Quello che ogni detentore del Sacerdozio di Aaronne deve comprendere
    Note a piè di pagina
    Theme

    Quello che ogni detentore del Sacerdozio di Aaronne deve comprendere

    La vostra ordinazione al Sacerdozio di Aaronne è fondamentale nell’aiutare i figli di Dio a ricevere il potere espiatorio di Cristo.

    Fratelli, è un privilegio essere con voi a questa conferenza storica. All’inizio del mio servizio come presidente di missione, fu emozionante ricevere il nostro primo gruppo di nuovi missionari. Alcuni dei nostri missionari più esperti si stavano preparando per una breve riunione da fare con loro. Notai che avevano sistemato a semicerchio alcune sedie per bambini.

    “Per chi sono le sedioline?”, chiesi.

    I missionari, un po’ imbarazzati, risposero: “Per i nuovi missionari”.

    Credo che il modo in cui vediamo gli altri influenzi profondamente la loro percezione di chi sono e di ciò che possono diventare.1 Quel giorno i nostri nuovi missionari si sedettero su sedie da adulti.

    Temo che a volte ai nostri giovani uomini del Sacerdozio di Aaronne diamo, in senso figurato, delle sedie per bambini su cui sedersi, invece di aiutarli a vedere che Dio ha dato loro da svolgere un sacro incarico di fiducia e un’opera vitale.

    Il presidente Thomas S. Monson ci ha suggerito che i giovani uomini devono comprendere “che cosa vuol dire […] essere detentori del sacerdozio di Dio [e che] devono essere guidati verso la consapevolezza spirituale della sacralità della loro chiamata ricevuta per ordinazione”2.

    Oggi, prego che lo Spirito Santo ci guidi verso una comprensione maggiore del potere e della sacralità del Sacerdozio di Aaronne e che ci ispiri a focalizzarci con più diligenza sui nostri doveri sacerdotali. Il mio messaggio è per tutti i dententori del Sacerdozio di Aaronne, inclusi coloro che detengono anche il Sacerdozio di Melchisedec.

    L’anziano Dale G. Renlund ha insegnato che lo scopo del sacerdozio è quello di fornire ai figli di Dio l’accesso al potere espiatorio di Gesù Cristo.3 Per poter ricevere il potere espiatorio di Cristo nella nostra vita, dobbiamo credere in Lui, pentirci dei nostri peccati, stipulare e osservare sacre alleanze attraverso le ordinanze, e ricevere lo Spirito Santo.4 Questi non sono principi che mettiamo in pratica una sola volta; piuttosto, essi cooperano, rinforzandosi l’un l’altro e concatenandosi in un processo continuo di crescente progresso per “[venire] a Cristo, [ed essere] resi perfetti in lui”5.

    Qual è, dunque, il ruolo del Sacerdozio di Aaronne in tal senso? In che modo ci aiuta a ottenere l’accesso al potere espiatorio di Cristo? Credo che la risposta sia nelle chiavi del Sacerdozio di Aaronne: le chiavi del ministero degli angeli e del vangelo preparatorio.6

    Il ministero degli angeli

    Iniziamo da uno degli aspetti del ministero degli angeli. Prima di poter avere fede in Gesù Cristo, i figli di Dio devono conoscerLo e apprendere il Suo vangelo. Come ha detto l’apostolo Paolo:

    “Come crederanno in colui del quale non hanno udito parlare? E come udiranno, se non v’è chi predichi?

    E come predicheranno se non sono mandati? […]

    Così la fede vien dall’udire e l’udire si ha per mezzo della parola di Cristo”7.

    Fin dalla notte dei tempi, Dio ha “mandato degli angeli a insegnare ai figlioli degli uomini per rendere [manifesta] la venuta di Cristo”8. Gli angeli sono esseri celesti che portano il messaggio di Dio.9 Sia in ebraico che in greco, la radice della parola angelo significa “messaggero”10.

