Menu Giovani

    Siete invitati

    Presidenza generale delle Giovani Donne

    Avete risposto all’invito di venire a Cristo?

    A chi non piace ricevere un invito? Quando riceviamo un invito a una festa di compleanno o a un ricevimento di matrimonio, ci sentiamo felici di poter festeggiare con gli altri gli eventi significativi della loro vita. Anche il tema dell’AMM per il 2014 contiene un gioioso invito di rilevanza eterna: “Venite a Cristo, e siate perfetti in Lui, e rifuggite da ogni empietà” (Moroni 10:32).

    Molti inviti richiedono una risposta — un RSVP — che indichi se li accettiamo o meno. Avete risposto a questo invito nella vostra vita? Venire a Cristo significa che stiamo osservando la sacra alleanza che abbiamo stipulato al battesimo. Significa che abbiamo accettato Gesù Cristo come nostro Salvatore e Redentore personale. Significa che riconosciamo e crediamo ciò che Alma ha insegnato a suo figlio Shiblon: “Non v’è alcun’altra via o mezzo tramite il quale l’uomo possa essere salvato, se non in Cristo e tramite Cristo” (Alma 38:9). Accettare questo invito significa che ci siamo impegnati a seguire l’esempio perfetto di Cristo conducendo una vita virtuosa e consacrata, e amando e servendo gli altri.

    Questo invito non riguarda un singolo evento, è un processo. Siamo invitati a seguire un sentiero che ci porterà al tempio, dove stringiamo ulteriori alleanze con il nostro Padre Celeste e prendiamo parte a ordinanze essenziali per la nostra Esaltazione. Questo sentiero può prevedere lo svolgimento di una missione. Include il matrimonio al tempio e divenire uomini e donne retti nel regno di Dio. Significa anche perseverare fino alla fine. Come l’invito specifica, quando veniamo a Cristo, possiamo essere perfetti in Lui. Cristo fa sì che sia possibile restare su questo sentiero di alleanze mediante la fede in Lui e il pentimento. Questo processo di divenire perfetti può iniziare oggi; l’Espiazione di Cristo lo rende possibile.

    Questo invito ci chiede di rifuggire da ogni empietà, ossia di essere diversi dalle mode, dalle norme e dalle pratiche del mondo. Siamo invitati a “lasciare da parte le cose di questo mondo e [a] cercare le cose di uno migliore” (DeA 25:10). Rendiamo testimonianza che accettare l’invito di “venire a Cristo ed essere perfetti” ci porterà alla felicità in questa vita e alla vita eterna nel mondo a venire. Siete invitati a rispondere oggi!

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza