Il Libro di Mormon: un dono speciale
    Note a piè di pagina

    Il Libro di Mormon: un dono speciale

    Claudette Bybee Burt

    Washington, USA

    man boarding ship

    Illustrazione di Eva Vasquez

    La vigilia di Natale del 2016, mentre io e mio marito servivamo come missionari del tempio per il Tempio di Manila, nelle Filippine, volevo dare una copia del Libro di Mormon a qualcuno. All’interno della copertina di una copia, scrissi la mia testimonianza e inclusi una cartolina del Tempio di Manila con informazioni su dove ottenere maggiori informazioni sulla Chiesa. Quindi mi inginocchiai in preghiera e chiesi al Signore di guidarmi verso qualcuno che Egli aveva preparato.

    Lasciai il nostro appartamento e attraversai la strada. Una guardia di sicurezza del vicino centro di addestramento per i missionari era in visita con due uomini. “Buon Natale!”, esclamò. Ebbi l’impressione di dovermi dirigere verso di loro.

    Dopo essermi presentata, scoprii che uno dei due uomini era un giardiniere del centro di addestramento per i missionari, mentre l’altro era un contadino. Mi dissero che entrambi erano membri della Chiesa da molto tempo.

    Chiesi se conoscessero qualcuno che potesse essere interessato a ricevere come regalo di Natale una copia del Libro di Mormon. Il contadino sembrò sorpreso. Disse che aveva un amico che sarebbe venuto a visitare il terreno del tempio con lui di lì a poco. Avrebbe voluto dare al suo amico una copia del Libro di Mormon, ma non era riuscito a procurarsela. Piena di emozione, io tirai fuori il Libro di Mormon dalla mia borsa. Dissi loro della mia preghiera e diedi loro il libro.

    Fummo tutti toccati dallo Spirito e il contadino espresse il desiderio che il suo amico potesse leggere il Libro di Mormon e accettare il Vangelo. Mentre tornavo al mio appartamento, ringraziai il Signore e pregai che l’amico del contadino mantenesse il suo impegno di visitare il terreno del tempio.

    Circa quindici minuti dopo, ricevetti una chiamata dal cancello di sicurezza dell’MTC. L’amico del contadino era arrivato. Andai subito a incontrarlo. Era il capitano di una nave mercantile che avrebbe preso il mare entro due giorni. Mi ringraziò per il Libro di Mormon e disse che l’avrebbe portato con sé sulla nave. Prima di salutarci, lo guardai direttamente negli occhi e dissi: “Questo libro è vero”. Mentre lo facevo, lo Spirito mi confermò questa verità.

    Quel Natale feci un regalo speciale: una copia del Libro di Mormon e la mia testimonianza della sua autenticità. Ricevetti, inoltre, un dono speciale: il Signore aveva risposto alla mia preghiera e mi aveva benedetta con l’opportunità di condividere il Vangelo.