In Che Modo Posso Imparare Meglio la Lingua Della Missione?
precedente avanti

7

In Che Modo Posso Imparare Meglio la Lingua Della Missione?

Rifletti sui seguenti punti

Rifletti sui seguenti punti

  • Perché devo continuamente migliorare le capacità linguistiche?

  • In che modo posso migliorare la capacità di parlare e insegnare nella lingua della missione?

  • Come posso ricevere il dono delle lingue?

Preparati Spiritualmente

Il Signore ha dichiarato: «Avverrà in quel giorno che ognuno udrà la pienezza del Vangelo nella sua lingua e nell’idioma suo proprio, tramite coloro che saranno ordinati a questo potere» (DeA 90:11). Rafforza la testimonianza personale per dare alle tue parole il potere di convertire. Per prima cosa studia le dottrine e le lezioni nella tua madrelingua. Questa conoscenza rafforzerà la tua testimonianza e capacità d’insegnare e portare testimonianza con convinzione. Puoi allora imparare a esprimere, sotto la guida dello Spirito, il messaggio della Restaurazione nella lingua della missione.

Sotto sono elencati dei modi in cui puoi rafforzare la fede nel fatto che il Signore ti aiuterà a insegnare e a portare testimonianza nella lingua della missione:

  • Riconosci di essere stato chiamato da Dio tramite un profeta.

  • Vivi in maniera degna di avere la compagnia dello Spirito Santo.

  • Sii obbediente ai comandamenti e alle norme missionarie.

  • Prega con sincerità per avere la guida divina.

  • Ogni giorno studia, esercitati e usa la lingua della missione.

Impegnati e Sii Diligente

Occorre uno sforzo assiduo per imparare a insegnare con efficacia nella lingua della missione. Non ti stupire se all’inizio il compito appare arduo. Occorre tempo per imparare una lingua. Sii paziente con te stesso. Cerca l’aiuto del collega, dei fedeli, dei simpatizzanti e degli altri missionari.

Non smettere di migliorare le tue capacità linguistiche una volta che le persone iniziano a comprenderti. Quando le tue capacità espressive miglioreranno, le persone presteranno attenzione più a ciò che dici che al modo in cui lo dici. Ti preoccuperai meno di come comunicare i sentimenti del tuo cuore. Sarai meglio in grado di soddisfare le esigenze dei simpatizzanti e di rispondere ai suggerimenti dello Spirito.

Sforzati di aver la padronanza della lingua durante la missione e dopo il tuo ritorno a casa. Il Signore ha investito molto su di te e potrebbe ritenere utili le tue capacità linguistiche anche in seguito. L’anziano Jeffrey R. Holland ha spiegato: «Noi… speriamo che tutti i missionari che imparano una nuova lingua per fare opera di proselitismo ne siano padroni sotto tutti gli aspetti possibili… Se questo sarà il vostro caso, le vostre capacità di predicare e di portare testimonianza miglioreranno. Sarete accolti meglio dai simpatizzanti e lascerete in loro un’impressione più spirituale… Non accontentatevi di quello che noi definiamo gergo missionario. Sforzatevi per apprendere la lingua e avrete maggiore accesso al cuore delle persone» (trasmissione satellitare per i missionari, agosto 1998).

Non sei lasciato solo nell’apprendimento della lingua della missione. Ogni qualvolta il Signore dà un comandamento, prepara una via per adempierlo (vedere 1 Nefi 3:7). Cerca il Suo aiuto. Impegnati nello studio. Col tempo acquisirai la padronanza linguistica necessaria per adempiere il tuo scopo missionario.

Impara L’inglese

Se non parli inglese, dovresti studiarlo durante la missione. Ciò ti sarà di beneficio durante la missione e nella vita. La conoscenza dell’inglese ti permetterà di contribuire all’edificazione del regno del Signore in altri modi e sarà utile a te e alla tua famiglia. Molti suggerimenti che si trovano in questo capitolo ti saranno d’aiuto. Concentrati in particolar modo su quanto segue:

  • Stabilisci la meta di parlare inglese con il collega. Se il collega conosce già l’inglese e sta cercando di apprendere la tua lingua, potreste scegliere di parlare inglese quando siete a casa e la lingua nuova quando siete fuori.

  • Leggi con il collega il Libro di Mormon in inglese. Potreste anche alternare: tu leggi un versetto in inglese e il collega ne legge un altro nella lingua nuova. Correggetevi a vicenda per quanto riguarda la pronuncia e l’intonazione.

  • Chiedi al presidente di missione di suggerirti un testo di grammatica elementare della lingua inglese, se non ne hai già uno.

Principi Relativi all’Apprendimento di Una Lingua

Questa sezione descrive i principi che possono aiutarti a studiare e imparare con più efficacia la lingua.

  • Assumiti le tue responsabilità. Adatta o stabilisci con regolarità delle mete riguardo all’apprendimento della lingua e al programma di studio. Sforzati di sfruttare tutte le opportunità per parlare la lingua.

  • Fai sì che lo studio sia proficuo. Chiediti: perché sto studiando questo? In che modo una migliore comunicazione mi sarà di beneficio? Metti in relazione ciò che studi alle situazioni di vita e alle attività quotidiane. Studia le parti del linguaggio che ti aiuteranno a comunicare ciò che desideri dire. Ad esempio, se c’è nelle Scritture una storia che vorresti utilizzare quando insegni, impara i vocaboli e la grammatica necessari per raccontarla.

  • Sforzati di parlare. Cerca di trovare un equilibrio tra lo studio grammaticale e strutturale della lingua e l’apprendimento mediante le attività quotidiane. Nulla può sostituire la pratica con persone madrelingua.

  • Impara in maniera approfondita i nuovi concetti. Potrai rammentare e usare efficacemente i principi linguistici se ripassi regolarmente ciò che hai studiato e se ti eserciti in situazioni nuove.

Stabilisci un Piano di Studio Linguistico

Un piano di studio linguistico aiuta sia i missionari nuovi sia i veterani a concentrarsi su ciò che possono fare tutti i giorni per migliorare le capacità espressive nella lingua nuova. Il piano specificherà ciò che farai durante il tempo dedicato allo studio linguistico e nell’arco della giornata.

Se necessario, dedica un po’ del tempo destinato all’apprendimento della lingua a stabilire o adattare il piano di studio. Poi, ogni mattina durante il tempo dedicato allo studio linguistico impara i vocaboli e la grammatica necessari per le attività della giornata. Le seguenti procedure ti aiuteranno a stabilire il piano di studio linguistico.

  1. Stabilisci delle mete. Le mete settimanali e giornaliere ti aiuteranno ad apprendere la lingua della missione. Concentra i tuoi obiettivi sul miglioramento della tua capacità comunicativa e didattica durante le attività programmate, come gli appuntamenti per insegnare, le occasioni per trovare dei simpatizzanti e le riunioni di consiglio di rione. Ripassa i progressi compiuti nel raggiungere le mete linguistiche. Chiediti che cosa puoi fare per comunicare con maggiore chiarezza e potere durante le attività programmate.

  2. Scegli quale strumento impiegare. Esamina i seguenti strumenti linguistici e stabilisci quale usare per raggiungere le mete:

    Mission Preparation and Call
    • Le opere canoniche nella lingua della missione.

    • Le lezioni nella lingua della missione.

    • Un vocabolario tascabile.

    • Una piccola grammatica.

    • Il materiale dell’MTC relativo alla lingua.

    • Cartoncini per gli appunti.

    • Un taccuino tascabile.

    • Altri materiali della Chiesa nella lingua della missione.

  3. Impara a memoria parole e frasi. Individua i vocaboli e le frasi che ti aiuteranno a conseguire i tuoi obiettivi. Il piano di studio potrebbe comprendere le idee seguenti:

    • Cerca nelle lezioni, negli opuscoli, nelle Scritture e nelle altre pubblicazioni della Chiesa le parole e le frasi che puoi impiegare nell’insegnamento.

    • Scrivi in un taccuino le parole o le frasi che non conosci. Porta con te un vocabolario tascabile e cerca questi termini.

