Natale nel mondo
    Note a piè di pagina
    Theme

    Natale nel mondo

    child hitting pinata

    Molte persone in Messico si riuniscono con la famiglia e gli amici per il gioco della pignatta come parte della loro celebrazione del Natale.

    Quali sono alcune delle vostre tradizioni natalizie preferite? Imbacuccarsi per andare in giro a cantare inni di Natale con la famiglia? Andare in slitta e poi bere cioccolata calda? Andare in spiaggia per una grigliata?

    Nonostante ciò che alcune aziende di biglietti natalizi sembrano rappresentare, il Natale si celebra in ogni clima, cultura e luogo, spesso senza un filo di neve o l’ombra di un abete.

    Ecco alcuni modi in cui i giovani di tutto il mondo celebrano la nascita del Salvatore.

    family with Santa Claus

    Illustrazioni di Nina Hunter

    “Il mese di dicembre per la mia famiglia significa unità. Ci piace vivere seguendo l’esempio di Cristo e cerchiamo sempre di ricordarci ciò che Egli ha fatto per noi e le molte benedizioni che abbiamo ricevuto. In soggiorno abbiamo un’immagine del Salvatore circondata da circa venti cuori rossi.

    Quando a mezzanotte ci prepariamo ad aprire i regali, prima guardo la mia famiglia e poi l’immagine di Cristo. Sono fiera di avere quell’immagine in soggiorno e sono fiera di poter dire a me stessa che ciò che Egli desiderava così tanto per la mia famiglia sta succedendo.

    Ho in programma di svolgere una missione a tempo pieno. Questi momenti condivisi a Natale accrescono il desiderio di parlare del Vangelo con gli altri. Con il Vangelo, il Natale ha tutto un altro significato. Con il Vangelo, ogni cosa relativa al Natale è incentrata su Cristo e sulla famiglia e questo mi dà ancora più conforto”.

    Myrium G., Parigi, Francia

    girl from India

    “In Bangalore il Natale viene ampiamente celebrato. Tutti festeggiano, che siano induisti, musulmani o cristiani. Molte persone addobbano l’albero di Natale e appendono una stella in casa loro.

    Una tradizione della nostra famiglia è quella di seguire il calendario “Sii una luce” fornito dalla Chiesa. Inoltre, mia madre inizia a preparare torte per i vicini, i colleghi, gli amici e i familiari. La vigilia di Natale invitiamo tutti i membri della nostra famiglia da noi. Iniziamo la nostra riunione di Natale alle 22:30 e cantiamo inni, leggiamo le Scritture, guardiamo dei video di Natale e chiacchieriamo.

    A mezzanotte del 25 dicembre invitiamo i bambini piccoli a mettere il bambino Gesù nella culla. Ci scambiamo gli auguri di Natale, tagliamo la torta, parliamo tutta la sera e andiamo a letto tardi.

    Siamo molto grati che Gesù sia parte della nostra vita. Grazie a Lui troviamo la gioia duratura”.

    Ankita K., Bangalore, India

    volunteers

    “Il Natale del 2018 è stato il mio Natale più bello. C’era un sentimento di unità e calore e ho potuto partecipare a un evento per i rifugiati.

    Ho fatto degli stivali rossi di carta e ho insegnato agli invitati alla cena a farli, per metterne uno in ogni piatto. Le persone invitate alla serata hanno portato zaini pieni di articoli per l’igiene personale in modo che potessero essere distribuiti la domenica.

    Come parte della serata, abbiamo guardato un film su Cristo insieme ai rifugiati. È stato un Natale da ricordare”.

    Alexis L., Parigi, Francia

    kids in front of lemonade stand

    “Avevamo costruito questa bancarella della limonata per usarla d’estate, ma il periodo natalizio è il momento perfetto per sfruttarla per distribuire biscotti e cioccolata calda alle persone. Quando trovo dei modi creativi per servire gli altri, mi sento più vicina al Salvatore”.

    Brooklyn H., Alberta, Canada

    kids with a dog

    “Mi piace passare del tempo con le mie sorelle, specialmente quando giochiamo insieme. Durante il periodo natalizio ogni sera ceniamo a lume di candela. Dà un sentimento di pace. La luce delle candele mi ricorda il nostro Salvatore, che è la Luce del mondo”.

    Dane H., Alberta, Canada

    young man surfing

    “Molti considerano le montagne un luogo di pace dove poter entrare in comunione con la natura e scoprire la bellezza delle creazioni di Dio. Qui alle Hawaii, però, sentiamo e riconosciamo il potere di Dio nel mare e nelle sue meraviglie.

    Tutti i momenti trascorsi circondati dalla natura e dalla famiglia sono esperienze che legano. Si stacca dalle distrazioni della vita e ci si concentra sulla bellezza intorno a noi, che si trova sia nelle cose che vediamo sia nelle persone con cui stiamo vivendo quell’esperienza.

    Quale momento migliore del Natale per sentirci più legati alla terra e alla nostra famiglia, sapendo che entrambe hanno un ruolo fondamentale nel piano preparato dal nostro Padre Celeste e dal nostro Salvatore Gesù Cristo?”.

    Diane A., con fotografia di Zyrus A., Hawaii, USA

    family in front of temple replica

    “La mia famiglia è sempre impegnata in qualche tipo di attività di servizio a Natale. Tra le altre cose, offriamo cibo e dolcetti a chi è nel bisogno. Servendo gli altri possiamo mostrare l’amore di Dio. I miei genitori mi hanno insegnato il significato del Natale dandomi il buon esempio e servendo gli altri. Questa esperienza mi ha aiutato a capire il mio ruolo sulla terra e il vero significato del Natale”.

    Aaron S., Bangalore, India

    young man

    “A volte, dato che siamo una famiglia numerosa, ci riuniamo in questa casa e in quella a fianco. Ascoltiamo musica. Balliamo. A dicembre cerchiamo di stare il più possibile insieme in famiglia visto che siamo a casa da scuola.

    Giochiamo. Paliamo. Ridiamo. Mangiamo. Questa è la nostra tradizione. Quando c’è la scuola non ho tempo di fare tutte queste cose con la mia famiglia. Perciò cerchiamo di mantenere vive queste tradizioni. La famiglia è la cosa più importante. Queste tradizioni ci aiutano a stare insieme in famiglia”.

    Juan C., Barranquilla, Colombia

    “Dopo l’incendio mi sono resa conto che le cose più importanti da avere sono la famiglia e gli amici. Perciò, anche se non abbiamo ricevuto molti regali, è stato bello anche solo poter essere circondati dalla famiglia. È stato comunque un momento felice per noi, anche se non era il nostro solito Natale”.

    Rachel W.

    “Ho potuto aiutare a scaricare e a organizzare diversi carichi di giocattoli dati in beneficenza. Poi abbiamo aperto le porte e abbiamo fatto entrare tutti. È stato divertente guardare tutti i bambini. I loro occhi si sono illuminati. Erano talmente emozionati! Mi ha reso felice vederli così contenti e in pace dopo aver attraversato un’esperienza così terribile”.

    Audrey V.

    “È stato bellissimo vedere che tutti si sono riuniti e aiutati a vicenda. […] Ho imparato che le cose materiali non contano così tanto. Il servizio, la famiglia e il tempo trascorso insieme sono molto più importanti. La vita è preziosa. Le cose possono sempre peggiorare, perciò dobbiamo cercare di goderci i momenti felici quando si presentano. Siamo noi che creiamo i momenti felici!”.

    Billy A.