Menu Giovani

    Il Seminario inizia alle sette

    Dean B. Clement

    Non c’è nulla di più difficile che alzarsi da un letto caldo — quindi, perché mi sono iscritto al Seminario di primo mattino?

    05:44 Sto volando nell’aria fresca sopra bellissime foreste verdi e fiumi infiniti, tutto intorno è pacifico.

    05:45 Drin! Drin! Drin! Mi sveglio di colpo e una mano frenetica sbuca fuori dal mio bozzolo di coperte per posticipare il suono della sveglia. Mi barrico sotto le coperte e torno a dormire. Che fine hanno fatto i fiumi? Provo a riprendere il volo, ma niente da fare. …

    05:54 Drin! Drin! Drin! Catapultato nuovamente nel mondo reale, posticipo ancora la sveglia. Provo ad aprire le mie incredibilmente pesanti palpebre. Tutto è buio e sfocato. È sempre così nebbioso qui? Ho un compito di tedesco oggi. Devo sistemare gli scaffali al lavoro stasera. …

    06:03 Drin! Drin! — Sbam! Il Seminario inizia alle sette Devo fare otto giri di corsa da 200 metri alla pista d’atletica oggi. Chad vuole che lasci il mio lavoro e che mi faccia assumere dove lavora lui. …

    06:12 Drin! Drin! — Sbang! Il negozio di Chad mi assumerà se lascio il mio attuale lavoro? Non c’è un registro dei posti in cui hai lavorato? Sono troppo stanco. …

    06:21 Drin! Drin! Smettila di suonare, ti prego. Bleeeh, il mio apparecchio sa di colla. La tesina di inglese è in consegna domani. E se non penso di averla scritta così bene? È mai morto qualcuno provando ad alzarsi dal letto? Mi sa che potrei essere io il primo. …

    Illustrazione di un ragazzo che si gratta il fianco.

     

    06:30 Driiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiin! Sbaaam! Ho dato un colpo al pulsante della seconda sveglia. Adesso devo alzarmi per forza. Odio le mattine. Non c’è nulla di più difficile che alzarsi da un letto caldo — quindi, perché mi sono iscritto al Seminario alle sette?

    Scendo goffamente dal letto e mi dirigo verso la doccia.

    06:35 Sono vestito e mi sto pettinando.

    Illustrazione di un ragazzo che mangia da una tazza.

    06:41 Mi verso una tazza di cereali. Come faccio ad andare al lavoro e dire che non voglio più andarci? Voglio davvero smettere?

    06:45 Finisco di lavarmi i denti. Le mie gambe doloranti si lamentano per tutto il tragitto fino alla macchina. Che succede se mi cedono questo pomeriggio dopo il sesto giro da 200 metri? Gli allenatori mi faranno correre gli altri due giri?

    06:48 Sono seduto nell’abitacolo freddo della mia vecchia auto scontrosa, col motore che trema. Posso aspettare che il motore si scaldi fino alle 06:52. Chiudo gli occhi, piego le braccia e chino il capo.

    Illustrazione di un ragazzo che prega in auto.

    Prego silenziosamente. Seduto nell’abitacolo della macchina tremolante, prego per la mia salute, per avere successo negli studi e nello sport, per avere lo Spirito con me e per essere gentile con chiunque incontri.

    Smetto di tremare. La macchina è ancora fredda, ma sto più caldo adesso — almeno dentro — e la mia mente è calma.

    06:52 Perfettamente in tempo. Mi muovo tranquillamente per strada — tutti i semafori sono verdi.

    06:56 Parcheggio nel posteggio di fronte all’edificio del Seminario, salto giù dalla macchina, attraverso di corsa la strada e mi precipito nell’edificio.

    Illustrazione di un ragazzo che stringe la mano a qualcuno.

    06:58 Quando entro in classe il calore che sentivo mentre pregavo aumenta. L’insegnante mi saluta con una calorosa stretta di mano. “Hey, ciao! È bello vederti stamattina!”

    “È bello essere qui!” Rispondo sorridendo con ancora i segni del cuscino sulla faccia. La tesina di inglese, il compito di tedesco, l’allenamento di atletica, il lavoro, le paturnie mattutine — tutte le mie preoccupazioni e le mie ansie — rimangono fuori nel freddo. Sono sicuro che riappariranno dopo la lezione, e mi sta bene; sarò pronto ad affrontarle.

    Allora mi ricordo: ecco perché ho scelto il Seminario alle sette. Non c’è un modo migliore per iniziare la giornata.

    Rendi grandioso il Seminario

    Vuoi trarre qualcosa di più dal Seminario? Ecco 8 modi per rendere grandioso il Seminario.

    “Se c’è la possibilità di partecipare al Seminario, non lasciarti scappare l’opportunità”. — Presidente Thomas S. Monson. Guarda il video in cui il presidente Monson insegna come il Seminario può cambiare la vita.

    Perché scegliamo il Seminario

    “Andare a scuola a volte sembra come andare in battaglia. Prima di frequentare il Seminario, andavo a scuola sentendomi malissimo e di solito passavo una pessima giornata. Quando iniziai il Seminario fu come se indossassi un’armatura e sentivo lo Spirito a scuola. Iniziai anche a notare che gli altri attorno a me che non erano membri della Chiesa cominciarono a seguire di più il mio esempio. Questa fu una testimonianza per me di quale benedizione sia il Seminario”. — Miranda J., Rhode Island, USA

    “Spesso ringraziamo il Padre Celeste per il nostro Seminario e perché rappresenta un rifugio dalla scuola. È un luogo santo per noi perché impariamo insieme di Cristo e ci rafforziamo a vicenda per vivere i comandamenti con amore”. — Classe di Seminario, Colorado, USA

    “Sto in un luogo santo quando sono al Seminario, assorbo gli insegnamenti e il vangelo di Gesù Cristo. Il Seminario è il luogo che mi ha aiutato a cambiare la mia vita!” — Johan H., Utah, USA

    Condividi la tua esperienza

    In che modo il Seminario benedice la tua vita? Clicca Condividi la tua esperienza qui sotto.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza