Il ministero
    Note a piè di pagina
    Theme

    Il ministero

    Implementeremo un approccio nuovo e più santo al prenderci cura degli altri e al ministrare loro.

    Grazie, anziano Gong e anziano Soares, per le vostre sentite espressioni di fede. Siamo davvero molto grati per voi e le vostre care e rispettive mogli.

    Cari fratelli e care sorelle, siamo costantemente alla ricerca della guida da parte del Signore su come possiamo aiutare i nostri membri a osservare i comandamenti di Dio, soprattutto questi due grandi comandamenti: amare Dio e amare il nostro prossimo.1

    Per mesi abbiamo cercato un modo migliore per ministrare alla maniera del Salvatore alle necessità materiali e spirituali dei nostri membri.

    Abbiamo preso la decisione di abolire il programma di insegnamento familiare e quello di insegnamento in visita così come li abbiamo conosciuti finora. Al loro posto, implementeremo un approccio nuovo e più santo al prenderci cura degli altri e al ministrare loro. Chiameremo questi sforzi semplicemente “ministero”.

    Gli sforzi efficaci nel ministrare sono resi possibili dai doni innati delle sorelle e dal potere senza eguali del sacerdozio. Abbiamo tutti bisogno di questa protezione contro gli astuti inganni dell’avversario.

    L’anziano Jeffrey R. Holland, del Quorum dei Dodici Apostoli, e la sorella Jean B. Bingham, presidentessa generale della Società di Soccorso, spiegheranno come i fratelli incaricati del sacerdozio e le sorelle incaricate della Società di Soccorso e delle Giovani Donne opereranno ora nel servire i membri della Chiesa di tutto il mondo e nel vegliare su di loro.

    La Prima Presidenza e i Dodici sono unanimi nel sostenere il loro messaggio. Con gratitudine e devozione apriamo questo nuovo capitolo della storia della Chiesa. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.