Introduzione
    Note a piè di pagina
    Theme

    Estratti della traduzione di Joseph Smith della Bibbia

    Sono qui riportati alcuni brani scelti dalla traduzione della versione di Re Giacomo della Bibbia fatta da Joseph Smith (TJS). Il Signore ispirò il profeta Joseph Smith a rimettere nel testo biblico le verità che erano state perdute o cambiate nel testo originale. Queste verità restaurate chiariscono la dottrina e migliorano la comprensione scritturale. I passi scelti per la presente Guida vi aiuteranno ad accrescere la vostra comprensione delle scritture, a prescindere dalla lingua nella quale sono state tradotte.

    Poiché il Signore rivelò a Joseph certe verità che gli autori originali avevano un tempo scritto, la Traduzione di Joseph Smith è diversa da ogni altra traduzione della Bibbia al mondo. In questo contesto, la parola traduzione viene usata in un senso più lato e diverso dal solito, poiché la traduzione di Joseph fu più una rivelazione che una traduzione letterale da una lingua in un’altra. Per ulteriori informazioni sulla TJS vedi «Traduzione di Joseph Smith (TJS)» nell’elenco alfabetico degli argomenti nella Guida.

    La seguente spiegazione mostra un esempio di brano della TJS:

    esempio

    Matteo 4:1, 5–6, 8–9, TJS (vedi Matteo 4:1, 5–6, 8–9; cambiamenti simili sono stati apportati a Luca 4:2, 5–11)

    (Gesù fu trasportato dallo Spirito, non da Satana)

    1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per stare con Dio.

    5 Allora Gesù fu portato nella santa città, e lo Spirito lo pose sul pinnacolo del tempio.

    6 Allora il diavolo venne da lui, e gli disse: Se tu sei Figliuol di Dio, gettati giù; poiché sta scritto: Egli darà ordine ai suoi angeli intorno a te, ed essi ti porteranno sulle loro mani, che talora tu non urti col piede contro una pietra.

    8 E di nuovo Gesù fu nello Spirito, che lo portò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro gloria

    9 E il diavolo tornò da lui, e gli disse: Tutte queste cose io te le darò, se, prostrandoti, tu mi adori.

    Questo riferimento in grassetto è il passo della traduzione della Bibbia di Re Giacomo fatta da Joseph Smith. Poiché la sua traduzione ha restituito delle parole al testo biblico, i numeri dei versetti possono differire dall’edizione che voi usate.

    Tra parentesi c’è il riferimento della vostra Bibbia con il quale dovete confrontare la traduzione di Joseph Smith.

    Questa dichiarazione spiega quale dottrina Joseph Smith chiarì con la sua traduzione.

    Questo è il testo come fu tradotto da Joseph Smith.