Menu Giovani

    L’anziano Soares in 90 secondi

    Charlotte Larcabal

    Quanto conosci l’anziano Ulisses Soares?

    Notizie in breve:

    Sua moglie è Rosana Fernandes.

    Entrambi hanno servito nella missione brasiliana di Rio de Janeiro, ma hanno iniziato a frequentarsi solo dopo un ballo di palo a San Paolo. Hanno tre figli e tre nipoti. Lei lo chiama il suo “eterno fidanzato.”

    L’anziano e la sorella Soares

    È nato in Brasile.

    L’anziano Soares è il primo apostolo proveniente dal Sud America. È nato a San Paolo, in Brasile, e parla portoghese, spagnolo e inglese.

    All’inizio andava in chiesa in un panificio.

    Quando aveva cinque anni, sua zia mandò i missionari dalla sua famiglia. I suoi genitori furono presto battezzati e, quando ha compiuto otto anni, si è battezzato anche il giovane Ulisses. All’inizio frequentavano un ramo posto al piano superiore di un panificio con il profumo del pane fresco che si diffondeva nell’aria.

    Egli è un contabile e un esperto di economia.

    Ha una laurea di primo livello in contabilità ed economia e un master in amministrazione aziendale. Ha lavorato come commercialista e revisore dei conti per una società multinazionale in Brasile e poi come direttore degli affari temporali in Brasile.

    Dopo essere stato sostenuto come apostolo del Signore, l’anziano Soares ha parlato del perché i profeti viventi sono una benedizione per noi.

    “In questa epoca in cui stiamo vivendo, non è una benedizione avere profeti, veggenti e rivelatori sulla terra che si adoperano per conoscere e seguire la volontà del Signore? È confortante sapere che non siamo soli nel mondo, nonostante le sfide che affrontiamo nella vita. Avere i profeti è un segno dell’amore che Dio prova per i Suoi figli. I profeti rendono note le promesse e la vera natura di Dio e di Gesù Cristo al Loro popolo. L’ho imparato per esperienza personale”.

    Segui l’anziano Soares su Facebook e Twitter (in inglese).

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza