Primaria
18–24 gennaio. Dottrina e Alleanze 3–5: “La mia opera avanzerà”
File scaricati
Libro intero (PDF)
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

“18–24 gennaio. Dottrina e Alleanze 3–5: ‘La mia opera avanzerà’”, Vieni e seguitami – Per la Primaria: Dottrina e Alleanze 2021 (2020)

“18–24 gennaio. Dottrina e Alleanze 3–5”, Vieni e seguitami – Per la Primaria: 2021

Harvest Time in France [momento del raccolto in Francia], di James Taylor Harwood

18–24 gennaio

Dottrina e Alleanze 3–5

“La mia opera avanzerà”

Durante lo studio di Dottrina e Alleanze 3–5 potresti ricevere delle impressioni su ciò che i bambini a cui insegni hanno bisogno di comprendere. Anche le attività di questo schema possono offrirti ulteriori spunti.

Annota le tue impressioni

Invita a condividere

Mostra l’immagine di Joseph Smith che si trova nello schema di questa settimana di Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie e invita i bambini a raccontare ciò che conoscono della storia in essa ritratta. Aiutali a ricordare la storia di Martin Harris che perde le prime pagine della traduzione del Libro di Mormon (vedere il “Capitolo 4: Martin Harris e le pagine perdute”, Storie di Dottrina e Alleanze, 17–21; o Santi, 1:51–56).

Insegna la dottrina – Bambini più piccoli

Dottrina e Alleanze 3:7–10

Posso scegliere il giusto anche quando gli altri provano a farmi fare qualcosa di sbagliato.

Aiuta i bambini a comprendere ciò che comprese Joseph Smith: se confidano nel Padre Celeste, Egli sarà “con [loro] in ogni momento di difficoltà” (Dottrina e Alleanze 3:8).

Possibili attività

  • Ripassa la storia di Martin Harris e del manoscritto perduto (vedere Storie di Dottrina e Alleanze, 17–21, o mostra il video corrispondente che trovi sul sito ChiesadiGesuCristo.org). Presenta ai bambini delle situazioni ipotetiche in cui potrebbero essere tentati a fare qualcosa che sanno non essere giusto. In che modo il Padre Celeste può aiutarci a scegliere il giusto? (Vedere Dottrina e Alleanze 3:8).

    Martin Harris, di Lewis A. Ramsey

  • Leggi le seguenti parole tratte da Dottrina e Alleanze 3:8: “Egli avrebbe steso il suo braccio e ti avrebbe sostenuto”. Invita i bambini ad alzarsi e a stendere le braccia in avanti mentre rileggi la frase. Spiega loro dei modi in cui il Signore può stendere il Suo braccio per aiutarli quando altre persone tentano di far fare loro delle cose sbagliate. Fai stendere loro le braccia a turno mentre dicono altri modi in cui il Signore stende il Suo braccio per aiutarci.

Dottrina e Alleanze 4

Il Signore ha bisogno che io compia la Sua opera.

I bambini possono “[imbarcarsi] nel servizio di Dio” (Dottrina e Alleanze 4:2) in molti modi, e possono prepararsi ora per ulteriori opportunità in futuro.

Possibili attività

  • Leggi ai bambini Dottrina e Alleanze 4:1. Porta in classe delle fotografie che illustrino l’“opera meravigliosa” degli ultimi giorni (ad esempio di missionari, di templi e del Libro di Mormon). Fai scegliere a turno una fotografia a ogni bambino in modo che possa parlarne. Spiega perché l’opera del Signore per te è meravigliosa.

  • Aiuta i bambini a pensare a delle azioni o a fare dei disegni che descrivano la frase “servirlo con tutto il cuore, facoltà, mente e forza” (Dottrina e Alleanze 4:2). Parla di qualcuno che conosci che serve Dio in questo modo.

  • Cantate insieme un inno sull’opera missionaria, come “Un missionario voglio diventar” (Innario dei bambini, 90). Discutete di ciò che insegna l’inno riguardo a come possiamo aiutare Dio a compiere la Sua opera.

Dottrina e Alleanze 5:10

Tramite Joseph Smith abbiamo ricevuto la parola di Dio.

Come puoi aiutare i bambini a rafforzare la loro testimonianza del fatto che Joseph Smith e gli altri profeti insegnano la parola di Dio?

Possibili attività

  • Nascondi da qualche parte nella stanza un’illustrazione di Joseph Smith (vedere Illustrazioni del Vangelo, n. 87). Leggi ai bambini Dottrina e Alleanze 5:10 e invitali a cercare l’illustrazione per scoprire a chi è riferito quel “te”. Porta testimonianza del fatto che abbiamo ricevuto la parola di Dio tramite Joseph Smith.