    • Porta con te dei cartoncini su cui scrivere degli appunti da studiare durante la giornata. Scrivi una parola o una frase su un lato e la definizione sul lato opposto. Metti da parte le parole che impari. Impegnati sulle parole restanti fino a che non le impari tutte.

    • Usa nuove parole e frasi durante lo studio personale, l’insegnamento e nel corso della giornata.

    • Esercitati sulla pronuncia ripetendo ad alta voce le parole e le frasi nuove.

    • Impara a memoria i passi scritturali fondamentali nella lingua della missione.

    • Memorizza dichiarazioni semplici tratte dalle lezioni o dagli opuscoli e che comunicano i principi evangelici principali. Cerca altri modi per esprimere le tue idee.

  4. Impara la grammatica. Usa i tuoi strumenti linguistici per individuare le regole grammaticali che ti aiuteranno a raggiungere le tue mete. Se necessario, chiedi aiuto al collega, a un missionario esperto o a un membro della Chiesa. Prendi in esame la possibilità di mettere in pratica le idee seguenti:

    • Usa la grammatica ricevuta all’MTC o un testo approvato dal presidente di missione per aiutarti a comprendere le regole e la struttura delle frasi che trovi nelle lezioni, negli opuscoli e nelle Scritture.

    • Formula le frasi che applicano questi principi grammaticali e che impiegherai nelle attività programmate. Esercitati a pronunciare e scrivere le frasi.

    • Presta attenzione alla struttura delle frasi nella lingua nuova, come pure ai vocaboli e alla loro definizione.

    • Ogni giorno cerca delle occasioni per esercitarti e mettere in pratica la grammatica che studi.

  5. Ascolta attivamente. Prendi in considerazione di fare quanto segue:

    • Ascolta con attenzione la gente madrelingua. Imita ciò che ascolti.

    • Quando senti qualcosa che non sai, prendi un appunto e cercane il significato. Esercitati a usare il vocabolario o a esprimerti seguendo la struttura corretta della frase.

    • Quando ascolti, individua i vocaboli e le strutture che hai imparato da poco tempo.

    • Quando ascolti una frase espressa in maniera diversa da come la diresti tu, scrivila e ripetila. Come servitore del Signore, tuttavia, usa sempre un linguaggio corretto, non gerghi o modi di dire.

    • Elenca le cose che le persone potrebbero dirti durante le attività programmate. Controlla le parole e le frasi relative alle risposte. Programma ed esercitati sui modi in cui potresti rispondere.

  6. Migliora le capacità di lettura e scrittura. Leggi il Libro di Mormon nella lingua della missione per imparare vocaboli e frasi e per esercitarti nella grammatica, pronuncia e scorrevolezza. C’è un gran potere nell’usare le Scritture nella lingua che studi. Considera, inoltre, le idee seguenti:

    • Impara a leggere e a scrivere l’alfabeto o i caratteri della tua lingua. Per quanto riguarda i sistemi di scrittura basati sui caratteri, concentrati sulla capacità di lettura, ad esempio, delle Scritture, che ti sarà utile quando insegni.

    • Leggi a voce alta nella lingua della missione il Libro di Mormon, le altre Scritture o le riviste della Chiesa. Presta attenzione alle parole, alle frasi e alle regole di grammatica che non conosci. Se non capisci una parola, cerca di comprenderne il significato dal contesto prima di cercarla sul vocabolario. Aggiungila ai cartoncini con gli appunti. Se necessario, usa contemporaneamente le Scritture nella tua lingua madre e in quella nuova.

    • Quando leggi, fatti assistere da una persona per quanto riguarda la pronuncia, l’intonazione e le pause.

    • Esercitati a scrivere nella lingua della missione, ad esempio, bigliettini e promemoria, lettere, note di ringraziamento e d’incoraggiamento. Scrivi la tua testimonianza sulle copie del Libro di Mormon che distribuisci.

  7. Chiedi alle persone di aiutarti. Prendi in considerazione quanto segue:

    Motherhood
    • Se il collega è un madrelingua, approfitta di questa grande occasione per fargli spesso delle domande e avere una valutazione.

    • Chiedi al collega e ai madrelingua di correggerti e di suggerirti dei modi per migliorare. Se usano una parola che non conosci, chiedi loro di spiegarla. I bambini e i nonni spesso sono disposti ad aiutare.

    • Invita coloro cui insegni ad aiutarti. Spiega: «Sto imparando la Sua lingua. La prego di aiutarmi. Se non mi viene in mente una parola, la prego di aiutarmi».

    • Non esitare a chiedere aiuto specifico. «Come si dice ?» «Come si pronuncia ?» «Che cosa significa ?» «Può ripetere, per cortesia?» Scrivi le risposte e studiale.

    • Chiedi ai membri della Chiesa di farti domande sui tuoi cartoncini di appunti o sugli elenchi di parole, e di aiutarti a leggere ad alta voce le Scritture.

  8. Valuta e rivedi il piano di studio. Tutte le settimane controlla il piano di studio e valuta se sta funzionando. Invita il collega e i dirigenti della missione a suggerirti aree di miglioramento.

    Usa la lingua della missione in ogni occasione. Durante il giorno parla quanto più possibile la lingua nuova con il collega. Prega nella lingua nuova sia a livello personale che pubblicamente per imparare il linguaggio adatto alle preghiere e a esprimere i sentimenti del cuore.

    Non temere di commettere errori. Chiunque impara una lingua nuova fa degli sbagli. Le persone comprenderanno e apprezzeranno i tuoi sforzi per imparare la loro lingua. Memorizzare frasi e versetti ti aiuterà a evitare errori, ma non ricorrere a passi lunghi imparati a memoria o a foglietti preparati per evitare di sbagliare.

Attività: Studio Personale

Seguendo le procedure descritte sopra, crea un piano di studio. Esamina il tuo piano con il collega o un dirigente della missione.

Impara Con il Collega

Aiuta il collega ad avere successo e ad acquisire quanto più velocemente possibile fiducia nell’apprendimento della lingua. Elogia spesso e sinceramente il collega e gli altri missionari per il progresso compiuto. Stai attento a non dire o fare nulla che potrebbe indebolire la loro fiducia, ma non proteggerli al punto che non imparano nulla. Non negare il tuo aiuto quando è necessario. Fornisci loro molte occasioni per insegnare e portare testimonianza con successo. Prendi in considerazione le idee seguenti per imparare con il collega:

  • Insegnatevi a vicenda la grammatica e i vocaboli che avete imparato.

  • Esercitatevi a insegnare nella lingua della missione. All’inizio, i missionari nuovi potrebbero insegnare in maniera molto semplice, condividere una testimonianza elementare e recitare dei versetti memorizzati. Man mano che la loro fiducia e capacità aumentano, potranno partecipare più pienamente nell’insegnare ai simpatizzanti.

  • Esercitatevi nella lingua per comunicare in situazioni missionarie comuni.

  • Fornitevi a vicenda e con gentilezza una valutazione semplice e pratica. È importante, inoltre, ricevere la valutazione senza offendersi.

Notate come un missionario con una certa esperienza abbia aiutato il collega nella seguente storia veramente accaduta:

Ero appena arrivato nella mia seconda città quando il collega mi disse che sarebbe toccato a me portare il pensiero spirituale a un appuntamento per cena. Ero più che preoccupato: il mio primo collega era sempre stato felice di insegnare e io ero abituato a tenere la mia piccola parte di lezione e poi ascoltare mentre egli spiegava e rispondeva a tutte le domande.

Cercai di convincere il mio collega che avrebbe dovuto portare lui il pensiero spirituale, ma egli mi incoraggiò ad accettare l’incarico. Mi esercitai con il suo aiuto.

Quando arrivò il momento, aprii le Scritture e lessi dei passi da 3 Nefi 5 e 7. Feci fatica ma riuscii a spiegare il motivo per cui pensavo che i passi che avevo scelto fossero importanti, e mi sentii sollevato quando terminai. Quando mi posero una domanda, guardai il collega ma egli non aprì bocca. Fu allora che mi stupii di me stesso, venendo fuori con una risposta in un francese comprensibile. Rimasi ancor più meravigliato dal fatto che il membro della Chiesa non sembrò percepire insicurezza nelle mie capacità comunicative. Acquisii fiducia e mi resi conto che il mio francese era migliore di quanto pensassi.

