In che modo preparo le persone per il battesimo e la confermazione?
precedente avanti

12

In che modo preparo le persone per il battesimo e la confermazione?

Rifletti sui seguenti punti

Rifletti sui seguenti punti

  • Che cosa ho bisogno di fare per aiutare le persone a prepararsi per il battesimo e la confermazione?

  • In che modo faccio un’intervista per il battesimo in maniera efficace?

  • In che modo si programma e si dirige una cerimonia battesimale spirituale?

  • In che modo lavoro a stretto contatto con il vescovo per assicurarmi che i nuovi convertiti siano confermati?

  • Perché è importante compilare i certificati di battesimo e confermazione?

Prepara le persone per il battesimo e la confermazione

Lo scopo dell’insegnamento è aiutare le persone a sviluppare la fede in Gesù Cristo e pentirsi dei loro peccati. Come ha insegnato Mormon: «Il primo frutto del pentimento è il battesimo» (Moroni 8:25). L’intervista per il battesimo è il modo stabilito dalla Chiesa per assicurarsi che ogni candidato soddisfi i requisiti stabiliti dal Signore per il battesimo e sia preparato a ricevere il dono dello Spirito Santo. Attraverso questa intervista i candidati al battesimo soddisfano il requisito scritturale di testimoniare davanti a un rappresentante autorizzato della Chiesa che «si sono veramente pentiti di tutti i loro peccati» (DeA 20:37). Gli impegni che i simpatizzanti si assumono li preparano a fare e mantenere l’alleanza battesimale. Le persone che hanno mantenuto gli impegni che hai chiesto loro di assumersi saranno ben preparate per l’intervista, come pure per appartenere alla Chiesa e rimanere attive.

Quando insegni ai simpatizzanti e li prepari per il battesimo e la confermazione, assicurati che soddisfino i requisiti battesimali.

Requisiti per il battesimo

Dottrina e Alleanze 20:37

  • Umiliarsi dinanzi a Dio.

  • Desiderare di essere battezzato.

  • Venire innanzi con il cuore spezzato e lo spirito contrito.

  • Pentirsi di tutti i peccati.

  • Essere disposto a prendere su di sé il nome di Gesù Cristo.

  • Essere determinato a servire Cristo sino alla fine.

  • Manifestare con le opere di aver ricevuto lo Spirito di Cristo per la remissione dei peccati.

Prima Presidenza e Quorum dei Dodici:

  • Apportare sufficienti cambiamenti nella vita per essere qualificati come comandato in Dottrina e Alleanze 20:37.

  • Sviluppare fede in Cristo.

  • Pentirsi delle trasgressioni.

  • Osservare i principi di dignità morale.

  • Osservare la Parola di Saggezza.

  • Impegnarsi a pagare la decima.

  • Ricevere tutte le lezioni missionarie [lezioni 1–4 sul Registro dell’insegnamento con i relativi impegni].

  • Incontrare il vescovo o presidente di ramo.

  • Partecipare a diverse riunioni sacramentali.

    («Dichiarazione riguardo al lavoro missionario», Lettera della Prima Presidenza, 11 dicembre 2002)

Quando un simpatizzante ha stabilito una data sicura per il battesimo, programma quando completerai tutti gli eventi che conducono al battesimo e alla confermazione, come elencato nell’agenda. Esamina con attenzione il Registro dell’insegnamento per assicurarti di aver insegnato le dottrine basilari e che il candidato sia pronto per rispondere a tutte le domande dell’intervista per il battesimo. Durante il prossimo incontro, rivedi il programma insieme con la persona. Se possibile, il simpatizzante dovrebbe assistere a una cerimonia battesimale prima del suo battesimo.

Se pensi che la persona cui insegni abbia bisogno di maggiore preparazione, non programmare un’intervista sino a quando il simpatizzante soddisfa i requisiti. Se il candidato è minorenne, assicurati che i genitori o chi ne fa le veci abbiano dato il permesso, preferibilmente in forma scritta, che sia battezzato.

