Musica
Dall’alto scese un angel

9

Dall’alto scese un angel

Devotamente / Più mosso

1. Dall’alto scese un angel

mandato dal Signor,

perché il vangelo eterno

tornasse all’uomo ancor.

A Cumorah svelato fu

il grande piano di Gesù,

nei sacri annali erano celate

sacre verità.

2. La mano di Moroni

il libro sigillò

ma un ordine del cielo

tal voce revelò.

Ed ogni uomo allor vedrà

ciò che il Signore compirà,

la meraviglia ed il prodigio immenso

prima della fin.

3. Condotte da lontano,

famiglie d’Israel

accolsero il Messia,

l’atteso Salvator.

E le perdute profezie,

tradotte per divin poter,

riveleranno al mondo le parole

date da Gesù.

4. S’adempie or nel mondo

il tempo a lungo atteso,

la luce del Vangelo

il buio fugherà.

E ovunque l’uomo allor udrà

la restaurata verità

Dissuggellato il libro annunceremo

l’unico vangel.

5. In patria si raduna

il popol d’Israel,

l’antica gloria ottiene

Gerusalemme ancor.

Sionne sorge e brillerà

di luce e di verità.

La terra intera trepida, attende

il suo Redentor!

Testo: Parley P. Pratt, 1807–1857

Musica: John E. Tullidge, 1806–1873

Joseph Smith — Storia 1:30–34

Dottrina e Alleanze 128:20