Menu Giovani

    Donare più del semplice denaro

    Mindy Raye Friedman Church Magazines

    Scopri i molti modi in cui puoi aiutare chi è nel bisogno.

    Ti sembra di ascoltare sempre lezioni e discussioni su come puoi aiutare i poveri e i bisognosi? Sai che è importante, ma sei adolescente e non hai molti soldi da dare ai poveri, e ti sforzi di trovare sempre idee per progetti di servizio. Dopotutto, ci sono solo così tante vedove nel tuo rione che hanno bisogno di aiuto per estirpare le erbacce o per falciare il prato!

    Quando pensiamo alle persone povere e bisognose, spesso pensiamo a chi ha bisogni materiali, cose come la mancanza di cibo o di vestiti o della capacità fisica di prendersi cura di se stesso o delle proprie cose. Ci sono, tuttavia, anche persone che sono povere in spirito o che hanno altre necessità. Il presidente Thomas S. Monson dice che siamo “circondati da coloro che hanno bisogno della nostra attenzione, del nostro incoraggiamento, del nostro sostegno, del nostro conforto e della nostra gentilezza” (“Cosa ho fatto oggi per il prossimo?”, Liahona, novembre 2009, 85). Quindi aiutare i bisognosi non significa solo dare denaro alle persone o rastrellarne il prato.

    Giovane uomo che cammina con un uomo anziano.

    A volte il modo migliore in cui puoi aiutare qualcuno è semplicemente ascoltando, sorridendo o condividendo il Vangelo. La persona che potresti servire al meglio potrebbe essere quella giovane donna della tua classe che si sente sola o il giovane uomo del tuo quorum che ha bisogno di essere invitato a un’attività.

    Dopo aver letto la propria benedizione patriarcale, una giovane donna ha deciso di voler fare qualcosa di grande per aiutare i poveri e i bisognosi. Dopo i tentativi infruttuosi di dare aiuto ad alcune persone che vedeva per strada, pensava di aver fallito. Poi è tornata a casa e ha trovato suo fratello in lacrime perché era stato preso in giro a scuola. Dopo averlo portato fuori a prendere un gelato e aver ascoltato i suoi problemi, ha imparato una lezione. “I poveri possono essere sia in casa nostra che sulle strade”, dice. “Nel mondo ci sono tutti i tipi di persone bisognose: ci sono coloro che hanno bisogno di cibo e di un riparo, naturalmente, ma ci sono anche quelli che hanno bisogno d’amore, di un consiglio e di un po’ d’incoraggiamento”.

    Hai avuto esperienze come questa? Il presidente Monson dice che quelli che hanno bisogno del nostro aiuto possono essere “familiari, amici, conoscenti o sconosciuti” (“Cosa ho fatto?”, 85). C’è una persona che può beneficiare della tua attenzione, del tuo incoraggiamento o di altro aiuto? Come puoi sapere chi è e quando c’è bisogno del tuo aiuto? Che cosa puoi fare per essere di aiuto?

    L’anziano M. Russell Ballard del Quorum dei Dodici Apostoli suggerisce: “Ogni nuovo giorno, nella vostra preghiera mattutina, chiedete al Padre Celeste di farvi riconoscere un’opportunità di servire uno dei Suoi preziosi figli. Poi affrontate la giornata con il cuore pieno di fede e di amore, cercando qualcuno da aiutare. […] Se lo farete, la vostra sensibilità spirituale si espanderà e scoprirete occasioni di servire di cui non vi eravate mai resi conto prima” (“Ansiosamente impegnati”, Liahona, novembre 2012, 31).

    Tali opportunità di servizio possono comprendere aiuti per le necessità finanziarie o materiali, ma possono anche includere semplici atti di gentilezza. L’importante è che tu abbia il desiderio sincero di servire e che tieni occhi, orecchie e cuore aperti in modo da poter riconoscere le opportunità che ti si presentano di aiutare i poveri e i bisognosi, qualsiasi possa essere la loro necessità.

    Condividi la tua esperienza

    In che modo hai aiutato i poveri e i bisognosi? Condividi la tua esperienza con altri giovani commentando qui sotto.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza