Individui e famiglie
27 settembre–3 ottobre. Dottrina e Alleanze 109–110: “È la tua casa, un luogo della tua santità”

“27 settembre–3 ottobre. Dottrina e Alleanze 109–110: ‘È la tua casa, un luogo della tua santità’”, Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie: Dottrina e Alleanze 2021 (2020)

“27 settembre–3 ottobre. Dottrina e Alleanze 109–110”, Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie: 2021

Kirtland Temple [Tempio di Kirtland], di Jon McNaughton

27 settembre–3 ottobre

Dottrina e Alleanze 109–110

“È la tua casa, un luogo della tua santità”

Facendo riferimento a Dottrina e Alleanze 109:24–28, l’anziano David A. Bednar ha detto: “Vi invito a continuare a studiare e a meditare ferventemente le implicazioni di questi versetti nella vostra vita e per la vostra famiglia” (“Conserva onorevolmente un nome e una posizione”, Liahona, maggio 2009, 100). Tieni a mente questo invito mentre studi.

Annota le tue impressioni

Le porte del Tempio di Kirtland non si sarebbero aperte fino alle otto del mattino del 27 marzo 1836. Tuttavia, i santi che speravano di partecipare alla dedicazione iniziarono a mettersi in fila già alle sette. Quando le panche e i corridoi laterali si furono riempiti velocemente di fedeli impazienti, Joseph Smith suggerì di sistemare in un luogo diverso le persone che non riuscivano più a entrare. Quando anche questo fu pieno, venne programmata una seconda sessione. E non erano soltanto i vivi che desideravano essere presenti: molti testimoni affermarono di aver visto angeli all’interno del tempio e persino sul tetto, durante e dopo la dedicazione. Sembrava davvero che “l’armata celeste” fosse scesa per cantare con i Santi degli Ultimi Giorni (“Lo Spirito arde”, Inni, 2).

Perché quel grande entusiasmo, da entrambi i lati del velo? La promessa che i santi sarebbero stati “investiti di potere dall’alto” era proprio una delle ragioni per cui si erano radunati nell’Ohio (Dottrina e Alleanze 38:32). E cose ancor più grandi furono promesse per il futuro. Il Signore dichiarò: “Questo è il principio delle benedizioni che saranno riversate sulla testa del mio popolo” (Dottrina e Alleanze 110:10). L’epoca in cui viviamo — che ha visto l’accelerarsi del lavoro e delle ordinanze di tempio rese disponibili a milioni di persone viventi e decedute — ha avuto origine a Kirtland, quando iniziò a cadere “il velo di chi crederà” (“Lo Spirito arde”).

Vedere anche Santi, 1:233–244; “Una casa per il nostro Dio”, Rivelazioni nel contesto, history.ChurchofJesusChrist.org.

Idee per lo studio personale delle Scritture

Dottrina e Alleanze 109

Il Signore desidera benedirmi nella Sua santa casa.

Per alcuni versi, il Tempio di Kirtland era diverso dai templi che conosciamo oggi. Non c’erano altari e non c’era un fonte battesimale, e le ordinanze come il battesimo per i morti e il suggellamento non erano ancora state restaurate. Tuttavia, le benedizioni descritte nella sezione 109, ovvero nella preghiera dedicatoria per il Tempio di Kirtland, sono le benedizioni che riceviamo nella casa del Signore oggi. Rileggi i seguenti versetti alla ricerca di alcune di queste benedizioni. Mentre le esamini, rifletti sul motivo per cui queste benedizioni sono importanti per te e per la tua famiglia.

Versetti 5, 12–13 (vedere anche Dottrina e Alleanze 110:6–8): nel tempio il Signore può manifestarsi a noi e noi possiamo sentire il Suo potere.

Versetti 9, 17–19, 26, 78–79: nel tempio prendiamo su di noi il nome del Signore.

Versetti 22–23: quando stipuliamo e rispettiamo le alleanze del tempio, il Signore ci dà il potere di compiere la Sua opera.

Versetti 24–33: quando andiamo al tempio degnamente, possiamo ricevere la protezione del Signore.

Ulteriori benedizioni:

Che cosa ti ispira a fare lo Spirito per ricevere queste benedizioni?

Dottrina e Alleanze 109

La preghiera dedicatoria per il Tempio di Kirtland può istruirmi sulla preghiera in generale.

La Sezione 109 è la preghiera dedicatoria che fu data a Joseph Smith per rivelazione (vedere l’introduzione alla sezione). Che cosa apprendi sulla preghiera da questa sezione? Mentre la leggi, potresti pensare alle tue preghiere personali. Quali impressioni ricevi che possono esserti utili per migliorare la tua comunicazione con il Padre Celeste? Per esempio, per cosa pregò il Profeta in questa preghiera?

Dottrina e Alleanze 110:1–10

Il Signore può manifestarsi a me nel tempio.

Quali sono i tuoi sentimenti per il Salvatore dopo aver letto Dottrina e Alleanze 110:1–10? In che modo Egli si è manifestato a te nel tempio? In che modo ti aiuta a sapere che accetta i tuoi sforzi e i tuoi sacrifici?

A ciascuna estremità del Tempio di Kirtland sono posizionati i pulpiti per i dirigenti del sacerdozio.

Dottrina e Alleanze 110:11–16

Oggi la Chiesa possiede le chiavi del sacerdozio necessarie per compiere l’opera di Dio.

Per comprendere le chiavi del sacerdozio che Mosè, Elias ed Elia affidarono a Joseph Smith e a Oliver Cowdery nel Tempio di Kirtland, potresti leggere il messaggio dell’anziano Quentin L. Cook “Prepararsi a incontrare Dio” (Liahona, maggio 2018, 114–117). L’anziano Cook ha descritto la corrispondenza tra queste chiavi e l’opera della Chiesa oggi. Potresti anche imparare a conoscere questi profeti antichi studiando le voci “Mosè”, “Elias” ed “Elia” nella Guida alle Scritture (scriptures.ChurchofJesusChrist.org). Rifletti su ciò che puoi fare per contribuire all’opera legata a queste chiavi.

Vedere anche “Le chiavi del sacerdozio”, Siate fedeli, 151–152.

Idee per lo studio familiare delle Scritture e per la serata familiare

Dottrina e Alleanze 109.

Trova con la tua famiglia alcuni versetti nella sezione 109 che vi ispirino a frequentare più spesso il tempio (per esempio, vedere i versetti elencati in “Idee per lo studio personale delle Scritture”). Parlate di come potete fare ciò che il presidente Russell M. Nelson ha suggerito: “[Trovate] il modo di prendere appuntamento regolarmente con il Signore — di essere nella Sua santa casa; poi tenete fede a questo appuntamento con esattezza e gioia” (“Diventare santi degli ultimi giorni esemplari”, Liahona, novembre 2018, 114). Se tu o la tua famiglia non siete ancora stati al tempio, potreste visitare la pagina temples.ChurchofJesusChrist.org per prepararvi ad andarci.

Dottrina e Alleanze 109:78–80.

L’inno “Lo Spirito arde” (Inni, 2) fu scritto per la dedicazione del Tempio di Kirtland e da allora è stato cantato alla dedicazione di ogni tempio. Potreste cantare insieme questo inno e trovare delle frasi che accrescano la vostra gratitudine per i templi degli ultimi giorni. In che modo questo inno si collega al messaggio contenuto in Dottrina e Alleanze 109:78–80?

Potete trovare la preghiera dedicatoria del tempio più vicino a voi su temples.ChurchofJesusChrist.org.

Dottrina e Alleanze 110.

Mentre i membri della tua famiglia leggono la sezione 110 e guardano l’immagine alla fine di questo schema, invitali a pensare a cosa avrebbero provato se fossero stati presenti insieme a Joseph Smith e a Oliver Cowdery nel Tempio di Kirtland. Dai ai tuoi familiari la possibilità di esprimere i loro sentimenti per il Salvatore.

Dottrina e Alleanze 110:15.

Che cosa potrebbe contribuire a “volgere il cuore” dei tuoi figli ai loro antenati? Puoi trovare delle idee divertenti su FamilySearch.org/discovery. Potreste lavorare insieme per individuare gli antenati che necessitano delle ordinanze del tempio e programmare di celebrarle al tempio. Potreste anche parlare di come l’opera restaurata tramite Elia nel Tempio di Kirtland accresca il vostro amore per i vostri antenati.

Per ulteriori idee su come insegnare ai bambini, vedere lo schema di questa settimana di Vieni e seguitami – Per la Primaria.

Inno consigliato: “Lo Spirito arde”, Inni, 2.

Voci della Restaurazione

Manifestazioni spirituali e Tempio di Kirtland

Like a Fire Is Burning [arde come fuoco], di Glen S. Hopkinson

Di seguito sono riportate le parole di santi degli ultimi giorni che erano presenti alla dedicazione del Tempio di Kirtland e ad altre riunioni che seguirono. Molti paragonarono le loro esperienze a ciò che avevano vissuto i santi antichi quando erano stati “rivestiti di potenza [dall’alto]” nel giorno di Pentecoste (Luca 24:49; vedere anche Atti 2:1–4; Dottrina e Alleanze 109:36–37).

Eliza R. Snow

“Le cerimonie di quella dedicazione possono essere narrate, ma nessuna lingua d’uomo può descrivere le manifestazioni celesti di quel giorno memorabile. Ad alcuni apparvero degli angeli, mentre un senso di presenza divina fu avvertito da tutti i presenti e ogni cuore fu colmato di ‘allegrezza ineffabile e gloriosa’”.1

Sylvia Cutler Webb

“Uno dei miei più vecchi ricordi è la dedicazione del Tempio. Mio padre ci prese in braccio e ci disse perché stavamo andando e che cosa significava dedicare una casa a Dio. E nonostante allora fossi tanto piccola, me lo ricordo chiaramente. Posso ripensare agli eventi del passato e vedere, come vidi allora, Joseph il Profeta in piedi con le mani tese verso il cielo, con il volto molto pallido, con le lacrime lungo le guance mentre parlava in quel giorno memorabile. Sembrava che quasi tutti piangessero. Il tempio era così affollato che i bambini per la maggior parte sedevano in braccio alle persone più grandi; mia sorella sedeva in braccio a papà e io in braccio alla mamma. Ricordo persino i vestiti che indossavamo. A quel tempo la mia mente era troppo giovane per comprendere appieno il significato di tutto ciò, ma col passare del tempo mi è divenuto sempre più chiaro e sono molto grata di aver avuto il privilegio di essere là”.2

Oliver Cowdery

“La sera mi sono incontrato con i funzionari della Chiesa nella casa del Signore. Lo Spirito è stato riversato in abbondanza. Ho visto la gloria di Dio, simile a una grande nuvola, scendere e posarsi sull’edificio e riempirlo come un vento dal soffio impetuoso. Ho visto anche lingue divise come di fuoco posarsi su molti, […] mentre parlavano in altre lingue e profetizzavano”.3

Benjamin Brown

“[Ci furono] molte visioni. Una persona vide la forma di un cuscino o una nuvola posarsi sul tempio, brillante come quando il sole splende come oro attraverso una nuvola. Altre due videro tre personaggi muoversi per la sala con chiavi luminose tra le mani, e anche con una catena luminosa tra le mani”.4

Orson Pratt

“Dio era lì, i Suoi angeli erano lì, lo Spirito Santo era in mezzo alle persone […] ed esse erano riempite dalla sommità del capo alla pianta dei piedi del potere e dell’ispirazione dello Spirito Santo”.5

Nancy Naomi Alexander Tracy

“[Quando] il tempio fu completato e dedicato […] quelli furono due dei giorni più felici della mia vita. L’inno perfetto che fu composto per l’occasione era ‘Lo Spirito arde’. Era assolutamente vero che l’influenza celeste si posò su quella casa. […] Era come se il tempio fosse cielo in terra”.6

Moses, Elias, and Elijah Appear in the Kirtland Temple [Mosè, Elias ed Elia appaiono nel Tempio di Kirtland], di Gary E. Smith