Primaria
29 marzo–4 aprile. Pasqua: “Io […] sono colui che vive, sono colui che fu ucciso”
precedente avanti

“29 marzo–4 aprile. Pasqua: ‘Io […] sono colui che vive, sono colui che fu ucciso’”, Vieni e seguitami – Per la Primaria: Dottrina e Alleanze 2021 (2020)

“29 marzo–4 aprile. Pasqua”, Vieni e seguitami – Per la Primaria: 2021

29 marzo–4 aprile

Pasqua

“Io […] sono colui che vive, sono colui che fu ucciso”

La lezione della domenica di Pasqua è un’eccellente opportunità per aiutare i bambini a rafforzare la loro fede in Gesù Cristo e nella Sua Espiazione. Cerca la guida del Signore per sapere come fare. Puoi trovare delle idee utili in questo schema.

Annota le tue impressioni

Invita a condividere

Fatti raccontare dai bambini ciò che sanno del motivo per cui festeggiamo la Pasqua. Domanda che cosa fanno le loro famiglie per celebrare la risurrezione di Gesù Cristo a Pasqua. In alternativa, chiedi loro che cosa stanno imparando su Gesù Cristo a casa e nelle Scritture.

Insegna la dottrina – Bambini più piccoli

Dottrina e Alleanze 138:11–17

Grazie a Gesù Cristo, io risorgerò.

Mentre insegni ai bambini la risurrezione di Gesù Cristo, Dottrina e Alleanze 138:11–17 può aiutarti a spiegare che cosa significa risorgere. Questi versetti possono anche rafforzare la loro fede nel fatto che un giorno risorgeranno.

Possibili attività

  • Mostra le immagini della morte, della sepoltura e della risurrezione del Salvatore (vedere Illustrazioni del Vangelo, nn. 57, 58 e 59). Chiedi ai bambini che cosa sanno di questi eventi. Attesta che Gesù è morto per noi ed è risorto cosicché noi tutti potessimo risorgere dopo la morte.

  • Pensa a degli esempi pratici che possano aiutare i bambini a comprendere che cosa accade quando moriamo (il nostro spirito e il nostro corpo si separano) e quando risorgiamo (il nostro spirito e il nostro corpo si riuniscono). Ad esempio, che cosa succede quando togliamo la batteria da una torcia elettrica o l’inchiostro da una penna? Che cosa succede quando queste cose vengono riunite?

  • Leggi ai bambini da Dottrina e Alleanze 138:17: “Lo spirito e il corpo [saranno uniti] per non essere più divisi, per poter ricevere una pienezza di gioia”. Perché siamo grati del nostro corpo? Esprimi la gioia che provi sapendo che tutti risorgeremo e riavremo il nostro corpo.

  • Cantante insieme un inno sulla Risurrezione, come “Cristo è risorto” o “Gesù risorse il terzo dì?” (Innario dei bambini, 44, 45). Consegna ai bambini delle illustrazioni che rappresentano alcune parole o frasi contenute negli inni (vedere, per esempio, Illustrazioni del Vangelo, nn. 59, 60 e 61) e invitali a sollevarle quando cantano quelle parole.

Dottrina e Alleanze 76:11–24; 110:1–7; Joseph Smith – Storia 1:14–17

Il profeta Joseph Smith ha visto Gesù Cristo.

Un modo per aiutare i bambini a rafforzare la loro fede nel Salvatore è condividere la testimonianza di Joseph Smith: “Egli vive! Poiché lo vedemmo, sì, alla destra di Dio” (Dottrina e Alleanze 76:22–23).

Possibili attività

  • Mostra ai bambini un’immagine della Prima Visione di Joseph Smith (vedere lo schema del 4–10 gennaio di Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie). Invitali a descriverti che cosa sta accadendo nell’illustrazione e chiedi loro di indicare Gesù Cristo. Domanda ai bambini se sono a conoscenza di altre occasioni in cui Joseph Smith ha visto il Salvatore. Con parole tue, narra le esperienze descritte in Dottrina e Alleanze 76:11–24; 110:1–7. Parla ai bambini di come questi passi scritturali rafforzano la tua fede in Gesù Cristo.

  • Mentre colorano la pagina delle attività, leggi ai bambini i versetti che vi vengono trattati. Fai notare i dettagli del disegno da colorare che sono descritti nei versetti. Porta testimonianza ai bambini che il profeta Joseph Smith ha visto Gesù Cristo e che questo è uno dei motivi per cui sappiamo che Gesù vive.

Insegna la dottrina – Bambini più grandi

Dottrina e Alleanze 76:11–24; 110:1–10; Joseph Smith – Storia 1:14–17

Il profeta Joseph Smith rese testimonianza che Gesù Cristo vive.

La missione più importante di un profeta è di rendere testimonianza di Gesù Cristo. Aiuta i bambini a fondare la loro fede sul Salvatore apprendendo dalla testimonianza che Joseph Smith ha dato di Lui.

Possibili attività

  • I seguenti passi descrivono le volte in cui Gesù Cristo è apparso a Joseph Smith: Dottrina e Alleanze 76:11–24; 110:1–10; Joseph Smith – Storia 1:14–17. Alla lavagna elenca alcune delle verità sul Salvatore che apprendiamo da questi versetti. Invita i bambini a individuare quali versetti insegnano le verità elencate alla lavagna. Che cos’altro apprendiamo riguardo a Gesù Cristo dalle esperienze vissute da Joseph Smith?

  • Sulla pagina delle attività di questa settimana, aiuta i bambini ad abbinare le illustrazioni con i relativi versetti. Perché è una benedizione sapere che Joseph Smith vide il Salvatore risorto? Porta testimonianza del fatto che Gesù Cristo vive e che Joseph Smith è un profeta.

Dottrina e Alleanze 63:49; 88:14–17, 27; 138:11, 14–17

Grazie a Gesù Cristo, io risorgerò.

In che modo aiuterai i bambini ad accrescere la loro gratitudine per il dono della risurrezione che il Salvatore ha fatto a noi tutti?

Possibili attività

  • Assegna a ogni bambino uno dei seguenti passi scritturali: Dottrina e Alleanze 63:49; 88:14–17, 27; 138:11, 14–17. Invita i bambini a leggere attentamente i versetti che sono stati loro assegnati per trovare una frase che secondo loro esprime il messaggio della Pasqua. Lascia che espongano ciò che pensano. Se c’è tempo, fai preparare loro dei bigliettini che contengano le frasi che hanno individuato da regalare ai loro familiari o amici.

  • Domanda ai bambini come spiegherebbero a un fratello minore o a un amico che cosa significa risorgere. Per avere delle idee, leggete insieme Dottrina e Alleanze 138:14–17 e analizzate delle domande come: Che cosa accade al nostro spirito e al nostro corpo quando moriamo? Che cosa accade quando risorgiamo? In che modo Gesù Cristo ha reso possibile la risurrezione?

  • Mostra il video “Perché Egli vive” (ChiesadiGesuCristo.org) e lascia che i bambini esprimano che cosa provano per ciò che il Salvatore ha fatto per loro.

    Lord of Prayer [Signore della preghiera], di Yongsung Kim

Dottrina e Alleanze 18:10–13; 19:16–19; 45:3–5; 58:42–43

Grazie a Gesù Cristo posso essere perdonato dei miei peccati.

Oltre a salvarci dalla morte fisica, Gesù Cristo ci ha fornito un modo per salvarci dalla morte spirituale o, in altre parole, per essere perdonati dei nostri peccati e tornare alla presenza di Dio.

Possibili attività

  • Scrivi alla lavagna due titoli simili a questi: Ciò che ha fatto il Salvatore e Ciò che devo fare io. Invita ogni bambino a leggere con attenzione uno dei seguenti passi scritturali per individuare qualche voce da elencare sotto quei titoli: Dottrina e Alleanze 18:10–13; 19:16–19; 45:3–5; 58:42–43. Esprimi la tua gioia e la tua gratitudine per ciò che il Salvatore ha fatto per noi.

  • Aiuta i bambini a imparare a memoria il terzo articolo di fede. Puoi aiutarli a memorizzarlo mostrando delle illustrazioni che si riferiscono alle frasi principali.

  • Mostra il video “La bicicletta sfavillante” (ChiesadiGesuCristo.org) oppure racconta la storia di un bambino che ha fatto una scelta sbagliata e poi si è pentito. Aiuta i bambini ad analizzare che cosa ha fatto il bambino della storia per ricevere il perdono. In che modo il Salvatore rende possibile il nostro perdono?

Incoraggia l’apprendimento a casa

Aiuta i bambini a pensare a qualcosa che possono fare per spiegare ad altre persone — in particolare ai loro familiari — ciò che Gesù Cristo ha fatto per noi. Alla prossima lezione chiedi loro di raccontarti che cosa hanno fatto.

Come migliorare l’insegnamento

La ripetizione giova ai bambini. Non esitare a ripetere più volte alcune attività, specialmente con i bambini più piccoli. La ripetizione aiuterà i bambini a ricordare ciò che stanno apprendendo.