Quando aiuti le persone a prepararsi per l’intervista battesimale, spiega loro lo scopo di questa intervista. Insegna e porta testimonianza della sacralità del battesimo e del conferimento del dono dello Spirito Santo. Spiega che ti vuoi assicurare che capiscano i principi che hai insegnato e l’alleanza che faranno. Spiega, inoltre, che l’intervista è

un’occasione che hanno di testimoniare davanti al rappresentante del Signore che sono pronti per queste ordinanze sacre. Se manterranno le alleanze fatte al battesimo e alla confermazione riceveranno la remissione dei peccati. Parla delle domande che l’intervistatore porrà riguardo al loro credo nelle dottrine importanti, il pentimento dei peccati commessi nel passato, la volontà di stringere l’alleanza di obbedire a Gesù Cristo per tutta la vita. Poni l’accento sul fatto che il battesimo d’acqua è incompleto senza la confermazione e il dono dello Spirito Santo.

Attività: studio personale o con il collega

Attività: studio personale o con il collega

In che modo condurre l’intervista

La persona che conduce l’intervista deve usare le seguenti domande, tramite la guida dello Spirito, per determinare se il candidato soddisfa i requisiti esposti in Dottrina e Alleanze 20:37. Le domande devono essere adattate all’età e alla maturità del candidato.

Se un candidato non si qualifica secondo le domande dell’intervista battesimale, il battesimo e la confermazione vanno rimandati. Il simpatizzante deve ricevere altri insegnamenti a cura dei missionari a tempo pieno ed essere integrato dai membri del rione.

Il capo distretto o il capo zona che conduce l’intervista deve:

  • Tenere l’intervista in un luogo tranquillo e riservato, che aiuti a sentire lo Spirito del Signore. Il collega dell’intervistatore deve rimanere nelle vicinanze.

  • Iniziare con una preghiera.

  • Aiutare il candidato a sentirsi a proprio agio.

  • Rendere l’intervista un’esperienza spiritualmente edificante.

  • Assicurarsi che il candidato capisca lo scopo dell’intervista.

  • Fare le domande per l’intervista battesimale. Servirsi di domande d’approfondimento per intuire la forza della testimonianza della persona e la sincerità del pentimento.

  • Rispondere alle domande del candidato.

  • Invitare la persona a portare testimonianza e a esprimere i suoi sentimenti.

  • Se la persona ha dei problemi con la testimonianza o di dignità, spiegale che sarebbe meglio posticipare il battesimo sino a quando è più preparata.

Domande per l’intervista battesimale

Domande per l’intervista battesimale

  1. Crede che Dio è il nostro Padre Eterno? Crede che Gesù Cristo è il Figlio di Dio, il Salvatore e Redentore del mondo?

  2. Crede che la Chiesa e il vangelo di Gesù Cristo sono stati restaurati grazie al profeta Joseph Smith? Crede che [nome dell’attuale presidente della Chiesa] è un profeta di Dio? Che cosa significa questo per lei?

  3. Secondo lei, che cosa significa pentirsi? Sente di essersi pentito delle trasgressioni commesse in passato?

  4. Ha mai commesso un crimine? Se sì, in questo momento è in libertà vigilata o provvisoria? Ha mai preso parte a un aborto? Ha mai avuto una relazione omosessuale?

  5. Le è stato insegnato che essere membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni significa vivere secondo le norme del Vangelo. In che modo ha compreso le seguenti norme? Obbedirà a questi comandamenti?

    1. La legge della castità, che vieta le relazioni sessuali al di fuori dei vincoli legali del matrimonio tra un uomo e una donna.

    2. La legge della decima.

    3. La Parola di Saggezza.

    4. La santità della domenica, che comprende il prendere il sacramento ogni settimana e il rendere servizio agli altri fedeli.

  6. Quando viene battezzato, lei promette a Dio che è disposto a prendere su di sé il nome di Cristo e a obbedire ai Suoi comandamenti per il resto della sua vita. È pronto a fare questa promessa e a sforzarsi di mantenerla?

Alla conclusione di un’intervista condotta a buon fine, congratulati con il candidato. Riunisciti agli altri missionari e spiega alla persona ciò che accadrà alla cerimonia battesimale.

Spiega che la confermazione avrà luogo sotto la direzione del vescovo durante una riunione sacramentale del rione in cui risiede il candidato.

