Menu Giovani

    Il mio diario della gratitudine

    Una giovane si ricorda di avere gratitudine scrivendo ogni giorno nel suo diario qualcosa di cui è grata.

    Le persone grate sono persone felici. Ho imparato questa lezione grazie a un esperimento che cominciai qualche anno fa. Mi piace scrivere il diario, ma è stressante cercare di scrivere ogni giorno, perché ho paura di rimanere indietro e di metterci poi una vita a recuperare.

    Invece ho comprato un piccolo taccuino. Ogni sera, dopo aver letto le scritture, dedico alcuni minuti a scrivere una cosa per cui, in quel giorno, mi sento grata. Dal momento che le pagine sono piccole, non mi sento costretta a scrivere tanto, ma ogni giorno devo essere creative e pensare a qualcosa di nuovo per cui essere grata.

    A volte sono grata per la risposta che ho ricevuto a una preghiera o per un esempio che ho trovato nelle scritture. Altre volte si tratta di cose più semplici, come il profumo dei lillà, la mia sorellina che ride alle mie battute o il mio cibo preferito.

    Concentrandomi sulle cose per cui sono grata, mi rendo conto di quanto sono benedetta. I miei problemi, poi, non sembrano più tanto grandi. Inoltre, un giorno i miei figli e i miei nipoti leggeranno i miei diari della gratitudine e impareranno molte cose su di me a partire da queste brevi e semplici annotazioni. Sono grata per questo e la gratitudine mi rende felice.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza