L’uccellino di carta rossa
    Note a piè di pagina
    Theme

    L’uccellino di carta rossa

    L’autrice vive nell’Idaho, USA.

    Tutto ciò a cui Eve riusciva a pensare era a quanto i suoi amici si sarebbero divertiti senza di lei.

    “Fui infermo, e mi visitaste” (Matteo 25:36).

    The Red Paper Bird

    Eve adorava il periodo natalizio. A scuola, in classe, avevano trascorso la mattinata colorando biglietti e ascoltando bella musica.

    “È l’ora della lettura”, disse la maestra Gruning, “e se se finirete di leggere tutto tra oggi e domani, non avrete alcun compito durante le vacanze di Natale”.

    Tutti i bambini della classe di Eve esultarono, ma lei non se la sentiva molto. Aveva i brividi mentre prendeva il libro da leggere. Aveva molto freddo e le faceva male la gola. Le bruciavano gli occhi mentre fissava le parole sulla pagina. Al termine della scuola, le faceva male anche lo stomaco.

    Finalmente arrivò il momento di andare a casa con suo fratello e sua sorella, Tim e Wilma. Di solito si divertivano mentre tornavano a casa a piedi. Giocavano a prendersi o facevano un pupazzo di neve. Ma quel giorno Eve voleva solo tornare a casa e stendersi.

    Quando arrivò a casa, la mamma le sentì la fronte.

    “Hai la febbre”, disse. “Devi bere molta acqua e riposarti”.

    Eve andò a letto e si addormentò subito. Il mattino seguente, tutti i suoi familiari erano occupati a prepararsi per la giornata, ma la mamma disse che lei era troppo malata per andare a scuola.

    Allora Eve si ricordò qualcosa che la rese triste. Quel giorno c’era la festa di Natale a scuola! Dovevano finire il loro progetto di arte, cantare inni e mangiare dolcetti. Doveva assolutamente andare!

    Ma la mamma non cambiò idea.

    “Mi dispiace che ti perderai la festa, tesoro”, disse. “Ma la tua salute è più importante”.

    Eve cominciò a piangere. La mamma cercò di aiutarla a sentirsi meglio con una buona zuppa. Ma tutto ciò a cui Eve riusciva a pensare era a quanto i suoi amici si sarebbero divertiti senza di lei.

    Nel pomeriggio, Tim e Wilma tornarono da scuola. Avevano le guance rosse per aver giocato nella neve.

    “La festa a scuola è stata molto divertente”, disse Wilma. “Abbiamo fatto uccellini di carta rossa da appendere a casa”.

    Tim prese qualcosa dalla tasca.

    “E guarda: la maestra Grunig ci ha dato un regalo speciale per te. Così anche tu puoi fare un uccellino di carta rossa!”.

    Eve sorrise. “Potete mostrarmi come si fa?”.

    Tim e Wilma mostrarono a Eve come tagliare lungo la linea tratteggiata e piegarlo nel modo giusto. Poi la aiutarono a fare un piccolo nodo al filo.

    “Mamma, guarda cosa ho fatto!”, disse Eve mostrando la sua nuova decorazione di Natale preferita.

    Eve pensò a quanto fosse stata gentile la maestra Grunig a ricordarsi di lei che era malata, e a quanto anche Tim e Wilma l’avessero aiutata. Ora, ogni volta che Eve guardava l’uccellino di carta rossa, sentiva tanto amore. ●

    Crea un uccellino di carta!

    1. Taglia questa pagina e incollala su un foglio rosso. Poi ritaglia l’uccellino e le ali.

    2. Con attenzione fai un taglio lungo la linea tratteggiata sull’uccellino. Infila le ali nella fessura.

    3. Fai un buchino al di sopra delle ali e, per appenderlo, infilaci un cordoncino e chiudilo con un nodo.