2019
Guidate verso Monica
File scaricati
Libro intero (PDF)
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

Voci dei Santi degli Ultimi Giorni

Guidate verso Monica

Rosana Soares

Utah, USA

Latter-Day Saint Voices

Illustrazione di Stan Fellows

Quando vivevo a San Paolo, in Brasile, ho conosciuto una donna speciale di nome Grazia. Era una donna adorabile e gentile, un’amica per tutti.

Grazia era la mia collega di insegnamento in visita. Aveva tre figli, lavorava part-time e non aveva né un’automobile né un telefono, ma nessuna di queste cose le impediva di servire.

Dal mio balcone riuscivo a vedere solo una finestra di casa sua. Quando era disponibile, Grazia metteva un pezzo di stoffa rossa a quella finestra come segnale del fatto che era pronta a fare una visita. Non trovava mai una scusa per non servire. Ho pensato spesso al segnale di Grazia e al suo esempio meraviglioso di servizio fedele e semplice.

C’è un’esperienza impressa nella mia mente. Ci eravamo preparate e avevamo pregato prima di andare a visitare una delle nostre sorelle. Mentre ci stavamo avvicinando a casa sua, ci siamo rese conto che in realtà avevamo guidato fino a casa di un’altra sorella! Avevamo l’incarico di far visita a questa sorella — una madre con due bambini piccoli meno attiva — ma non avevamo programmato di farlo quel giorno. Dato che eravamo lì, abbiamo bussato, ma non ha risposto nessuno.

Abbiamo deciso di non lasciar perdere e abbiamo aspettato. Alla fine, la sorella, Monica, è arrivata e ci ha detto di essere impegnata. Ci siamo accorte che era stanca e quasi in lacrime. Quando abbiamo detto che eravamo lì per dare una mano, ci ha permesso di entrare. Suo figlio stava piangendo, così le abbiamo detto di prendersi cura di lui e che noi avremmo aspettato. Quando Monica è salita al piano di sopra col bambino, noi ci siamo messe al lavoro, pulendo diverse stanze e piegando tutti i vestiti che riuscivamo a vedere.

Quando Monica ha visto che bell’aspetto aveva la sua casa, ha cominciato a piangere, ci ha aperto il suo cuore e ha raccontato alcune delle sue difficoltà. Abbiamo promesso di aiutarla e abbiamo parlato delle sue difficoltà alla presidentessa della Società di Soccorso. La domenica seguente, Monica era in chiesa.

È diventata una sorella attiva, felice, e noi abbiamo continuato a prenderci cura di lei con amore e premura. Aveva ancora le stesse difficoltà, ma era in grado di affrontarle con maggior fede e coraggio grazie al fatto che era attiva nella Chiesa.

Sono molto grata per l’esempio di Grazia durante il nostro servizio insieme. Avevamo pregato per ricevere una guida, e Dio ci aveva guidate verso Monica.