2014
Entrambe le parti del beneficio
precedente avanti

Entrambe le parti del beneficio

La frequenza al tempio e la storia familiare sono entrambe importanti; se unite insieme, portano ulteriori benedizioni.

Both Parts of the Blessing

Sfogliando le pagine della Liahona di questo mese, guardate la vasta gamma di combinazioni di colori che conferiscono una ricca energia e vitalità a ogni immagine, dipinto o disegno. Molti dei colori sono stati resi possibili perché due dei colori primari — rosso, giallo o blu — sono stati combinati per creare un nuovo colore, uno che non poteva esistere se i colori primari fossero stati tenuti separati.

La storia familiare e il lavoro di tempio hanno qualcosa in comune con quei colori: potete ricevere più benedizioni combinando le due opere importanti. Questo avviene perché la storia familiare e il lavoro di tempio sono in realtà due parti di una singola opera — l’opera di salvezza. Naturalmente, riceverete grandi benedizioni aiutando gli altri con la loro storia familiare e frequentando il tempio per svolgere il lavoro per le persone i cui nomi sono stati portati lì. Ma riceverete ancor più grandi benedizioni — godendo dell’intera tavolozza dei colori — quando combinerete le due parti e troverete i vostri nomi di famiglia e poi svolgerete il lavoro per i vostri antenati nel tempio.

Come ha insegnato l’anziano Richard G. Scott, del Quorum dei Dodici Apostoli:

“Il lavoro di tempio e genealogico è un’opera unica divisa in due parti […]

Il Padre nei cieli vuole che ciascuno di noi riceva entrambe le metà del beneficio di quest’essenziale opera svolta per procura. Egli ha guidato altre persone in modo che ci mostrassero come qualificarci. Dipende da voi e da me reclamare tali benedizioni.

Qualsiasi opera svolgiate nei templi è tempo ben speso, ma ricevere le ordinanze in favore di uno dei vostri antenati renderà il tempo passato al tempio ancora più sacro, e riceverete benedizioni ancora maggiori”.1

Quindi, quali sono alcune delle “benedizioni ancora maggiori” che giungono quando riceviamo “entrambe le parti del beneficio”? A destra ci sono diverse promesse fatte dagli apostoli moderni.

Un’influenza spirituale raffinatrice

Presidente Boyd K. Packer

“Il lavoro genealogico svolto dai membri della Chiesa ha il potere di smussare, calmare e rendere più spirituali coloro che vi si dedicano. Costoro comprendono che, con il loro lavoro, stanno legando insieme i membri della loro famiglia […] Quando iniziamo a lavorare alla nostra genealogia, troviamo che il nostro interesse cresce al di là del fatto di raccogliere nomi […] Il nostro interesse volge i nostri cuori verso i nostri padri; ci preoccupiamo di trovarli, conoscerli e servirli”.2

Parte di un’opera più grande

Anziano Russell M. Nelson

“I legami spirituali […] si formano. […] Quando i nostri cuori si volgono ai nostri antenati, qualcosa dentro di noi cambia. Ci sentiamo parte di qualcosa più grande di noi”.3

Una protezione contro le tentazioni

Anziano David A. Bednar

“Ognuno di noi trae beneficio da tutti coloro che ci hanno preceduto. Conoscere quelle storie ci aiuta a capire veramente chi siamo e da dove veniamo. […] Sta[te] facendo ricerche sulla [vostra] famiglia e sta[te] aiutando gli altri con le loro? Questa, per un giovane nell’iniquità del mondo in cui viviamo oggi, è una delle più grandi protezioni contro le tentazioni dell’avversario”.4

Aiuto dal mondo invisibile

“Forse, se svolgessimo il lavoro in favore di coloro che si trovano nel mondo invisibile, che desiderano ardentemente e pregano per il lavoro che possiamo svolgere per loro, il mondo invisibile in cambio ci aiuterebbe in questo momento di bisogno urgente. Ci sono molte più persone in quell’altro mondo di quante ce ne siano qui. C’è molto più potere e forza lì, di quanto ne abbiamo qui su questa terra”.5

Che cosa farete?

Che cosa farete per “reclamare tali benedizioni” di trovare i nomi di famiglia e poi portarli al tempio? Pianificate oggi di portare le promesse di ricevere entrambe le parti del beneficio nella vostra vita.

Illustrazioni fotografiche di Welden C. Andersen e Steve Tregeagle; dipinto di John A. Widtsoe di R. E. Bird