Concentrati sulle persone, non sulle lezioni
precedente avanti

Concentrati sulle persone, non sulle lezioni

“L’insegnante del Vangelo, come il Maestro che serviamo, concentra completamente la sua attenzione sui suoi allievi”, ha dichiarato l’anziano Dallin H. Oaks, del Quorum dei Dodici Apostoli. Tutta la sua attenzione sarà rivolta alle necessità del gregge — al bene degli studenti. L’insegnante del Vangelo non concentra la sua attenzione su se stesso. Colui che capisce questo principio non considera la sua chiamata come incarico di ‘tenere o esporre una lezione’, poiché tale definizione considera l’insegnamento dal punto di vista dell’insegnante, non dello studente. Concentrandosi sulle necessità degli studenti, l’insegnante del Vangelo non oscurerà mai la loro visione del Maestro intromettendosi o sacrificando la lezione per valorizzare la propria immagine o per seguire i propri interessi”.1

Cerca di capire i tuoi studenti

Il Vangelo è per tutti, ma ogni persona è diversa. Cerca dei modi per capire quali sono le esperienze pregresse di vita, gli interessi, i talenti e le necessità delle persone a cui insegni. Poni domande, ascolta con attenzione e osserva ciò che gli studenti dicono e fanno in situazioni diverse. Se stai insegnando ai giovani o ai bambini, parla con i loro genitori per avere delle idee. Più di ogni altra cosa, prega per avere la comprensione che solo lo Spirito può dare. Più comprendi coloro a cui insegni, meglio sei in grado di aiutarli a vedere come il Vangelo si applica alla loro vita.

Domande su cui riflettere. Chi ho bisogno di capire meglio tra coloro a cui insegno? Che cosa posso fare per capire meglio questa persona?

Esempio scritturale. Che cosa insegna Giovanni 21:1–17 riguardo al modo in cui il Salvatore capiva Pietro e gli insegnò ciò che egli aveva bisogno di sapere?

Media Icon
Vedere anche il video “Conoscici e amaci” (LDS.org).

Jesus Christ. Rich Young Ruler

Preparati avendo in mente le persone a cui insegni

A volte, mentre si preparano per insegnare, gli insegnanti potrebbero voler riutilizzare una lezione o un’attività che hanno usato in passato senza pensare a come si applichi al loro attuale gruppo di studenti. Spesso questo approccio non prende in considerazione le necessità specifiche dei membri della classe. Quando ti prepari, fai in modo che la tua comprensione delle persone a cui insegni guidi la tua programmazione. Per coinvolgere studenti diversi, potresti essere guidato a fare uso della musica, ad affidare un incarico in anticipo o a fare un’analogia relativa a un argomento al quale uno studente è interessato, ad esempio lo sport. Gli insegnanti simili a Cristo non sono devoti a uno stile o a un metodo; essi sono dediti ad aiutare le persone a sviluppare la fede in Cristo e a diventare più simili a Lui.

Domanda su cui riflettere. Come potrei modificare gli schemi delle mie lezioni per soddisfare le necessità specifiche di un mio studente?

Esempio scritturale. In che modo l’approccio didattico del Salvatore soddisfaceva le necessità specifiche delle persone a cui insegnava? (Vedere, ad esempio, Marco 10:17–22).

Japan: Young women

Non cercare di trattare tutto il materiale

In ogni lezione ci sono molte cose di cui parlare, ma non è necessario trattare tutto in un’unica lezione per poter toccare il cuore di qualcuno; spesso, approfondire uno o due punti chiave è sufficiente. Quando mediti sulle necessità degli studenti, lo Spirito ti aiuta a identificare quali principi, quali storie o quali versetti saranno particolarmente significativi per loro. Egli potrebbe anche ispirarti a modificare il tuo schema a lezione in corso, lasciando alcuni punti da parte per un’occasione successiva al fine di discutere di principi che sono più importanti per gli studenti in quel dato momento.

Domanda su cui riflettere. Come posso dimostrare alle persone a cui insegno che sono più interessato al loro apprendimento che al completare la lezione?

Esempio scritturale. Che cosa imparo sull’insegnamento dal modello descritto in Dottrina e Alleanze 98:11–12? (Vedere anche DeA 78:17–19).

Per chi dirige la discussione

Condividete e consigliatevi. Comincia invitando gli insegnanti a raccontare esperienze recenti di insegnamento e a porre domande relative a questo argomento. Assicurati che tutti coloro che desiderano condividere qualcosa abbiano l’opportunità di farlo; è più importante questo che trattare tutto il materiale in ogni lezione.

Imparate insieme. Invita gli insegnanti a discutere una o più idee esposte in questa sezione.

Esercizio. Chiedi a un insegnante di stare davanti alla classe. Invita gli altri a porre delle domande che li aiutino a conoscere gli interessi e i talenti di quella persona; dopodiché, insieme agli insegnanti, parlate di come queste informazioni potrebbero influire sul modo in cui insegnerebbero alla persona che hanno di fronte. Chiedi agli insegnanti in che modo potrebbero applicare questo esercizio alla loro preparazione e al loro insegnamento.

Preparatevi. Decidete insieme un argomento da trattare in occasione della prossima riunione e invita gli insegnanti a prepararsi.