Individui e famiglie
18–24 gennaio. Dottrina e Alleanze 3–5: “La mia opera avanzerà”
File scaricati
Libro intero (PDF)
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

“18–24 gennaio. Dottrina e Alleanze 3–5: ‘La mia opera avanzerà’”, Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie: Dottrina e Alleanze 2021 (2020)

“18–24 gennaio. Dottrina e Alleanze 3–5”, Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie: 2021

Harvest Time in France [momento del raccolto in Francia], di James Taylor Harwood

18–24 gennaio

Dottrina e Alleanze 3–5

“La mia opera avanzerà”

Metti per iscritto ciò che senti e impari mentre studi le Scritture. Ti aiuterà a ricordare quelle impressioni e a parlarne con altri.

Annota le tue impressioni

Durante i suoi primi anni come profeta del Signore, Joseph Smith non sapeva ancora tutto ciò che riguardava l’“opera meravigliosa” che era stato chiamato a compiere, ma una cosa che le sue esperienze iniziali gli insegnarono fu che, per qualificarsi a svolgere l’opera del Signore, il suo occhio doveva essere davvero “rivolto unicamente alla gloria di Dio” (Dottrina e Alleanze 4:1, 5). Se, ad esempio, il Signore gli avesse dato un consiglio che contrastava con i suoi desideri, Joseph avrebbe dovuto seguire il consiglio del Signore. E, per quanto ricevesse “molte rivelazioni e […] il potere di compiere molte opere potenti”, se ai suoi occhi la propria volontà fosse diventata più importante della volontà di Dio, egli sarebbe dovuto “cadere” (Dottrina e Alleanze 3:4). Inoltre Joseph imparò anche qualcosa altrettanto importante riguardo al compiere l’opera di Dio: che “Dio è misericordioso” e che, se Joseph si fosse pentito sinceramente, era “ancora scelto” (versetto 10). L’opera di Dio, dopotutto, è un’opera di redenzione. E quest’opera non può essere “frustrata” (vedere il versetto 3).

Idee per lo studio personale delle Scritture

Dottrina e Alleanze 3:1–15

Devo confidare in Dio piuttosto che temere l’uomo.

Agli inizi del suo ministero fu difficile per Joseph Smith trovare buoni amici e specialmente amici come Martin Harris, un uomo rispettato e abbiente in grado di fornirgli un sostegno prezioso. Martin fu disposto a sostenere Joseph, anche se questo gli costò la stima dei suoi pari e gli richiese un sacrificio economico.

È facile, quindi, capire perché Joseph volesse soddisfare la richiesta di Martin di portare a far vedere la prima parte tradotta del Libro di Mormon alla moglie, che dubitava dell’autenticità del libro. Joseph continuò a rivolgersi al Signore in merito a questa richiesta anche dopo che il Signore gli aveva negato il consenso, fino a quando, alla terza supplica di Joseph, il Signore acconsentì. Purtroppo, il manoscritto andò perduto mentre si trovava in possesso di Martin, e Joseph e Martin vennero severamente rimproverati dal Signore (vedere Santi, 1:52–53).

Mentre leggi Dottrina e Alleanze 3:1–5, medita su come potresti essere influenzato dall’opinione altrui. Osserva anche come il Signore, oltre a redarguire Joseph Smith, gli abbia rivolto parole misericordiose. Che cosa impari dal modo in cui il Signore ha sia corretto che incoraggiato Joseph? Quali consigli trovi che ti possono aiutare quando sei tentato di temere più le altre persone che Dio?

Vedere anche “I contributi di Martin Harris”, Rivelazioni nel contesto, history.ChurchofJesusChrist.org.

Dottrina e Alleanze 4

Il Signore mi chiede di servirLo con tutto il cuore.

La sezione 4 viene spesso applicata ai missionari a tempo pieno. Tuttavia, è interessante notare che originariamente questa rivelazione era diretta a Joseph Smith sr, il quale non fu chiamato in missione in quella occasione, ma aveva comunque il “desiderio di servire Dio” (versetto 3).