Trascorsero le settimane e il mio collega continuò a lasciarmi parlare, anche quando pensavo di non poterlo fare e persino quando egli, probabilmente, si chiedeva se sarei stato in grado di farlo. Poiché egli m’incoraggiò a parlare, ascoltare e insegnare, le mie capacità linguistiche iniziarono a migliorare più velocemente e io sentii di essere diventato uno strumento nelle mani del Padre celeste invece che semplicemente un altro anziano silenzioso.

Attività: Studio Personale o Con il Collega

Attività: Studio Personale o Con il Collega

  • Se stai lavorando con un nuovo missionario, in che modo puoi meglio aiutare il collega a imparare la lingua?

  • Se sei un nuovo missionario, che tipo di aiuto potresti chiedere al tuo collega maggiore?

Impara la Cultura e la Lingua

La cultura e la lingua sono strettamente collegate. La comprensione della cultura aiuta a comprendere l’uso della lingua. Cerca di capire la cultura della popolazione per poter comunicare chiaramente gli aspetti unici del messaggio della Restaurazione.

Una delle cose migliori che puoi fare per guadagnarti la fiducia e l’affetto delle persone è di abbracciare la loro cultura nel modo appropriato. Questo è quello che hanno fatto molti grandi missionari (vedere 1 Corinzi 9:20–23). Cerca di far sentire le persone a proprio agio quando sono con te e parli la loro lingua.

Attività: Studio Personale o Con il Collega

Attività: Studio Personale o Con il Collega

  • Immagina di svolgere una missione in Asia. Ti stai preparando a insegnare a qualcuno la Risurrezione, e sai che i buddisti credono nella reincarnazione. Come puoi insegnare la Risurrezione in modo tale che il simpatizzante comprenda che questa dottrina è nettamente diversa dalla reincarnazione? Quali parole e frasi potresti dover imparare per riuscire ad assolvere questo compito?

  • Pensa al bagaglio culturale e religioso delle persone cui insegni. Individua un aspetto della loro cultura che potrebbe portarli a non comprendere le dottrine evangeliche. Pensa a dei modi in cui insegnare queste dottrine in maniera chiara.

Il Dono delle Lingue

Cerca i doni dello Spirito, tra cui quello delle lingue e dell’interpretazione delle lingue. Più di qualsiasi altra cosa, questo dono ti aiuterà a parlare e a capire la lingua parlata nella missione. Non otterrai questo dono senza compiere da parte tua uno sforzo. Devi cercarlo attivamente. Per cercare il dono delle lingue è necessario lavorare e impegnarsi a fare tutto il possibile per imparare la lingua. Abbi fede che lo Spirito ti aiuterà se vivi nel modo in cui dovresti e se fai del tuo meglio. Abbi fede che puoi avere il dono delle lingue nel senso più vero e completo del termine.

Quando senti di fare fatica a esprimerti tanto chiaramente quanto vorresti, ricorda che lo Spirito è in grado di parlare al cuore di tutti i figli di Dio. Il presidente Thomas S. Monson ha insegnato: «C’è… una lingua che è compresa da ogni missionario: la lingua dello Spirito. Non si apprende dai libri di testo scritti dagli uomini di lettere, né si acquisisce mediante la lettura e l’esercizio mnemonico. Il linguaggio dello Spirito è appreso da colui che si sforza di conoscere Dio e di osservare i Suoi divini comandamenti. La padronanza di questa lingua consente di abbattere le barriere, superare gli ostacoli e di arrivare dritti al cuore degli uomini» («Lo Spirito vivifica», La Stella, giugno 1997, 4).

Ricordati Questo

Ricordati Questo

  • Per prima cosa studia nella tua madrelingua le dottrine e le lezioni che insegni.

  • Impara a esprimere queste dottrine e i tuoi sentimenti a loro riguardo nella lingua della missione.

