Menu Giovani

    Come sapere da sé stessi

    Presidente Henry B. Eyring First Counselor in the First Presidency

    Non posso promettervi che le risposte arriveranno in un giorno o in una settimana, ma posso promettervi che Dio vi parlerà a Suo modo e con i Suoi tempi, se chiedete con fede.

    Cari giovani amici, il nostro desiderio è che ciascuno di voi possa conoscere da sé stesso, indipendentemente da chiunque altro, che il Dio del cielo è reale, che vi conosce e che Suo Figlio ha espiato i peccati del mondo.

    La nostra speranza è che voi otteniate una testimonianza inamovibile che il vangelo di Gesù Cristo è stato restaurato sulla terra per l’ultima volta. La missione di Joseph Smith fu unica, eppure la sua umile preghiera è un modello utile per voi e per me. Joseph iniziò a pregare nel bosco avendo fede che un Dio amorevole avrebbe risposto alla sua preghiera e alleviato la sua confusione. Ottenne questa rassicurazione leggendo la parola di Dio e ricevendo una testimonianza che ciò era vero. Inoltre, Joseph pregò non solo con l’intento di ascoltare, ma anche con quello di obbedire a qualunque costo. Era deciso ad agire in base a qualunque cosa Dio gli avrebbe comunicato.

    In che modo lo avete messo in pratica?

    Commentando l’evento Faccia a faccia: “La cosa che personalmente mi ha colpito di più è stato il concentrarsi sull’importanza di studiare le Scritture e sulle risposte che possiamo ricevere tramite di esse. Mi è anche piaciuta la discussione sulla preghiera e sul modo in cui dovremmo rivolgerci a Dio quando preghiamo. Mi sono reso conto che le preghiere possono e devono essere personali, ma dobbiamo essere consapevoli del modo in cui ci rivolgiamo a Dio e farlo in maniera rispettosa, come nostro Padre Celeste, non come un coetaneo”. — Joshua C., Hawaii, USA

    Con quello spirito, vorrei lanciare una sfida ai giovani della Chiesa. La sfida è questa: giungete a conoscere da voi stessi che queste cose sono vere. Potete farlo seguendo l’esempio di Joseph Smith: studiate le Scritture, lasciate che le parole penetrino profondamente nel vostro cuore, riflettete su di esse ripetutamente e poi chiedete a Dio, disposti ad accettare la sua guida — che sia fatta la Sua volontà, veramente.

    Anche se questa sfida può sembrare un invito semplice, vi assicuro che potrebbe richiedere uno sforzo significativo. Non posso promettervi che le risposte arriveranno in un giorno o in una settimana, ma posso promettervi che Dio vi parlerà a Suo modo e con i Suoi tempi, se chiedete con fede. Se accetterete questo invito e poi agirete, non solo scoprirete che le risposte arriveranno, ma stabilirete anche un modello per acquisire conoscenza spirituale che vi benedirà per il resto della vostra vita.

    Condividi la tua esperienza

    In che modo hai ricevuto risposta alle tue preghiere? Condividi la tua esperienza qui sotto.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza