Menu Giovani

    Siete nati per distinguervi

    Chakell Wardleigh Church Magazines

    In voi c’è qualcosa di particolare (ma non preoccupatevi, è una cosa buona!)

    “Spero che nessuno pensi che sono strano…”.

    Probabilmente questo pensiero ha già attraversato la mente di tutti noi. Fa paura pensarci, vero? Non sentirsi integrati. Essere diversi. Che cosa potrebbe esserci di peggio?

    Ma la verità è: potrebbe esserci qualcosa di meglio? Il fatto di riuscire a essere voi stessi, a difendere le norme in cui credete e a essere differenti dal resto del mondo è uno dei più grandi risultati che potreste mai raggiungere! Infatti, durante la riunione mondiale per i giovani dello scorso giugno, il presidente Russell M. Nelson ha invitato tutti noi a “[distinguerci]; [a] essere [diversi] dal mondo”.

    Ogni giorno, vediamo e sentiamo parlare di molte scelte di vita completamente diverse dalle nostre. Talvolta persino i nostri amici potrebbero fare scelte che non sono in linea con i nostri principi, e potrebbero guardarci in modo strano quando non capiscono perché noi non facciamo o non diciamo determinate cose. Se ciò accade, la pressione dovuta al bisogno di integrarsi può diventare davvero pesante. Ma è proprio questa la parola chiave: integrazione. L’integrazione può essere vista come qualcosa di diverso dall’appartenenza (leggi di come Annie, dalla California, ha difeso ciò che era giusto, anche se non era popolare).

    Integrarsi può significare cambiare se stessi e i propri principi per essere come tutti gli altri, mentre il sentirsi parte implica il venire amati e accettati per chi si è, comprese le norme che si rispettano e che potrebbero differire da quelle del resto del mondo. Sforzatevi di sviluppare un senso di appartenenza, di trovare degli amici che vi amano per chi siete, comprese le differenze. Come ha detto il presidente Nelson, “abbracciate il fatto di essere diversi!” (leggi “Trovare ed essere un amico vero”).

    Sebbene alcune persone possano non comprendere appieno perché fate o non fate certe cose, non potrete mai sapere in che modo il vostro esempio nel vivere come un vero discepolo di Cristo influenzerà gli altri. I vostri amici potrebbero notare qualcosa di particolare in voi quando mantenete elevate le norme in cui credete e fate le scelte giuste. Anche se non hanno il dono dello Spirito Santo, i vostri amici hanno la Luce di Cristo, un potere divino che ci permette di discernere il bene dal male e che ci guida alle verità del Vangelo; e questa Luce li aiuterà a riconoscere il vostro buon esempio (guarda “Condividere la tua luce”).

    “Pertanto, il Signore ha bisogno che voi siate veri discepoli di Gesù Cristo nell’aspetto, nel parlare, nel comportamento e nel vestire”, ha affermato il presidente Nelson. Potete vivere in modo diverso rispetto al resto del mondo! Di solito non dobbiamo fare nulla di stravagante per distinguerci dal mondo — il solo vivere come farebbe un vero discepolo di Cristo è sufficiente per condividere la luce con gli altri (leggi “Non del mondo”). E se a volte verrete definiti “strani”? “Fate di questa etichetta un motivo di vanto e gioite del fatto che la vostra luce stia brillando luminosa in questo mondo sempre più buio!”, ha detto il presidente Nelson.

    In conclusione, non c’è ragione di preoccuparsi per il fatto di essere diversi dal mondo che vi circonda. Voi siete nati per distinguervi. Avete uno scopo brillante qui sulla terra. Come ha insegnato il presidente Nelson, “con lo Spirito Santo come vostro compagno potete vedere la verità riguardo alla cultura della celebrità che ha colpito la nostra società. Potete essere più intelligenti di quanto lo siano mai state le generazioni precedenti. Se poi a volte venite definiti ‘strani’, fate di questa etichetta un motivo di vanto e gioite del fatto che la vostra luce stia brillando luminosa in questo mondo sempre più buio! Date l’esempio al resto del mondo! Abbracciate il fatto di essere diversi!”.

    In che modo accettate di essere diversi e a fate risplendere la vostra luce?

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza