Non siete soli, credetemi
    Note a piè di pagina
    Theme

    Giovani Adulti

    Non siete soli, credetemi

    Christmasy window

    Fotografia della donna di Getty Images

    Ormai giovane adulta, pensavo di sapere tutto sulla solitudine. Crescendo mi ero trasferita molte volte, così avevo molta esperienza nel lasciare la mia zona di comfort per farmi degli amici. E quando ho sposato il ragazzo migliore al mondo, sapevo che non mi sarei mai più sentita sola, giusto?

    Sbagliato.

    La solitudine nei giovani adulti è praticamente inevitabile, anche se potrebbe durare solo per poco. Siamo sommersi di cose da fare che ci fanno correre in maniera frenetica. Ci stiamo assumendo dei nuovi ruoli: studente, coniuge, lavoratore o genitore. Stiamo lasciando la nostra casa e la nostra famiglia. Siamo bombardati da decisioni importanti, persino emarginanti. Inoltre, siamo ancora soggetti alle prove della vita, quotidiane e non. Tutte queste cose possono sommarsi per rendere la solitudine uno dei sentimenti principali tra i giovani adulti di oggi. Fortunatamente, esistono dei modi per combattere questa solitudine e ne parleremo in questa sezione.

    A pagina 44, Shaila racconta di come unirsi alla Chiesa l’abbia alla fine aiutata a superare la solitudine. A pagina 48, Mindy ci insegna come possiamo trovare e apprezzare l’amicizia come ha fatto Cristo. Inoltre, negli articoli solo digitali, Bella spiega gli effetti che le buone amicizie possono avere su di noi e offre un paio di suggerimenti a chi è solo e lontano dai propri cari durante il periodo natalizio.

    Ci sono modi per superare la solitudine, come uscire e farsi dei nuovi amici, avere interazioni sociali sincere ogni giorno o sviluppare un rapporto più stretto con il Salvatore. Quando ci rendiamo conto che Gesù Cristo è sempre con noi, quando vediamo che non siamo mai davvero soli, allora troviamo la forza di aprirci, di instaurare rapporti sani e di benedire la vita di chi ci circonda.

    Da qualcuno che crede in voi,

    Alexandra Palmer