Scritture
    Levitico 1
    Note a piè di pagina
    Tema

    Levitico

    Capitolo 1

    Vengono sacrificati animali senza difetto come espiazione per i peccati — Gli olocausti sono un soave odore per il Signore.

    1 L’Eterno chiamò Mosè e gli parlò dalla tenda di convegno, dicendo:

    2 “Parla ai figli d’Israele e di’ loro: ‘Quando qualcuno tra voi recherà un’offerta all’Eterno, l’offerta che recherete sarà di bestiame: di capi di mandria o di capi di gregge.

    3 Se la sua offerta è un olocausto di capi di mandria, offrirà un maschio senza difetto; l’offrirà all’ingresso della tenda di convegno, per ottenere il favore dell’Eterno.

    4 E poserà la mano sulla testa dell’olocausto, il quale sarà accetto all’Eterno, per fare espiazione per lui.

    5 Poi scannerà il vitello davanti all’Eterno; e i sacerdoti, figli di Aaronne, offriranno il sangue, e lo spargeranno tutt’intorno sull’altare, che è all’ingresso della tenda di convegno.

    6 Si toglierà quindi la pelle all’olocausto, e lo si taglierà a pezzi.

    7 E i figli del sacerdote Aaronne metteranno del fuoco sull’altare, e disporranno della legna sul fuoco.

    8 Poi i sacerdoti, figli di Aaronne, disporranno quei pezzi, la testa e il grasso, sulla legna messa sul fuoco sopra l’altare;

    9 ma le interiora e le zampe si laveranno con acqua, e il sacerdote farà fumare ogni cosa sull’altare, come un olocausto, un sacrificio di soave odore, fatto mediante il fuoco all’Eterno.

    10 Se la sua offerta è un olocausto di capi di gregge, di pecore o di capre, offrirà un maschio senza difetto.

    11 Lo scannerà dal lato settentrionale dell’altare, davanti all’Eterno; e i sacerdoti, figli di Aaronne, ne spargeranno il sangue sull’altare, tutt’intorno.

    12 Poi lo si taglierà a pezzi, che, insieme colla testa e col grasso, il sacerdote disporrà sulla legna messa sul fuoco sopra l’altare;

    13 ma le interiora e le zampe si laveranno con acqua, e il sacerdote offrirà ogni cosa e la farà fumare sull’altare. Questo è un olocausto, un sacrificio di soave odore, fatto mediante il fuoco all’Eterno.

    14 Se la sua offerta all’Eterno è un olocausto di uccelli, offrirà delle tortore o dei giovani piccioni.

    15 Il sacerdote offrirà in sacrificio l’uccello sull’altare, gli staccherà la testa, la farà fumare sull’altare, e il sangue d’esso sarà fatto scorrere sopra uno dei lati dell’altare.

    16 Poi gli toglierà il gozzo con quel che contiene, e getterà tutto al lato dell’altare, verso oriente, nel luogo delle ceneri.

    17 Spaccherà quindi l’uccello per le ali, senza però dividerlo in due, e il sacerdote lo farà fumare sull’altare, sulla legna messa sopra il fuoco. Questo è un olocausto, un sacrificio di soave odore, fatto mediante il fuoco all’Eterno.