Scritture
Genesi 13
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

Capitolo 13

Abramo ritorna dall’Egitto — Lui e Lot si separano — Il Signore renderà la progenie di Abramo innumerevole come la polvere della terra — Abramo si stabilisce a Hebron.

1 Abramo dunque risalì dall’Egitto con sua moglie, con tutto quel che possedeva e con Lot, andando verso il sud di Canaan.

2 Abramo era molto ricco di bestiame, di argento e di oro.

3 E continuò il suo viaggio da sud fino a Betel, al luogo dove all’inizio c’era la sua tenda, fra Betel ed Ai,

4 al luogo dove c’era l’altare che egli aveva fatto inizialmente; e là Abramo invocò il nome dell’Eterno.

5 Ora Lot, che viaggiava con Abramo, aveva anch’egli pecore, buoi e tende.

6 E il paese non era sufficiente perché essi potessero abitarvi assieme; poiché i loro beni erano grandi ed essi non potevano stare assieme.

7 E nacque una contesa fra i pastori del bestiame di Abramo e i pastori del bestiame di Lot. I Cananei e i Ferezei abitavano a quel tempo nel paese.

8 E Abramo disse a Lot: “Ti prego, non ci sia contesa fra me e te, né fra i miei pastori e i tuoi pastori, perché siamo fratelli!

9 Tutto il paese non sta esso davanti a te? Ti prego, separati da me! Se tu vai a sinistra, io andrò a destra; e se tu vai a destra, io andrò a sinistra”.

10 E Lot alzò gli occhi e vide l’intera pianura del Giordano. Prima che l’Eterno distruggesse Sodoma e Gomorra, essa era tutta quanta irrigata fino a Zoar, come il giardino dell’Eterno, come il paese d’Egitto.

11 E Lot si scelse tutta la pianura del Giordano, e partì andando verso oriente. Così si separarono l’uno dall’altro.

12 Abramo dimorò nel paese di Canaan, e Lot abitò nelle città della pianura e andò piantando le sue tende fino a Sodoma.

13 Ora la gente di Sodoma era scellerata e oltremodo peccatrice contro l’Eterno.

14 E l’Eterno disse ad Abramo, dopo che Lot si fu separato da lui: “Alza ora gli occhi tuoi e guarda, dal luogo dove sei, a settentrione, a meridione, a oriente, a occidente.

15 Tutto il paese che vedi, lo darò a te e alla tua progenie, in perpetuo.

16 E farò sì che la tua progenie sia come la polvere della terra; in modo che, se alcuno può contare la polvere della terra, anche la tua progenie si potrà contare.

17 Lèvati, percorri il paese in lungo e in largo, poiché io te lo darò”.

18 Allora Abramo levò le sue tende, e venne ad abitare alle querce di Mamre, che sono a Hebron; e vi edificò un altare all’Eterno.