Restaurazione e storia della Chiesa
Lucy Mack Smith
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

“Lucy Mack Smith”, Argomenti di storia della Chiesa

“Lucy Mack Smith”

Lucy Mack Smith

Nata nel 1775, Lucy Mack crebbe in una famiglia profondamente religiosa. Nella sua ricerca per la salvezza, Lucy studiava la Bibbia, pregava, discuteva di sogni e visioni e partecipava alle riunioni religiose e ai risvegli promossi dalle varie denominazioni. Nel 1796 sposò Joseph Smith sr e divenne la madre di Joseph Smith jr e di altri dieci figli. Lucy insegnò ai suoi figli a leggere usando la Bibbia e si inginocchiava con loro per la preghiera familiare. Si unì per un breve periodo alla congregazione presbiteriana di Palmyra, ma accettò prontamente il vangelo restaurato e fu battezzata poco dopo l’organizzazione della Chiesa il 6 aprile 1830.

Lucy Mack Smith (1776-1855) - Portrait

Quadro di Lucy Mack Smith a Nauvoo di Sutcliffe Maudsley

Lucy Mack Smith fu una voce importante agli albori della Chiesa. Fu testimone oculare degli eventi che accompagnarono la traduzione del Libro di Mormon e attestò di aver tenuto le tavole tra le mani e di aver toccato l’Urim e Thummim.1 Nel 1831 guidò un gruppo di Santi degli Ultimi Giorni da Fayette, nello Stato di New York, a Kirtland, nell’Ohio.2 Più tardi quello stesso anno accompagnò suo figlio Hyrum in missione a Detroit e testimoniò liberamente del Libro di Mormon.3 A Kirtland contribuì a organizzare una raccolta di fondi per costruire una scuola.4 Il 24 marzo 1842, all’età di 66 anni, si unì alla Società di Soccorso e disse alle donne riunite che “sperava che il Signore avrebbe benedetto e aiutato la Società a sfamare gli affamati e a rivestire gli ignudi”.5 I Santi tenevano alla rispettata madre del profeta e prestavano ascolto ai suoi consigli, riferendosi a lei come “Madre Smith”.6

Nel 1844, alcuni mesi dopo la morte di Joseph, Hyrum e Samuel Smith, Lucy Mack Smith iniziò a compilare la sua storia, assistita da Martha e Howard Coray come scrivani. Sebbene fosse avanti con l’età e non godesse di buona salute, disse: “È un privilegio e anche mio dovere […] fare un resoconto (come mia ultima testimonianza a un mondo che dovrò presto lasciare)”.7 Il manoscritto di Lucy fu completato entro ottobre del 1845 ed ella annunciò pubblicamente il progetto alla Conferenza generale.8 Quando dopo il 1846 la maggior parte dei membri della Chiesa migrò a ovest verso il Grande Bacino, la salute di Lucy stava peggiorando e lei scelse di restare con la famiglia nell’Illinois. Trascorse gli anni che le restavano con la figlia Lucy Millikin, la nuora Emma e i suoi nipoti. Lucy Mack Smith morì nel 1856.

L’apostolo Orson Pratt pubblicò per la prima volta la storia di Lucy nel 1853. Negli anni ’60 del diciannovesimo secolo il presidente Brigham Young criticò pubblicamente la storia di Lucy, indicando errori nelle date e nella cronologia e insistendo sul fatto che la memoria di Lucy si era indebolita. Il presidente Young chiese al suo consigliere George A. Smith (nipote di Lucy) di correggere gli errori e di “farla pubblicare per il mondo”.9 Le revisioni alterarono meno del 2 percento del testo.

Come tutte le fonti che presentano un racconto che viene dalla memoria, il resoconto di Lucy Mack Smith contiene imprecisioni, esagerazioni e vedute di parte. Gli storici che hanno studiato la sua narrazione hanno comunque concluso che gli errori nella sua storia sono “relativamente trascurabili e infrequenti”. Dei 200 nomi riportati nella sua storia, più di 190 sono confermati da altre fonti.10 Inoltre, non c’è alcuna prova che la mente di Lucy fosse offuscata. Nel 1855 un visitatore di Nauvoo parlò con Lucy e notò che aveva “conservato notevolmente le sue facoltà”.11 La narrazione di Lucy offre un’idea della sua personalità, delle sue credenze e della sua comprensione della chiamata di Joseph Smith. Fornisce anche dei resoconti significativi sulla famiglia Smith e sugli eventi della storia della Chiesa di cui non sono disponibili altre fonti. La sua storia viene usata in Santi principalmente per descrivere questi eventi e per il dialogo che ella ricrea dai ricordi.

Argomenti correlati: Female Relief Society of Nauvoo [la Società di Soccorso Femminile di Nauvoo], Joseph Sr. and Lucy Mack Smith Family [la famiglia di Joseph sr e Lucy Mack Smith], Departure from Nauvoo [la partenza da Nauvoo]