Restaurazione e storia della Chiesa
Primaria
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

“Primaria”, Argomenti di storia della Chiesa

“Primaria”

Primaria

All’inizio del 1878, Aurelia Spencer Rogers era preoccupata del comportamento indisciplinato di molti ragazzini nella sua comunità di Farmington, nello Utah. Benché il 44% della popolazione del Territorio dello Utah a quel tempo fosse al di sotto dei quattordici anni, non c’era nessuna organizzazione della Chiesa per i bambini.1 Aurelia ebbe l’idea di un programma per aiutare i ragazzi e la espose a Eliza R. Snow e a Emmeline B. Wells quando vennero in visita da Salt Lake City. Eliza R. Snow parlò dell’idea con il presidente John Taylor, che appoggiò il programma di Aurelia. In una lettera sull’argomento, Aurelia suggerì di includere nel programma anche le ragazze. Eliza R. Snow approvò e si disse convinta che il lavoro di Aurelia aveva un profondo significato spirituale.

Nell’agosto del 1878 il vescovo di Aurelia Rogers la mise a parte come presidentessa della prima organizzazione della Primaria. Più di duecento bambini, di età compresa tra i sei e i quattordici anni, parteciparono alla prima riunione presso la cappella in pietra di Farmington.2 L’idea di Primaria si diffuse rapidamente man mano che Eliza R. Snow e altre dirigenti di Salt Lake City viaggiavano per il Territorio dello Utah coordinandosi con i vescovi e con le presidentesse della Società di Soccorso e della Young Ladies Mutual Improvement Association [l’associazione di mutuo miglioramento delle giovani donne] per organizzare la Primaria nei rioni.

Farmington Ward, South Davis Stake.

La cappella in pietra di Farmington, Utah, dove fu tenuta la prima riunione della Primaria.

Per gentile concessione della Biblioteca e degli archivi di storia della Chiesa

Nel giugno del 1880, durante una conferenza della Società di Soccorso del Palo di Salt Lake, le donne votarono per sostenere le prime presidenze generali delle associazioni delle donne. Eliza R. Snow nominò Louie B. Felt “a presiedere a tutte le associazioni della Primaria di tutti i pali di Sion”3. Presto seguì l’organizzazione della Primaria a livello di palo.

Farmington Ward's first Primary presidency (1878) ca. 1890

Aurelia Rogers (al centro) e le sue consigliere, presidenza della Primaria del Rione di Farmington.

Le prime riunioni della Primaria, tenute settimanalmente sotto la direzione della presidentessa della primaria locale, includevano la preghiera, il canto, la recitazione di poesie, la lettura di saggi e l’esecuzione di numeri musicali. I bambini della Primaria spesso studiavano il Vangelo con il metodo del catechismo, ovvero una serie di domande e risposte che gli studenti dovevano imparare a memoria.4 Inoltre, spesso leggevano dei brani scelti dalla rivista della Scuola Domenicale Juvenile Instructor.5 Quando Eliza R. Snow faceva visita alle prime associazioni della Primaria, insegnava ai bambini a comportarsi bene, raccontava loro delle storie della vita di Joseph Smith e spesso mostrava loro l’orologio d’oro del Profeta perché avessero un contatto tangibile con i primi giorni della Restaurazione.6 Oltre agli insegnamenti evangelici, le insegnanti e le dirigenti organizzavano attività artistiche, mercatini, attività di canto e ballo, rappresentazioni teatrali, progetti di giardinaggio e attività di servizio.7

Nel corso del secolo che seguì, il numero di appartenenti all’associazione Primaria aumentò: dalle centinaia di bambini che crescevano negli insediamenti dello Utah a quasi un milione di bambini in tutto il mondo.8 Sotto la direzione di Louie B. Felt, la Primaria si occupò di formare gli insegnanti, istituì classi separate per i bambini di diverse età e nel 1902 iniziò la pubblicazione della rivista Children’s Friend.9 Nel 1913 l’età a cui i ragazzi completavano la Primaria fu abbassata a 12 anni; in seguito, nel 1934, fu abbassata a 12 anni anche per le ragazze.10 Nel 1922 la Primaria introdusse un programma di conseguimento chiamato “Seagulls” [gabbiani] per le ragazze di 12 e 13 anni che frequentavano ancora la Primaria. Questo è stato il primo di molti programmi di conseguimento promossi dalla Primaria.11

Le associazioni della Primaria nelle missioni della Chiesa al di fuori degli Stati Uniti furono sospese durante la Seconda guerra mondiale. Quando in Europa tali associazioni ripresero la loro attività, venivano frequentate da bambini che non erano santi degli ultimi giorni poiché il programma offriva opportunità di fare amicizia e proponeva attività controllate in nazioni che si trovavano alle prese con un difficile dopoguerra. Questo portò, in alcuni casi, alla conversione delle famiglie di questi bambini.12

Per decenni la rivista Children’s Friend aveva fornito agli insegnanti della Primaria materiale per le lezioni. Nel 1949 Adele Cannon Howells diresse la creazione del primo manuale di lezioni ufficiale della Primaria.13 Nel 1952 la Primaria adottò il programma Cub offerto dall’associazione Boy Scouts of America come programma di attività per i ragazzi negli Stati Uniti. Questa affiliazione al programma degli scout è durata quasi settant’anni.14

Basandosi su precedenti sforzi per fornire cure adeguate ai bambini bisognosi, la Primaria fece una raccolta di fondi per costruire, nel 1952, il Primary Children’s Hospital [ospedale dei bambini della Primaria]. Le sorelle della presidenza della Primaria presiedevano il comitato dell’ospedale e i fondi per le cure ospedaliere furono forniti, in parte, da una raccolta di denaro organizzata dalla Primaria.15

Nel 1980 i dirigenti della Chiesa accorparono le riunioni, sospendendo la Scuola Domenicale per i bambini e spostando le riunioni infrasettimanali della Primaria alla domenica, e gli uomini furono chiamati per la prima volta a servire come insegnanti della Primaria. I programmi delle attività per i bambini e le bambine si tenevano ancora di sera durante la settimana, ma ne fu ridotta la frequenza. La Primaria continua ad avere un ruolo centrale nel sostegno che la Chiesa offre alle famiglie nella loro responsabilità di insegnare ai bambini il Vangelo.