  • Mostra ai bambini una copia del Libro di Mormon e una di Dottrina e Alleanze. Spiega che Dio ci ha dato queste Scritture tramite Joseph Smith. Condividi alcuni dei tuoi versetti preferiti e spiega perché sei grato per questi libri.

Insegna la dottrina – Bambini più grandi

Dottrina e Alleanze 3:5–10; 5:21–22

Dovrei pensare di più a compiacere Dio piuttosto che a compiacere gli altri.

Mentre vengono a conoscenza dell’esperienza fatta da Joseph Smith con le pagine della traduzione del Libro di Mormon che andarono perdute, i bambini possono essere ispirati a rimanere fedeli anche quando altri li tentano a essere disobbedienti.

Possibili attività

  • Con qualche giorno di anticipo invita uno dei bambini a venire in classe pronto a raccontare la storia di Joseph Smith e di Martin Harris che perdono le prime pagine della traduzione del Libro di Mormon (vedere Storie di Dottrina e Alleanze, 17–21; o Santi, 1:51–56). Leggete insieme Dottrina e Alleanze 3:5–8; 5:21–22 prestando attenzione alle benedizioni che riceviamo quando rimaniamo fedeli a Dio.

  • Lascia ai bambini il tempo di pensare a una situazione in cui un amico potrebbe provare a fargli fare qualcosa di sbagliato. Invitali a trovare dei passi in Dottrina e Alleanze 3:5–8; 5:21–22 che potrebbero aiutarli in quelle situazioni. Simulate alcuni esempi.

Dottrina e Alleanze 4

Il Signore ha bisogno che io compia la Sua opera.

Dottrina e Alleanze 4 può ispirare i bambini a prendere parte all’“opera meravigliosa” del Signore (versetto 1).

Possibili attività

  • Scrivi alla lavagna Servire Dio. Invita i bambini a leggere con attenzione Dottrina e Alleanze 4 e a fare un elenco di ciò che hanno imparato riguardo a che cosa significa servire Dio. Chiedi loro di aggiungere alla lista quello che apprendono dall’inno “Sarem dei valorosi” (Innario dei bambini, 85) o da un altro inno che parla di come servire Dio.

  • Porta degli attrezzi (o delle illustrazioni di attrezzi) che si usano per lavorare in un campo. In che modo questi attrezzi ci aiutano? Aiuta i bambini a riconoscere in Dottrina e Alleanze 4:5–6 alcune qualità che possono essere paragonabili agli attrezzi utili a compiere l’opera di Dio.

  • Invita i missionari a tempo pieno o i missionari di rione a parlare di qualche principio tratto da Dottrina e Alleanze 4 che li ha ispirati a svolgere l’opera di Dio. Che cosa possiamo fare per contribuire all’opera di Dio?

Dottrina e Alleanze 5:1–7, 11, 16, 23–24

Posso essere un testimone che il Libro di Mormon è vero.

A Martin Harris fu promesso che, se fosse stato fedele, avrebbe potuto essere uno dei testimoni delle tavole d’oro. Noi non vedremo le tavole come Martin, ma possiamo ricevere una testimonianza spirituale del Libro di Mormon. Come puoi aiutare i bambini a sviluppare e a condividere la propria testimonianza del Libro di Mormon?

Possibili attività

  • Scrivi alla lavagna delle domande simili alle seguenti e aiuta i bambini a trovare le risposte in Dottrina e Alleanze 5:1–3, 7, 11: Che cosa desiderava conoscere Martin Harris? A chi Joseph Smith poteva mostrare le tavole d’oro? Perché il fatto di vedere le tavole poteva non bastare a convincere qualcuno della veridicità del Libro di Mormon?

  • Chiedi ai bambini che cos’è un testimone e perché è importante. Che cosa doveva fare Martin Harris per essere un testimone delle tavole d’oro? (Vedere Dottrina e Alleanze 5:23–24). Anche se non abbiamo visto le tavole, che cosa possiamo fare per essere dei testimoni del Libro di Mormon? (Vedere Dottrina e Alleanze 5:16; Moroni 10:3–5).

Incoraggia l’apprendimento a casa

Incoraggia i bambini a mettere per iscritto la loro testimonianza del Libro di Mormon e a condividerla con qualcuno che conoscono.

Come migliorare l’insegnamento

Adatta le attività alle necessità dei bambini con disabilità. Dei piccoli adattamenti alle attività possono assicurare che tutti i bambini apprendano da esse. Ad esempio, se un’attività suggerisce di mostrare un’immagine, potresti invece cantare un inno per coinvolgere i bambini che hanno problemi di vista.