Quando è necessario posporre un battesimo, il capo distretto o il capo zona e gli altri missionari devono affrontare la situazione con tatto e in maniera confidenziale. Rassicura il candidato sul fatto che ce la può fare e spiegagli che alcune trasgressioni richiedono più tempo per pentirsi completamente. Spiega che la natura sacra dell’ordinanza richiede un elevato livello di dignità. Rassicura il candidato che tu e altre persone farete tutto il possibile per aiutarlo. Sii poi di parola e mantieni la promessa aiutando la persona.

Battesimo e confermazione: domande e risposte

Chi conduce l’intervista per il battesimo e la confermazione?

Di solito il capo distretto intervista i candidati al battesimo cui hanno insegnato i missionari del distretto, come pure le persone cui è stato insegnato dal capo zona. Il capo zona intervista i candidati cui è stato insegnato da un capo distretto. Il presidente di missione o qualcuno da lui incaricato deve intervistare le persone coinvolte in peccati gravi. I capi distretto e i capi zona non intervistano i candidati al battesimo che si trovano al di fuori del loro distretto o zona, a meno che il presidente di missione non affidi loro l’incarico.

Qual è la definizione di battesimo di un nuovo convertito?

I battesimi dei nuovi convertiti comprendono:

  • Persone che hanno dai nove anni in su e che non sono mai state battezzate e confermate prima come membri della Chiesa.

  • Bambini di otto anni i cui genitori non sono membri della Chiesa o i cui genitori sono battezzati e confermati contemporaneamente al figlio.

Ho bisogno di un permesso per battezzare un minorenne?

Prima di poter insegnare e battezzare un simpatizzante minorenne, devi ottenere il permesso dei genitori o di chi ne fa le veci, preferibilmente per iscritto. In aggiunta, dovresti avere buoni motivi per credere che il bambino capisca l’alleanza battesimale e che farà ogni sforzo possibile per rispettarla attraverso l’obbedienza al Vangelo e la fedele partecipazione alle riunioni della Chiesa.

C’è bisogno del permesso del coniuge per battezzare una persona sposata?

Sì. Non battezzare una persona sposata senza il consenso del coniuge.

Se un padre di famiglia non è pronto per il battesimo, dovrei battezzare i familiari o attendere sino a che sia pronto?

Se un padre di famiglia non è pronto per il battesimo e la confermazione ma gli altri familiari lo sono, puoi dire al padre che preferisci non battezzare gli altri senza di lui, poiché la Chiesa rispetta il capofamiglia e i familiari progrediranno meglio nel Vangelo se sono uniti. Se il padre continua a rifiutare, puoi battezzare e confermare gli altri familiari con il suo consenso.

È una buona idea ordinare un padre al Sacerdozio di Aaronne immediatamente dopo il battesimo in modo che possa battezzare i propri familiari?

No. Il padre deve essere confermato durante una riunione sacramentale e, dopo un’intervista con il vescovo, essere sostenuto per ricevere il Sacerdozio di Aaronne. Il battesimo dei membri di una famiglia non deve essere rimandato per consentire al padre di celebrare personalmente i battesimi.

Posso insegnare a una persona che era stata scomunicata e battezzarla?

I battesimi di persone scomunicate non rientrano tra i battesimi di nuovi convertiti e i missionari non intervistano queste persone per il battesimo. Puoi lavorare con queste persone solo sotto la stretta supervisione del presidente di missione e del vescovo.

Che cosa accade se una persona ha stabilito la data per il battesimo ma non sta mantenendo tutti gli impegni?

Se pensi che una persona cui insegni abbia bisogno di maggiore preparazione, non programmare un’intervista per il battesimo sino a quando il simpatizzante non mantiene gli impegni e soddisfa i requisiti.

Che cosa faccio quando le persone vogliono essere battezzate ma convivono senza essere sposate?

I candidati al battesimo che convivono con una persona del sesso opposto al di fuori del vincolo matrimoniale devono sposarsi o smettere di vivere insieme prima di poter essere battezzati.

La domanda 4 dell’intervista per il battesimo chiede se una persona è stata coinvolta in peccati gravi, come l’aborto, una relazione omosessuale o un crimine. Che cosa dovrei fare se una persona confessa un peccato di questo tipo?

