Menu Giovani

    25 modi per 25 giorni: 12–18 dicembre

    Celebra la nascita di Cristo essendo una luce nel mondo in 25 modi per 25 giorni!

    Gesù Cristo è la Luce del mondo. Quando facciamo risplendere la nostra luce servendo gli altri, aiutiamo le persone attorno a noi a sentire la luce e l’amore di Cristo (vedere Matteo 5:16). Cristo serviva gli altri in molti modi diversi e tu puoi fare altrettanto! Ogni settimana pubblicheremo delle occasioni che puoi cogliere per servire gli altri come farebbe Cristo. Celebra la nascita di Cristo essendo una luce nel mondo in 25 modi per 25 giorni! Puoi condividere le tue esperienze, la tua testimonianza e altri messaggi sui social media usando l’hashtag #SiiUnaLuce.

    12 dicembre – Istruirò il prossimo.

    Gesù istruiva il prossimo e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Matteo 5:1–3

    Le lezioni più possenti della storia non furono tenute in un’aula, bensì sul fianco di una collina, sopra una barca e lungo le strade polverose della Palestina. Come Gesù, noi possiamo trovare momenti importanti d’insegnamento ovunque; tutto ciò che dobbiamo fare è cercarli.

    • Condividi sui social media la tua storia preferita di Gesù che insegna.
    • Tramanda qualcosa che hai imparato dai tuoi genitori o dai tuoi nonni.
    • Invita degli amici a casa tua per la serata familiare.

    13 dicembre – Mostrerò umiltà.

    Gesù mostrava umiltà e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Luca 22:41–42

    Che stesse lavando i piedi dei Suoi apostoli o che fosse curvo sotto il peso di una sofferenza inimmaginabile, Gesù Cristo ci ha mostrato che la vera forza scaturisce dalla vera umiltà.

    • Impara a ridere di te stesso. Comincia postando una foto imbarazzante di quando eri piccolo.
    • Dedica parte della giornata a lodare… qualcun altro.
    • Scopri in che modo possiamo imparare l’umiltà dai bambini.
    • Chiedi a qualcuno un consiglio sincero su un problema personale che stai affrontando.

    14 dicembre – Aiuterò a rivestire gli ignudi.

    Gesù ci ha insegnato a rivestire gli ignudi e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Matteo 25:38–40

    Gesù Cristo insegnò — in modo particolare con il Suo ammonimento a rivestire gli ignudi — che i nostri beni materiali hanno più valore quando li doniamo. Mediante l’atto del donare, i nostri capi di abbigliamento possono offrire lo stesso calore offerto dalle fasce che avvolgevano il neonato Re.

    • Hai comprato dei vestiti nuovi di recente? Dona qualche vecchio indumento a una fondazione benefica o a un negozio dell’usato.
    • Metti insieme degli indumenti invernali (vecchi o nuovi) da portare al rifugio locale per i senzatetto.
    • Impara da un re saggio come dovremmo amare coloro che sono nel bisogno (vedere Mosia 4:14–27).

    15 dicembre – Adorerò attraverso il canto.

    Gesù adorava attraverso il canto e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Matteo 26:26–30

    Durante l’Ultima Cena, alla vigilia dei momenti più difficili e ardui della Sua vita, Gesù cantò degli inni con i Suoi discepoli, mostrandoci la forza che possiamo ottenere quando adoriamo attraverso il canto.

    • Organizza video chat per cantare inni natalizi.
    • Impara un nuovo inno di Natale. Ecco un classico.
    • Guarda il Coro del Tabernacolo Mormone che canta il coro dell’Hallelujah di Händel con il coro virtuale più grande del mondo.
    • Prepara una playlist natalizia e condividila.
    • Fai visita alle vedove, ai vedovi e alle persone sole del tuo quartiere o della tua congregazione religiosa e canta per loro canzoni natalizie.

    16 dicembre – Mostrerò compassione.

    Gesù mostrava compassione e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Matteo 14:14

    Il versetto più breve della Bibbia ci dice semplicemente che “Gesù pianse”, eppure la dice lunga sulla compassione che Gesù Cristo provava per gli altri. Come Lui, possiamo rispondere alle sofferenze con premura, misericordia e guarigione.

    • Travestiti da Babbo Natale per una famiglia che potrebbe aver bisogno di un’infusione di spirito natalizio.
    • Offriti volontario come baby-sitter per un genitore single in modo che possa finire di fare le compere natalizie.
    • Sforzati di lasciare solo commenti incoraggianti sui social media.

    17 dicembre – Mi prenderò cura di mia madre.

    Gesù si prendeva cura di Sua madre e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Giovanni 19:25–27

    A Betlemme, Maria era là per mettere al mondo Gesù Cristo. Quando Egli lasciò il mondo, lei era anche là. Nel mezzo delle Sue sofferenze più profonde, Gesù guardò a Sua madre con amore e premura. Comandò all’apostolo Giovanni di prendersi cura di lei come se fosse stata sua madre. Oggi, le parole di Cristo si applicano anche a noi: “Ecco tua madre”.

    • Impara a conoscere meglio tua madre.
    • Aiuta tua madre a capire un nuovo tipo di tecnologia.
    • Ricrea una foto della tua fanciullezza e dalla a tua madre. Queste foto possono essere esilaranti!
    • Stabilisci la meta di pregare e di ringraziare per tua madre ogni giorno.
    • Impara a conoscere meglio i sentimenti che il Padre Celeste prova per le madri.

    18 dicembre – Onorerò il giorno del Signore.

    Gesù onorava il giorno del Signore e tu puoi fare altrettanto

    Vedere Matteo 12:11–13

    Nel giorno del Signore, Gesù si dedicava all’opera di Suo Padre guarendo gli ammalati e prendendosi cura delle necessità dei Suoi discepoli. Quando rafforziamo la qualità della nostra adorazione nel giorno del Signore, scopriremo che la domenica è davvero un giorno di riposo non solo per il corpo, ma per l’anima.

    • Oggi tieni il telefono spento per qualche ora.
    • Impara a memoria un versetto preferito o una citazione religiosa preferita.
    • Impara a conoscere i tuoi antenati dedicandoti alla storia familiare. FamilySearch può aiutarti a cominciare.
    • Dedica un po’ di tempo ad aggiornare — o a iniziare — la tua storia personale.
    • Leggi “Cinque modi di rendere le tue domeniche più significative”.

    Condividi la tua esperienza

    In che modo sei stato una luce nel mondo questa settimana? Condividi le tue esperienze qui sotto.

    Errore sull’invio del modulo. Assicurati che tutti i campi siano compilati in modo corretto e riprova.

     
    1000 caratteri rimanenti

    Condividi la tua esperienza