Musica
Benvenuto, bel mattino

176

Benvenuto, bel mattino

Con brio

1. Benvenuto, bel mattino, questo è il giorno del Signor;

benvenuto sia il riposo dato all’uomo per pregar.

Insegnanti premurosi nelle classi spiegheran

come vivere il vangelo ed amare il Salvator.

[Chorus]

Benvenuto, bel mattino, questo è il giorno del Signor;

benvenuto sia il riposo dato all’uomo per pregar.

2. Senti il coro di campane che risuona attorno a noi

ed il canto dei bambini che commuove il nostro cuor.

Ogni nota ci rallegra e sostiene il nostro andar,

questa lieta melodia ci sospinge ad affrettar.

[Chorus]

Benvenuto, bel mattino, questo è il giorno del Signor;

benvenuto sia il riposo dato all’uomo per pregar.

3. Ora chini in devozione canti offriamo al Signor,

ed i cuori in emozione vogliono imparar l’amor.

Dagli scritti rivelati impariamo in gioventù

come aver l’ispirazione che ci può condur lassù.

[Chorus]

Benvenuto, bel mattino, questo è il giorno del Signor;

benvenuto sia il riposo dato all’uomo per pregar.

4. Con gli amici ed i vicini, le famiglie nostre insiem,

dai più grandi ai più piccini, siamo parte del Signor.

Resi forti dalla prova ci coroni verità

quando vinta la tempesta ogni mal sconfiggerem.

[Chorus]

Benvenuto, bel mattino, questo è il giorno del Signor;

benvenuto sia il riposo dato all’uomo per pregar.

Testo: Robert B. Baird, 1855–1916

Musica: Ebenezer Beesley, 1840–1906

Dottrina e Alleanze 59:9–10

Mosia 4:15