  1. Istruzioni per i missionari che insegnano. A volte i simpatizzanti possono fornire di loro spontanea volontà informazioni su peccati di questo tipo quando insegnate i comandamenti e li invitate ad assumersi degli impegni. Tuttavia, se non dicono nulla, ma pensate che possano

    avere un problema, preparateli per l’intervista per il battesimo chiedendo loro se sono stati coinvolti in uno di questi peccati. Se venite a sapere di una trasgressione grave, non chiedete dettagli sul peccato. Non stabilite una data di battesimo e non fate promesse sul fatto che riceveranno l’autorizzazione a battezzarsi e confermarsi. Esprimete il vostro affetto nei loro confronti e ribadite il principio del pentimento. Spiegate con gentilezza che questi peccati sono gravi e che una persona più matura ed esperta (il presidente di missione o qualcuno da lui incaricato) parlerà con loro e li aiuterà a questo riguardo. Inviate poi una richiesta di intervista battesimale direttamente al presidente di missione.

  2. Istruzioni per la persona che conduce l’intervista per il battesimo e la confermazione. Se i missionari hanno debitamente insegnato al candidato prima dell’intervista per il battesimo, il presidente di missione dovrebbe essere stato informato di questi problemi. Se vengono fuori queste trasgressioni, esprimi il tuo affetto nei suoi confronti e rivedi i comandamenti e il principio del pentimento. Spiega con gentilezza che questi peccati sono gravi e che una persona più matura ed esperta (il presidente di missione o qualcuno da lui incaricato) gli parlerà e lo aiuterà a questo riguardo. Invia poi una richiesta di intervista battesimale direttamente al presidente di missione.

Attività: studio personale

Pensa a come ti potresti sentire se fossi intervistato. Considera le domande seguenti:

Attività: studio personale

  • Quali aspetti dell’intervista potrebbero apparirti strani? Che cosa potrebbe fare o dire l’intervistatore per farti sentire a tuo agio?

  • In che modo vorresti che l’intervistatore interagisse con te?

  • In che modo vorresti che l’intervistatore rispondesse se tu gli esprimessi dubbi, incomprensioni o se confessassi peccati gravi?

Scrivi le risposte nel diario di studio.

Compila il Certificato di battesimo/Certificato di battesimo e confermazione

Il missionario che tiene l’intervista dovrebbe compilare l’ultima versione dei certificati di battesimo, seguendo le istruzioni riportate sui moduli. Dovrebbe spiegare che dal Certificato di battesimo viene creato un certificato di appartenenza che conterrà informa zioni importanti sui nuovi membri e sulle ordinanze che hanno ricevuto. Ogni qual volta un fedele si trasferisce, il certificato di appartenenza è inviato nella nuova unità in modo che il nuovo vescovo possa integrare e aiutare la persona. Durante l’intervista, il missionario dovrebbe chiedere al candidato di controllare le informazioni riportate sul modulo. Senza un certificato di appartenenza, una persona non può ricevere una raccomandazione per il tempio.

Il vescovo si accerta che venga compilato un certificato di confermazione secondo le istruzioni riportate sul modulo.

Attività: studio personale o con il collega

Studia Mosia 6:1–3 e Moroni 6:1–4. In che modo questi passi si rapportano con il tuo dovere di tenere una documentazione accurata dei battesimi e delle confermazioni?

La cerimonia battesimale

Quando vengono celebrate le sacre ordinanze del battesimo e della confermazione lo Spirito si manifesta in maniera forte. La cerimonia battesimale e la successiva conferma zione dovrebbero essere eventi speciali per i nuovi convertiti. Tu e il dirigente del lavoro missionario del rione dovreste fare tutto il possibile per assicurarvi che la cerimonia battesimale sia ben organizzata, desti dei sentimenti spirituali e sia memorabile. Questa cerimonia dovrebbe rafforzare i nuovi convertiti nel loro impegno di rimanere attivi.

