Anziano
    Note a piè di pagina

    Anziano

    Nella Bibbia il termine anziano è usato in varie maniere. Nell’Antico Testamento spesso indicava gli uomini anziani di una tribù ai quali, di norma, erano affidati gli affari di governo (Gen. 50:7; Gios. 20:4; Ruth 4:2; Mat. 15:2). L’età e l’esperienza rendevano preziosi i loro consigli. La loro posizione non era necessariamente una chiamata nel sacerdozio.

    Ai tempi dell’Antico Testamento vi erano anche gli anziani ordinati al Sacerdozio di Melchisedec (Es. 24:9–11). Nel Nuovo Testamento gli anziani sono menzionati come ufficio nel sacerdozio della Chiesa (Giacomo 5:14–15). Anche tra i Nefiti vi erano anziani ordinati nel sacerdozio (Alma 4:7, 16; Moro. 3:1). In questa dispensazione Joseph Smith e Oliver Cowdery furono i primi anziani ad essere ordinati (DeA 20:2–3).

    Anziano è attualmente il titolo conferito a tutti i detentori del Sacerdozio di Melchisedec. Per esempio, i missionari sono chiamati anziani. Anche un apostolo è un anziano, ed è corretto indicare i componenti del Quorum dei Dodici Apostoli o dei Quorum dei Settanta con tale titolo (DeA 20:38; 1 Piet. 5:1). I doveri degli anziani ordinati nella Chiesa oggi sono stati specificati nelle rivelazioni degli ultimi giorni (DeA 20:38–45; 42:44; 46:2; 107:12).