  • Formula un programma di studio linguistico e prova con regolarità delle nuove idee per migliorare la lingua della missione.

  • Cerca la guida dello Spirito che ti aiuti a comprendere e comunicare con le persone della missione.

Idee Per lo Studio e L’applicazione

Studio Personale

  • Ripassa i suggerimenti contenuti in questo capitolo. Trova un suggerimento che non hai seguito e stabilisci una meta per metterlo in pratica nei prossimi giorni.

  • Alla prossima riunione di distretto, chiedi a un missionario con una certa esperienza e che abbia una buona padronanza linguistica che cosa ha fatto per imparare la lingua.

  • Leggi ed esamina la dichiarazione seguente dell’anziano Richard G. Scott: «Quando tradizioni… nazionali, costumi e mode sociali sono in conflitto con gli insegnamenti di Dio, abbandonateli. Quando le tradizioni e i costumi sono in armonia con i Suoi insegnamenti, devono essere amati» («Rimoviamo le barriere che ci separano dalla felicità», La Stella, luglio 1998, 91). Pensa ai modi in cui la cultura dell’area in cui servi differisce dalla tua. Elenca le differenze. Sbarra poi quelle che sono in conflitto con gli insegnamenti del Vangelo. Considera tutte le differenze rimanenti e pensa in che modo puoi far tuoi questi costumi.

  • Crea un piano di studio che ti prepari a fare una delle cose seguenti nella lingua della missione:

    • Raccontare la storia di Joseph Smith.

    • Riassumere 3 Nefi 11.

    • Riassumere Alma 32.

    • Raccontare la storia di Nefi e delle tavole di bronzo (vedere 1 Nefi 3–5).

    • Spiegare le dispensazioni.

    • Parlare di un’esperienza personale.

  • Preparare i cartoncini con le parole che non conosci contenute in una delle lezioni e portare con te questi cartoncini fino a quando non hai imparato tutte le parole.

Studio Con il Collega

  • Esercitatevi a insegnarvi a vicenda le lezioni missionarie nella lingua della missione.

  • Chiedi al collega di ascoltare la tua pronuncia e di aiutarti a migliorare.

  • Scegliete le storie delle Scritture o i passi che vorreste usare nell’insegnamento. Esercitatevi a riassumerli con parole vostre.

  • Ripassate i suggerimenti contenuti in questo capitolo. Esaminate quali suggerimenti potreste usare la settimana prossima durante lo studio di coppia.

  • Se stai addestrando un nuovo missionario, prendi nota delle situazioni in cui il tuo collega non si esprime in modo comprensibile. Fai un elenco delle parole e frasi importanti, o delle regole grammaticali che aiuterebbero il collega. Spiega come usare, nelle attività programmate per il futuro, ciò che è scritto nell’elenco ed esercitatevi.

Riunioni di Distretto e Conferenze di Zona

  • Invita alla riunione alcune persone madrelingua. Fai in modo che i missionari insegnino loro in piccoli gruppi. Chiedi alle persone madrelingua di prendere nota e di fornire una valutazione sulla lingua usata dai missionari.

  • Incarica in anticipo uno o due missionari di parlare del successo avuto nello studio della lingua. Chiedi loro di condividere le proprie idee.

  • Chiedi a un missionario esperto di parlare brevemente di alcuni aspetti della nuova lingua che di solito sono difficili per i missionari. Presenta degli esempi di buon uso linguistico e chiedi ai missionari di esercitarsi.

  • Chiedi ai missionari nativi della cultura del luogo di condividere alcune idee che possano essere utili.

Presidente di Missione

  • Intervistare periodicamente i missionari nella lingua che stanno imparando.

  • Chiedere ai dirigenti locali del sacerdozio delle idee su come i missionari possano migliorare nella lingua.

  • Individuare gli errori più comuni commessi dai missionari che apprendono la lingua della missione. Dare istruzioni alla conferenza di zona su come correggere tali errori.

  • Insegnare ai missionari la dottrina dei doni spirituali.

  • Osservare i missionari quando insegnano nella lingua della missione.

  • Cercare delle occasioni per usare la lingua nuova con i missionari.