi ne ha accesso. Mentre i massoni avevano rigide linee guida riguardo a chi potesse unirsi alla fratellanza, Joseph Smith sperava di impartire l’investitura “anche al più debole dei fedeli” non appena “saranno pronti a [riceverla], e sarà preparato un luogo specifico per [comunicarla]”24. Di conseguenza, Brigham Young e altri uomini e donne a cui Joseph aveva impartito l’investitura prima della sua morte, amministrarono l’ordinanza a migliaia di Santi degli Ultimi Giorni a Nauvoo. Inoltre, la maggior parte dei gruppi massonici escludeva le donne.25 Joseph, d’altra parte, insegnò che era essenziale che le donne Sante degli Ultimi Giorni ricevessero l’investitura. Molte donne a Nauvoo erano state preparate per quest’ordinanza grazie al loro coinvolgimento nella Società di Soccorso.26

Vi sono diversi modi di comprendere che rapporto c’è tra la massoneria e il tempio. Alcuni Santi degli Ultimi Giorni fanno riferimento alle somiglianze tra la presentazione e i simboli dell’investitura e dei rituali massonici, come pure di quelli di molte cerimonie religiose antiche, come prova che l’investitura è la restaurazione di un’ordinanza antica.27 Altri notano che le idee e le istituzioni della cultura in cui viveva spesso hanno contribuito al processo grazie al quale Joseph Smith otteneva la rivelazione.28 In ogni caso, l’investitura non si limita a imitare i rituali della Frammassoneria. L’incontro di Joseph con la massoneria evidentemente è servito come catalizzatore per la rivelazione. Il Signore ha restaurato le ordinanze del tempio tramite Joseph Smith per insegnare profonde verità sul piano di salvezza e per introdurre le alleanze che avrebbero permesso ai figli di Dio di entrare alla Sua presenza.

Argomenti correlati: Investitura del tempio, Morte di Joseph e Hyrum Smith