TJS, 2 Pietro 3
    Note a piè di pagina
    Theme

    TJS, 2 Pietro 3:3–13. Confronta con 2 Pietro 3:3–13

    Negli ultimi giorni, molte persone negheranno il Signore Gesù Cristo. Quando Egli verrà, accadranno molte calamità naturali. Se persevereremo in rettitudine, riceveremo una nuova terra.

    3 Sapendo questo, prima di tutto: che negli ultimi giorni verranno degli schernitori, i quali cammineranno secondo le loro concupiscenze.

    4 Negando il Signore Gesù Cristo e dicendo: Dov’è la promessa della sua venuta? Perché dal giorno in cui i padri si sono addormentati, tutte le cose devono continuare come sono, e hanno continuato come sono dal principio della creazione.

    5 Poiché costoro dimenticano questo volontariamente: che anticamente i cieli e la terra che si trova nell’acqua e fuori dall’acqua furono creati dalla parola di Dio;

    6 E tramite la parola di Dio, il mondo d’allora, sommerso dall’acqua, perì;

    7 Ma i cieli e la terra di adesso sono custoditi per la medesima parola, essendo riservati al fuoco per il giorno del giudizio e della perdizione degli uomini empi.

    8 Ma riguardo alla venuta del Signore, diletti, non voglio che ignoriate quest’unica cosa, che per il Signore un giorno è come mille anni, e mille anni sono come un giorno.

    9 Il Signore non ritarda l’adempimento della sua promessa e della sua venuta, come alcuni reputano che faccia; ma egli è longanime verso di noi, non volendo che alcuno persica, ma che tutti giungano al pentimento.

    10 Ma il giorno del Signore verrà come un ladro nella notte; in esso i cieli si scuoteranno e anche la terra tremerà e le montagne si struggeranno e passeranno con grande fragore, e gli elementi saranno ripieni di calore ardente; anche la terra ne sarà ripiena, e le opere corruttibili che sono in essa saranno arse.

    11 Se dunque tutte queste cose saranno distrutte, che sorta di persone dovreste essere voi, per santità di condotta e per pietà,

    12 Guardando e preparandovi al giorno della venuta del Signore, nel quale le cose corruttibili dei cieli, essendo infuocate, si dissolveranno e le montagne si struggeranno con calore ardente?

    13 Nondimeno, se persevereremo, saremo preservati secondo la sua promessa. E aspettiamo un nuovo cielo e una nuova terra nei quali dimori la rettitudine.