Un modo in cui leggere questa sezione è quello di immaginarla come un’offerta di impiego che descrive i requisiti necessari per chi aspira a lavorare per il Signore. Quali sono questi requisiti? Perché queste capacità o queste caratteristiche sono necessarie? Con l’aiuto della preghiera potresti scegliere una cosa da fare per qualificarti meglio “per l’opera” (versetto 5).

Dottrina e Alleanze 5

Posso ottenere una testimonianza personale del Libro di Mormon.

Martin Harris, di Lewis A. Ramsey

Se fossi chiamato a testimoniare della veridicità del Libro di Mormon in un’aula di tribunale, quale prova forniresti? Martin Harris si fece una domanda simile quando la moglie, Lucy, denunciò Joseph Smith con l’accusa di ingannare le persone fingendo di tradurre delle tavole d’oro (vedere Santi, 1:56–58). Martin pertanto chiese a Joseph una prova più consistente dell’esistenza delle tavole d’oro. Dottrina e Alleanze 5 è una rivelazione data in risposta alla richiesta di Martin.

Che cosa apprendi da Dottrina e Alleanze 5 in merito a:

Dottrina e Alleanze 5:1–10

Questa generazione riceverà la parola di Dio tramite Joseph Smith.

Che cosa ti insegna Dottrina e Alleanze 5:1–10 sul ruolo importante avuto da Joseph Smith nella nostra dispensazione? E nella tua vita? Medita su come hai ricevuto la parola di Dio attraverso il profeta Joseph Smith. Valuta se scrivere in un diario o condividere con qualcuno la tua gratitudine per le verità restaurate o chiarite per suo tramite.

Vedere anche 2 Nefi 3:6–24.

Idee per lo studio familiare delle Scritture e per la serata familiare

Dottrina e Alleanze 3:1–4.

Chiedi a un membro della famiglia di camminare seguendo prima una linea “tortuosa” e poi una linea “diritta”. Che cosa significa per la nostra famiglia sapere che i “sentieri [di Dio] sono diritti”?

Dottrina e Alleanze 3:7–10.

Quali verità, in questi versetti, possono aiutarci a rimanere fedeli quando qualcuno fa pressione per indurci a disobbedire a Dio? Potreste simulare, come famiglia, una situazione in cui qualcuno rimane fedele nonostante venga spinto a disobbedire a Dio.

Dottrina e Alleanze 4.

Per parlare di cosa significhi lavorare nel campo di Dio, la tua famiglia potrebbe mettersi a fare (o a fingere di fare) un po’ di giardinaggio. Quali strumenti sono necessari per il lavoro di giardinaggio? Che cosa descrive Dio nella sezione 4 che si può considerare come l’elenco degli strumenti necessari per svolgere il Suo lavoro? La tua famiglia potrebbe discutere dei motivi per cui ciascuno strumento è importante per svolgere il lavoro di Dio.

Dottrina e Alleanze 5:7.

Quali sono alcuni esempi di verità in cui crediamo ma che non possiamo vedere? Come potremmo rispondere a un amico che vorrebbe avere una prova che il Libro di Mormon è veritiero?

Per ulteriori idee su come insegnare ai bambini, vedere lo schema di questa settimana di Vieni e seguitami – Per la Primaria.

Inno consigliato: “Sarem dei valorosi”, Innario dei bambini, 85.

Come migliorare lo studio personale

Impara un versetto a memoria. “Imparare a memoria un passo delle Scritture è come stringere una nuova amicizia. È come scoprire una persona nuova che può aiutarci nel momento del bisogno, che può darci ispirazione e conforto, e che può motivarci a compiere i cambiamenti necessari” (Richard G. Scott, “Il potere delle Scritture”, Liahona, novembre 2011, 6).

Devastating Weight of 116 Pages [l’angosciante peso delle 116 pagine], di Kwani Povi Winder