Musica
Se a Kolob tu potessi

178

Se a Kolob tu potessi

Con contemplazione

1. Se a Kolob tu potessi in un attimo fuggir,

volando nello spazio più veloce del pensier,

trovar giammai potresti nell’immensa eternità

l’inizio d’ogni cosa, quando nacquero gli Dei.

2. Tu vedi il grande inizio nello spazio senza fin?

O scopri quando alfine niente più esisterà?

Lo Spirito sussurra: “Non esiste il nulla in ciel,

né mai potrai scoprire alcun regno immaterial”.

3. Le opere di Dio in eterno dureran;

felicità e progresso sono un cerchio senza fin.

Lo spazio non ha confini, la materia non svanirà;

lo spirito non muore, tutto sempre esisterà.

4. Non v’è fine in eterno al potere e alla virtù;

non v’è fine alla saggezza e alla luce di lassù.

Non finiscono i legami, nell’eterna gioventù;

non v’è fine al sacerdozio, nell’eterna verità.

5. Non svanisce mai la gloria, non finisce mai l’amor;

non v’è fine all’esistenza, né alla gloria di lassù.

Non v’è morte su nel cielo, non v’è fine al nostro amor;

non v’è fine all’esistenza, non v’è morte su nel ciel.

Testo: William W. Phelps, 1792–1872

Musica: Melodia inglese, arr. Ralph Vaughan Williams, 1872–1958 dal English Hymnal. Riprodotto per gentile concessione della Oxford University Press. È vietata la riproduzione senza il permesso scritto del proprietario dei diritti d’autore.

Abrahamo 3:1–4, 9

Mosè 1:3–4, 33–39