Invita al battesimo il vescovato, i dirigenti del quorum e delle organizzazioni ausiliarie, gli insegnanti familiari e le insegnanti in visita (se asse gnati). Gli amici e i parenti dei nuovi convertiti, insieme a tutti i simpatizzanti dovrebbero essere invitati a venire alla cerimonia battesimale e alla riunione sacramentale in cui avverrà la confermazione. Queste esperienze li aiuteranno a sentire lo Spirito e a prepararli ad accettare l’invito a ricevere lezioni sul Vangelo. Lavora con il candidato al battesimo e il dirigente del lavoro missionario del rione per invitare amici parenti. Dopo la cerimonia battesimale rivolgiti alle persone intervenute in merito all’esperienza vissuta e invitale a conoscere il motivo per cui l’amico ha scelto di farsi battezzare.

I missionari che hanno istruito il candidato si coordinano con il dirigente del lavoro missionario per organizzare la cerimonia battesimale. Spiega al candidato cosa viene programmato e perché. Parla dell’abbigliamento adatto, compreso i vestiti bianchi che gli verranno fatti indossare per il battesimo. Mettiti d’accordo sul luogo e l’orario del battesimo. Un membro del vescovato o il dirigente del lavoro missionario del rione solitamente dirige la riunione battesimale. Seguono diversi punti essenziali da tenere presenti nella programmazione e nell’organizzazione.

La cerimonia battesimale può comprendere i seguenti elementi:

  1. Preludio musicale.

  2. Breve benvenuto da parte del dirigente del sacerdozio che dirige la cerimonia (un membro del vescovato dovrebbe presiedere).

  3. Inno e preghiera di apertura.

  4. Uno o due brevi discorsi su argomenti del Vangelo, come ad esempio il battesimo e il dono dello Spirito Santo.

  5. Numero musicale.

  6. Celebrazione del battesimo.

  7. Un breve periodo improntato alla riverenza mentre le persone coinvolte nel battesimo si cambiano per indossare vestiti asciutti. Durante questo tempo si può ascoltare musica d’interludio, cantare inni ben conosciuti tratti dal libro Inni o dall’Innario dei bambini, mostrare del materiale audiovisivo della Chiesa o portare testimonianza.

  8. I nuovi convertiti hanno la possibilità di portare testimonianza, se lo desiderano.

  9. Inno e preghiera di chiusura.

  10. Musica di postludio.

Confermazione

Una persona riceve l’ordinanza della confermazione dopo essere stata battezzata (vedere DeA 20:41). Una persona è considerata membro della Chiesa dopo che entrambe le ordinanze del battesimo e della confermazione sono state celebrate (vedere Giovanni 3:5; DeA 33:11). I nuovi convertiti sono confermati durante una riunione sacramentale del rione in cui risiedono, non durante la cerimonia battesimale. Il vescovo si assicura che la confermazione sia celebrata entro un periodo di tempo ragionevole dopo il battesimo. Il vescovo o uno dei suoi consiglieri partecipa alla confermazione. Il vescovo può invitare gli anziani missionari che hanno contribuito a istruire il nuovo convertito a partecipare alla confermazione. Lavora fianco a fianco con il vescovo e il dirigente del lavoro missionario per assicurarti che questa ordinanza fondamentale sia celebrata.

Dopo il battesimo e la confermazione

Sotto la direzione del vescovo, i missionari possono continuare a integrare i nuovi membri. Continua a insegnare e ripassa ciò che è stato insegnato. Incoraggiali e sostienili, leggi il Libro di Mormon con loro, aiutali a parlare del Vangelo con i parenti e gli amici. Secondo le circostanze, continua per tutta la vita a comunicare con coloro ai quali hai insegnato, incoraggiandoli e sostenendoli.

Dopo la confermazione, continua a usare il Registro dell’insegnamento per riportare i progressi nell’insegnare di nuovo le prime quattro lezioni e nel presentare per la prima volta la lezione 5. Lavora a stretto contatto con il dirigente del lavoro missionario e con dirigenti del rione in generale per aiutare il nuovo convertito a rimanere attivo e ricevere tutte le benedizioni dell’espiazione di Gesù Cristo.

Ricordati questo

Ricordati questo

  • Prepara in modo adeguato i candidati al battesimo per l’intervista battesimale e la confermazione.

  • Assicurati che i candidati soddisfino i requisiti per il battesimo e la confermazione.

  • Contribuisci affinché le cerimonie battesimali siano spiritualmente edificanti.

