Restaurazione e storia della Chiesa
Elijah Able
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

“Elijah Able”, Argomenti di storia della Chiesa

“Elijah Able”

Elijah Able

Elijah Able (a volte scritto Abel o Ables) è stato uno dei primi membri della Chiesa afro-americani e il più conosciuto tra i pochi uomini di colore che furono ordinati al sacerdozio quando Joseph Smith era in vita.

Able, Elijah

Ritratto di Elijah Able

Si sa poco dell’infanzia di Able. La sua nascita nel Maryland è datata tra il 1808 e 1812, e il nome dei suoi genitori è incerto.1 Probabilmente era figlio di una coppia mista. Il censimento USA del 1850 indica che Able era nero per un quarto, e una fonte successiva lo identifica come nero per un ottavo.2

Able crebbe in una nazione, gli Stati Uniti, divisa dalle questioni razziali. Gli Stati del sud permettevano la schiavitù delle persone di discendenza africana; gli Stati del nord avevano reso la schiavitù illegale, sebbene i bianchi nordisti in genere trattassero i neri come inferiori nella società e i matrimoni interrazziali fossero spesso considerati un crimine. Tuttavia il Vangelo restaurato era inteso per tutti, “bianco o nero, schiavo o libero” (2 Nefi 26:33) e, nel settembre del 1832, un membro della Chiesa bianco di nome Ezekiel Roberts battezzò Able nell’Ohio, uno Stato del nord in cui bianchi e neri interagivano più liberamente.

Dopo che Able si trasferì presso la sede centrale della Chiesa a Kirtland, i dettagli principali della sua storia appaiono molto simili a quelli di altri membri maschi adulti. Fu ordinato al Sacerdozio di Melchisedec, ricevette la sua benedizione patriarcale per mano di Joseph Smith sr e fu ordinato Settanta. Nel 1838, Able intraprese una missione a New York e in Canada. In seguito, si unì al corpo principale dei santi a Nauvoo, nell’Illinois.

Nel 1842, Able si trasferì a Cincinnati, nell’Ohio, dove lavorò come falegname e fu attivo nel ramo locale della Chiesa. Nel 1847, sposò una santa degli ultimi giorni, Mary Ann Adams, dalla quale ebbe quattro figli.3 Nel 1853, la famiglia Able emigrò nello Utah. Durante i successivi tre decenni, Able fu attivo nel suo rione di Salt Lake City, lavorò al Tempio di Salt Lake e svolse un’altra missione nell’Ohio.

Nel 1852, un anno prima che gli Able arrivassero nello Utah, Brigham Young annunciò pubblicamente una politica di restrizione del sacerdozio ai maschi neri. Able mantenne il suo ufficio e la sua posizione nel sacerdozio, ma, quando si rivolse al presidente Young per il permesso di ricevere l’investitura del tempio ed essere suggellato a Mary Ann, la richiesta fu respinta. Nel 1879, una seconda richiesta di Able fu respinta dal presidente John Taylor.4 Able rimase fedele fino alla morte, avvenuta il 25 dicembre 1884.

Agli inizi del XX secolo, lo stato di Able di detentore del sacerdozio nero fu in gran parte dimenticato. Gli storici mormoni hanno riscoperto in seguito la storia dell’ordinazione di Able, la sua fede nel Vangelo restaurato e il suo servizio tra i primi missionari.

Argomenti correlati: Jane Elizabeth Manning James, Razza e sacerdozio