Individui e famiglie
8–14 novembre. Dottrina e Alleanze 129–132: “Quando otteniamo una qualche benedizione da Dio, è mediante l’obbedienza”

“8–14 novembre. Dottrina e Alleanze 129–132: ‘Quando otteniamo una qualche benedizione da Dio, è mediante l’obbedienza’”, Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie: Dottrina e Alleanze 2021 (2020)

“8–14 novembre. Dottrina e Alleanze 129–132”, Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie: 2021

Joseph Smith in Nauvoo, 1840 [Joseph Smith a Nauvoo, 1840], di Theodore Gorka

8–14 novembre

Dottrina e Alleanze 129–132

“Quando otteniamo una qualche benedizione da Dio, è mediante l’obbedienza”

In questo schema vengono trattati solo alcuni dei principi preziosi insegnati nelle sezioni 129–132. Quali altre verità trovi?

Annota le tue impressioni

Una volta Brigham Young disse di Joseph Smith: “[Sapeva] rendere le cose celesti comprensibili agli esseri mortali” (Insegnamenti dei presidenti della Chiesa – Joseph Smith, 510). Questo è particolarmente vero per gli insegnamenti del Profeta a Nauvoo nel decennio 1840, alcuni dei quali sono riportati in Dottrina e Alleanze 129–132. Com’è il Salvatore? “È un uomo come noi”. Com’è il cielo? “La stessa socievolezza che esiste fra noi qui esisterà fra noi là” (Dottrina e Alleanze 130:1–2) e i nostri più cari rapporti familiari in questo mondo, se suggellati con la debita autorità, “[saranno] pienamente [validi]” nel mondo a venire (Dottrina e Alleanze 132:19). Verità come queste possono far apparire il cielo meno distante — glorioso eppure raggiungibile.

A volte, però, Dio potrebbe chiederci di fare delle cose così difficili da sembrare impossibili. Per molti dei primi santi, il matrimonio plurimo era uno di questi comandamenti. Il comandamento di sposare altre mogli fu una dura prova di fede per Joseph Smith, per sua moglie, Emma, e per quasi tutti coloro che lo ricevettero. Per superare questa prova, avevano bisogno di molto di più che di buoni sentimenti sul vangelo restaurato; avevano bisogno di una fede in Dio ben più profonda di qualsiasi altro desiderio o pregiudizio personali. Il comandamento non è più valido oggi, ma l’esempio di fede di coloro che vi obbedirono è ancora vivo. E quell’esempio ci ispira quando ci viene chiesto di compiere i nostri personali “sacrifici in obbedienza” (Dottrina e Alleanze 132:50).

Idee per lo studio personale delle Scritture

Dottrina e Alleanze 130–131

Joseph Smith rivelò verità sulla Divinità e sul “mondo a venire”.

Forse noterai che le sezioni 130–131 sono leggermente diverse dalle altre sezioni contenute in Dottrina e Alleanze. Questo perché le sezioni 130–131 sono basate su appunti presi da William Clayton, uno dei segretari di Joseph Smith, sugli insegnamenti sentiti impartire dal profeta. Di conseguenza, queste sezioni sono piuttosto delle raccolte di verità che delle rivelazioni dettate in modo coeso. Nonostante ciò, ci sono alcuni temi ricorrenti tra molte di queste verità. Ad esempio, potresti leggere le sezioni 130–131 avendo in mente queste domande: “Che cosa apprendo su Dio?”, “Che cosa apprendo sulla vita dopo la morte?”, “In che modo questa conoscenza influenza la mia vita?”.

Vedere anche “‘I nostri cuori hanno gioito nel sentirlo parlare’”, Rivelazioni nel contesto, history.ChurchofJesusChrist.org.

Dottrina e Alleanze 131:1–4; 132:7, 13–25

Il Padre Celeste ha reso possibile che le famiglie siano eterne.

Una delle verità più confortanti restaurate mediante il profeta Joseph Smith è che il matrimonio e i rapporti familiari possono durare per sempre. Mediante il profeta Joseph Smith, il Signore restaurò le ordinanze e l’autorità necessarie per rendere questi rapporti eterni (vedere Dottrina e Alleanze 132:7, 18–19). Mentre leggi Dottrina e Alleanze 131:1–4 e 132:7, 13–15, pensa ai tuoi rapporti familiari o alle tue speranze per il futuro. In che modo questi versetti influenzano il modo in cui consideri questi rapporti?

A volte, tuttavia, il principio delle famiglie eterne non è così confortante — potrebbe portare ansia, persino tristezza, quando la nostra attuale situazione familiare non corrisponde all’ideale celeste. Quando il presidente Henry B. Eyring era preoccupato per una situazione simile nella sua famiglia, ricevette questo saggio consiglio da un membro del Quorum dei Dodici Apostoli: “Tu vivi all’altezza del regno celeste e la situazione familiare sarà più meravigliosa di quanto tu riesca a immaginare” (in “Una casa dove dimora lo Spirito del Signore”, Liahona, maggio 2019, 25). In che modo seguire questo consiglio potrebbe benedirti nella tua attuale situazione familiare?

Vedere anche Kristen M. Oaks, “Ai single della Chiesa” (riunione del Sistema Educativo della Chiesa per i Giovani Adulti, 11 settembre 2011), broadcasts.ChurchofJesusChrist.org.

I rapporti familiari possono essere resi eterni mediante le ordinanze del tempio.

Dottrina e Alleanze 132:1–2, 29–40

Il matrimonio plurimo è accettabile a Dio soltanto quando Egli lo comanda.

Chiunque abbia letto l’Antico Testamento probabilmente si è posto delle domande sui matrimoni plurimi di Abrahamo, Isacco, Giacobbe, Mosè e altri. Questi bravi uomini stavano commettendo adulterio? Oppure Dio approvò le loro azioni? Cerca le risposte in Dottrina e Alleanze 132:1–2, 29–40.

Il matrimonio di un uomo con una donna è la norma di Dio per il matrimonio (vedere l’introduzione alla Dichiarazione Ufficiale 1; vedere anche Giacobbe 2:27, 30). Tuttavia, ci sono stati periodi nella storia in cui Dio ha comandato ai Suoi figli di praticare il matrimonio plurimo.

I primi anni della Chiesa restaurata furono uno di questi periodi in cui fu in vigore questa eccezione. Dopo aver ricevuto questo comandamento, Joseph Smith e altri santi degli ultimi giorni praticarono il matrimonio plurimo. Per saperne di più sul matrimonio plurimo tra i primi santi degli ultimi giorni, vedere “Mercy Thompson e la rivelazione sul matrimonio” (Rivelazioni nel contesto, history.ChurchofJesusChrist.org); Santi, 1:290–292, 437–441, 487–497, 508–511; “Il matrimonio plurimo nella Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni” (Argomenti evangelici, topics.ChurchofJesusChrist.org).

Idee per lo studio familiare delle Scritture e per la serata familiare

Dottrina e Alleanze 130:2, 18–19; 132:13, 19.

Come potresti usare questi versetti per aiutare la tua famiglia a mettere al primo posto ciò che dura in eterno? Forse potreste preparare insieme una valigia o uno zaino mettendovi dentro degli oggetti che, in base a Dottrina e Alleanze 130:2, 18–19 e 132:19, rappresentano cose che possiamo portare con noi nella vita a venire, come per esempio delle fotografie di famiglia o le Scritture. Che cosa ci insegna Dottrina e Alleanze 132:13 sulle cose del mondo? Questo potrebbe alimentare una discussione su come concentrarsi sulle cose di significato eterno.

Dottrina e Alleanze 130:20–21.

Potreste cantare un inno sulla gratitudine, come ad esempio “Quando la tempesta s’avvicinerà” (Inni, 150), e compilare un elenco delle benedizioni che la tua famiglia ha ricevuto per aver obbedito alle leggi di Dio. Quali benedizioni speriamo di ricevere? Come possiamo ricevere queste benedizioni?

Dottrina e Alleanze 131:1–4; 132:15–19.

Il video “Marriage Is Sacred” (ChurchofJesusChrist.org) può aiutare la tua famiglia a parlare delle verità in questi versetti. Che cosa pensa il Signore del matrimonio? In che modo noi, sposati o single, ci prepariamo per avere un matrimonio eterno?

Per ulteriori idee su come insegnare ai bambini, vedere lo schema di questa settimana di Vieni e seguitami – Per la Primaria.

Inno consigliato: “Le famiglie sono eterne”, Innario dei bambini, 98.

Come migliorare lo studio personale

Cerca le verità del Vangelo. A volte le verità del Vangelo vengono enunciate in modo diretto, mentre altre volte sono espresse implicitamente attraverso un esempio o una storia. Mentre leggi chiediti: “Quale verità eterna viene insegnata in questi versetti?”.

Una sala dei suggellamenti del Tempio di Parigi, in Francia.