Musica
Ricorda che Gesù morì

112

Ricorda che Gesù morì

Con riverenza

1. Ricorda che Gesù morì,

per i peccati tuoi soffrì.

La legge infranta soddisfò,

la legge infranta soddisfò.

La vita eterna ci donò.

2. Deriso ed insultato fu,

Ei ch’era il Re del ciel, Gesù.

Scorno e disprezzo allor subì,

scorno e disprezzo allor subì,

Di spine coronato fu.

3. In croce Cristo agonizzò,

il labbro Suo non mormorò.

La Sua missione adempì,

la Sua missione adempì,

donando all’uomo redenzion.

4. O Padre, il calice amar

Tu puoi da me allontanar;

ma pur la Tua volontà,

ma pur la Tua volontà

Il Tuo Figliuol rispetterà.

5. Quando il Signor Gesù morì

per tal vergogna il sol sparì;

e l’universo inter tremò,

e l’universo inter tremò

“È morto un Dio” sospirò.

6. Ei vive e noi umilmente or

i sacri simboli prendiam

e c’impegniamo in questo dì,

e c’impegniamo in questo dì

a rispettare il Suo voler.

Testo: Eliza R. Snow, 1804–1887

Musica: George Careless, 1839–1932

Dottrina e Alleanze 18:11

Luca 22:42

Luca 23:46