Affrontare i cambiamenti
    Note a piè di pagina
    Theme

    Insegnare agli adolescenti e ai bambini piccoli

    Affrontare i cambiamenti

    life transitions

    Illustrazione di David Green

    Iniziare la scuola. Lasciare la Primaria. Andare al tempio. Trovare un nuovo lavoro. Diplomarsi alla scuola superiore. Svolgere una missione.

    Queste sono solo alcune delle tappe fondamentali che i vostri figli potrebbero affrontare nella vita e tutte richiedono una preparazione speciale. I cambiamenti possono intimorire, ma ci sono degli strumenti utili per affrontarli con successo. Ecco alcuni consigli utili per guidare i vostri figli attraverso i cambiamenti della vita.

    • Ascoltate i sentimenti che provano riguardo al cambiamento. Chiedete loro per cosa sono emozionati e cosa invece li rende nervosi. Incoraggiateli, ma cercate di capire le loro preoccupazioni. A volte un orecchio empatico è tutto ciò di cui hanno bisogno per sentirsi a proprio agio con l’imminente cambiamento.

    • Informateli il più possibile in merito a ciò che si possono aspettare di fronte a una novità. Per esempio, se vostro figlio va per la prima volta al tempio per celebrare i battesimi, spiegategli passo per passo quello che accadrà una volta nel tempio. Se state per trasferirvi in una nuova città, scoprite quello che potete sulla loro nuova scuola, sul nuovo rione e sul vicinato. Riducendo il numero di incognite, eliminate le fonti di ansia. Conoscere queste cose può aiutarli a sentire di avere parzialmente sotto controllo la situazione.

    • Fate un programma per gestire le situazioni nuove. Prevedete potenziali problemi e pensate a dei modi in cui affrontarli. Aiutate i figli a pensare a delle soluzioni ai loro dubbi: “E se sbagliassi autobus?”, “E se in campeggio mi sentissi solo?”, “E se non mi piacesse il mio nuovo insegnante?”. Preparate un piano d’emergenza in modo che si sentano più tranquilli: “Se ti agiti troppo, chiamami e verrò a prenderti”, “Se una materia è troppo difficile, possiamo parlarne con l’insegnante”.

    • Rafforzateli rammentando loro le tappe fondamentali che hanno già superato e gli strumenti che hanno ora a disposizione per aiutarli ad avere successo. Usate un linguaggio positivo e incoraggiante: “Hai superato quello, puoi riuscire anche in questo!”, “Puoi fare cose difficili”, “Hai le qualità necessarie. Sei pronto”, “Io credo in te”.

    • Rassicurateli che tutto andrà bene. Molte persone hanno superato difficoltà simili e molto probabilmente sarà così anche per loro! Ricordate loro che possono pregare il Padre Celeste per ricevere aiuto in qualsiasi momento, ovunque e per qualsiasi cosa.

    • Create una rete di supporto in modo che i vostri figli non si sentano soli nelle loro difficoltà. Se avete vissuto qualcosa di simile, parlatene con loro. Come vi siete sentiti? Come vi siete adattati? Cercate di trovare qualcuno che funga da “compagno nel cambiamento” per vostro figlio. Possono trovare un amico con cui stare durante la nuova classe della Primaria? C’è qualcuno che conoscete che potrebbe far loro da mentore al lavoro o in classe? Chi saranno i loro coinquilini all’università?

    • Andate al loro passo. Vostro figlio potrebbe aver bisogno di una piccola spinta oppure di essere trattenuto un po’, ma cercate di non modificare troppo la sua andatura naturale. Lasciatevi guidare da loro. Se vogliono affrontare la cosa di petto, assicuratevi che abbiano gli strumenti per farlo. Se non si sentono ancora pronti, non forzateli a gettarvisi a capofitto. Incoraggiateli gentilmente ad avventurarsi al di fuori della loro zona di comfort, ma andateci piano. Adeguatevi alle necessità di vostro figlio e ricercate la guida dello Spirito per sapere come aiutare nel modo migliore.