    In maniera molto simile a quella in cui gli angeli sono messaggeri autorizzati mandati da Dio a dichiarare la Sua parola e, in tal modo, promuovere la fede, noi che deteniamo il Sacerdozio di Aaronne siamo stati ordinati a “insegnare e [a] invitare tutti a venire a Cristo”11. Predicare il Vangelo è un dovere del sacerdozio. Inoltre, il potere associato a tale dovere non riguarda solo i profeti né solo i missionari. Riguarda voi!12

    Quindi, come si ottiene questo potere? In che modo un diacono di dodici anni — o chiunque di noi — porta la fede in Cristo fino al cuore dei figli di Dio? Iniziamo facendo tesoro della Sua parola in modo che il suo potere dimori in noi.13 Egli ha promesso che, se lo faremo, avremo “il potere di Dio per convincere gli uomini”14. Può trattarsi di un’opportunità di insegnamento durante la riunione del quorum o di andare a trovare un membro a casa. Può trattarsi di qualcosa di meno formale, come una conversazione con un amico o un familiare. In ciascuna di queste situazioni, se ci siamo preparati, possiamo insegnare il Vangelo come fanno gli angeli: per il potere dello Spirito Santo.15

    Jacob e il fratello Holmes

    Di recente ho ascoltato Jacob, un detentore del Sacerdozio di Aaronne della Papua Nuova Guinea, rendere testimonianza del potere del Libro di Mormon e del modo in cui lo ha aiutato a resistere al male e a seguire lo Spirito. Le sue parole hanno fatto crescere la mia fede e quella degli altri. La mia fede è aumentata anche ascoltando detentori del Sacerdozio di Aaronne insegnare e rendere testimonianza nelle riunioni dei rispettivi quorum.

    Giovani uomini, voi siete messaggeri autorizzati. Con le vostre parole e con le vostre azioni potete portare la fede in Cristo fino al cuore dei figli di Dio.16 Come ha detto il presidente Russell M. Nelson: “Per loro sarete come un angelo ministrante”17.

    Il vangelo preparatorio

    Una maggiore fede in Cristo porta sempre al desiderio di cambiare o di pentirsi.18 Pertanto, è logico che la chiave del ministero degli angeli sia accompagnata dalla chiave del vangelo preparatorio, “il Vangelo del pentimento e del battesimo, e della remissione dei peccati”19.

    Studiando i vostri doveri nel Sacerdozio di Aaronne, noterete il chiaro incarico di invitare gli altri a pentirsi e a migliorare.20 Ciò non significa mettersi a un angolo della strada e gridare: “Pentitevi!”. Più spesso significa che siamo noi a pentirci, che siamo noi a perdonare e che, nel ministrare agli altri, siamo noi a offrire la speranza e la pace che scaturiscono dal pentimento — perché lo abbiamo sperimentato di persona.

    Ho accompagnato alcuni detentori del Sacerdozio di Aaronne a far visita ad altri membri del quorum. Ho visto con i miei occhi che le loro premure inteneriscono il cuore dei loro fratelli aiutandoli a sentire l’amore di Dio. Ho ascoltato un giovane rendere testimonianza del potere del pentimento ai suoi coetanei. Quando lo ha fatto, il cuore di quei ragazzi si è intenerito, essi hanno assunto degli impegni e hanno sentito il potere guaritore di Cristo.

    Il presidente Gordon B. Hinckley ha insegnato: “Una cosa è pentirsi e un’altra è ottenere la remissione o [il] perdono dei peccati. Il potere di compiere questo atto risiede nel Sacerdozio di Aaronne”21. Le ordinanze del battesimo e del sacramento, di pertinenza del Sacerdozio di Aaronne, attestano e completano il nostro pentimento per la remissione dei peccati.22 Il presidente Dallin H. Oaks lo ha spiegato in questo modo: “Ci viene comandato di pentirci dei nostri peccati e di venire al Signore con il cuore spezzato e lo spirito contrito e prendere il sacramento. […] Quando noi rinnoviamo in questo modo le alleanze fatte al battesimo, il Signore rinnova l’effetto purificatore del nostro battesimo”23.