  • Usa le cerimonie battesimali e le confermazioni come occasioni per trovare persone cui insegnare.

  • Compila in maniera accurata i moduli relativi al battesimo e alla confermazione.

Idee per lo studio e l’applicazione

Studio personale

  • Fai un elenco delle difficoltà che un candidato al battesimo potrebbe incontrare. Perché è importante che i candidati sentano l’affetto e l’amicizia dei membri della Chiesa?

  • Studia Moroni 6 e Dottrina e Alleanze 20:68–69. Che cosa impari da questi versetti riguardo alla preparazione delle persone per il battesimo e la confermazione? Scrivi ciò che impari e, durante lo studio con il collega, parla con lui di ciò che pensi.

Studio con il collega

  • L’anziano Henry B. Eyring ha spiegato il motivo per cui le norme elevate sono importanti. Esaminate questo consiglio tra colleghi e valutate come vi sentite ad aiutare le persone in maniera coraggiosa a soddisfare queste norme. «Il Signore ha stabilito le Sue norme affinché potesse benedirci. Pensate alle benedizioni: Egli promette a coloro che soddisfano le norme l’aiuto dello Spirito Santo. Promette la pace personale. Promette la possibilità di ricevere le sacre ordinanze nella Sua casa. Promette a coloro che persistono nel rispetto delle Sue norme che avranno la vita eterna… Dal momento che amiamo le persone che serviamo, tutti noi desideriamo far meglio nell’aiutare i figli del nostro Padre celeste ad elevarsi alla fedeltà e alla purezza di cui necessitano per ottenere tutte le benedizioni del Signore… Si comincia dal vivere secondo le norme del Signore chiaramente e senza scuse. Più il mondo se ne allontana e se ne beffa, più dobbiamo essere risoluti nel farlo» («Standards of Worthiness», First Worldwide Leadership Training Meeting, gennaio 2003, 10–11).

  • Parlate tra colleghi di ciò che avete imparato da questo capitolo su come preparare le persone per il battesimo e la confermazione.

  • Esaminate l’ultima cerimonia battesimale a cui avete partecipato. Paragonatela a quanto descritto nelle linee di condotta della sezione «Il servizio battesimale». Che cosa è andato bene? Che cosa si potrebbe migliorare? Esaminate in che modo vi assicurerete che le cerimonie battesimali che programmate siano spirituali e edificanti.

  • Esercitatevi su come preparereste un simpatizzante in particolare per l’intervista per il battesimo.

  • Rivedete le domande per l’intervista battesimale. Prendete in esame in che modo affrontereste diverse situazioni come, ad esempio, quelle seguenti:

    • Il candidato non vi ha detto che per un crimine precedentemente commesso è stato condannato con la condizionale.

    • La persona non ha ricevuto una forte risposta alla preghiera per sapere se Joseph Smith era un profeta.

    • Due giorni fa il candidato ha fumato una sigaretta.

    • Il candidato non è sicuro di aver ricevuto una risposta alle sue preghiere.

    • La famiglia ha sentito una certa pressione da parte di alcuni amici e non è sicura di essere pronta per il battesimo.

  • Rivedete il Certificato di battesimo e il Certificato di battesimo/Certificato di battesimo e confermazione. In che modo potete assicurarvi che le informazioni che fornite siano corrette e complete?

Riunioni di distretto e conferenze di zona

  • Ripassa l’importanza dell’intervista per il battesimo. Esamina il modo in cui i missionari dovrebbero preparare i simpatizzanti per l’intervista.

  • Esamina in che modo usare le cerimonie battesimali e le confermazioni come occasioni per trovare delle persone cui insegnare il Vangelo.

Presidente di missione

  • Lavorare con i dirigenti locali del sacerdozio per assicurarsi di usare in maniera efficace il Registro del progresso.

  • Occasionalmente condurre (oppure si può usare la 3a persona - conduce) la prima intervista per il battesimo.

  • Insegnare ai capi distretto e ai capi zona in che modo tenere le interviste per il battesimo.

  • Istruire i membri della presidenza della missione e i dirigenti del sacerdozio sul modo di condurre l’intervista per il battesimo di candidati che hanno commesso peccati gravi.