    Fratelli, amministrare le ordinanze che portano la remissione dei peccati al cuore penitente mediante il potere espiatorio del Salvatore è un privilegio sacro.24

    Ultimamente mi hanno raccontato di un sacerdote, con difficoltà a esprimersi, che ha benedetto il sacramento per la prima volta. Quando lo ha fatto, uno spirito possente è sceso su di lui e sulla congregazione. Nel corso della riunione ha reso una testimonianza semplice ma chiara del potere di Dio che aveva sentito durante quell’ordinanza.

    Il quorum dei sacerdoti con la famiglia Mbuelongo

    A Sydney, in Australia, quattro membri di un quorum dei sacerdoti hanno battezzato alcuni componenti della famiglia Mbuelongo. La madre di uno di questi sacerdoti mi ha raccontato il modo in cui questa esperienza ha avuto un forte impatto su suo figlio. Questi sacerdoti hanno compreso che cosa significa essere stati “[incaricati] da Gesù Cristo”25.

    Come sapete, ora i sacerdoti possono officiare nella celebrazione dei battesimi per procura nel tempio. Di recente mio figlio, di diciassette anni, mi ha battezzato in favore di alcuni nostri avi. Abbiamo provato entrambi una profonda gratitudine per il Sacerdozio di Aaronne e per il privilegio di agire per la salvezza dei figli di Dio.

    Giovani uomini, se svolgerete diligentemente i vostri doveri sacerdotali, parteciperete con Dio alla Sua opera di “fare avverare l’immortalità e la vita d eterna dell’uomo”26. Esperienze come queste accrescono il vostro desiderio di insegnare il pentimento e di battezzare i convertiti in veste di missionari, e vi preparano a farlo. Vi preparano anche a servire per tutta la vita nel Sacerdozio di Melchisedec.

    Giovanni Battista, il nostro esempio

    Detentori del Sacerdozio di Aaronne, abbiamo il privilegio e il dovere di essere compagni di servizio di Giovanni Battista. Giovanni fu mandato quale messaggero autorizzato a rendere testimonianza di Cristo e a invitare tutti a pentirsi e a essere battezzati — ovvero, esercitò le chiavi del Sacerdozio di Aaronne di cui abbiamo parlato. Quindi Giovanni disse: “Ben vi battezzo io con acqua, in vista del ravvedimento; ma colui che viene dietro a me è più forte di me, […] egli vi battezzerà con lo Spirito Santo e con fuoco”27.

    Pertanto, il Sacerdozio di Aaronne, con le chiavi del ministero degli angeli e del vangelo preparatorio, prepara la via attraverso la quale i figli di Dio possono ricevere, mediante il Sacerdozio di Melchisedec, il dono dello Spirito Santo, il dono più grande che possiamo ricevere in questa vita.28

    Che grande responsabilità Dio ha dato ai detentori del Sacerdozio di Aaronne!

    Un invito e una promessa

    Genitori e dirigenti del sacerdozio, riuscite a capire l’importanza del consiglio dato dal presidente Monson sull’aiutare i giovani uomini a capire “che cosa vuol dire […] essere detentori del sacerdozio di Dio”29? Comprendere il Sacerdozio di Aaronne e fargli onore li preparerà a essere detentori fedeli del Sacerdozio di Melchisedec, missionari pieni di potere e mariti e padri retti. Grazie al loro servizio, i giovani comprenderanno il potere del sacerdozio, che è il potere di agire nel nome di Cristo per la salvezza dei figli di Dio, e ne percepiranno la realtà.

    Giovani uomini, Dio ha un’opera da farvi compiere.30 La vostra ordinazione al Sacerdozio di Aaronne è fondamentale nell’aiutare i Suoi figli a ricevere il potere espiatorio di Cristo. Vi prometto che se metterete tali sacri doveri al centro della vostra vita, percepirete il potere di Dio come non avete mai fatto prima. Comprenderete la vostra identità quali figli di Dio, incaricati con una santa chiamata a svolgere la Sua opera. E, come Giovanni Battista, contribuirete a preparare la via per il ritorno di Suo Figlio. Di queste verità rendo testimonianza nel nome di Gesù Cristo. Amen.