In che modo posso aiutare le persone ad assumersi e mantenere gli impegni?
precedente avanti

11

In che modo posso aiutare le persone ad assumersi e mantenere gli impegni?

Rifletti sui seguenti punti

Rifletti sui seguenti punti

  • Perché dovrei cercare di invitare le persone ad assumersi degli impegni?

  • In che modo gli impegni si rapportano con la conversione?

  • In che modo posso portare testimonianza con umiltà?

  • Quali benedizioni posso promettere?

  • Perché è importante che io segua le persone quando si assumono degli impegni?

Invita le persone ad assumersi degli impegni

Come missionario desideri la salvezza delle anime (vedere Mosia 28:3). Sai che le persone possono venire a Cristo ed essere salvate solo se si pentono (vedere DeA 18:10–16). Un modo per fare avverare il tuo desiderio è di proclamare il pentimento (vedere Alma 5:49; DeA 15:6; 16:6) ed invitare le persone a esercitare la fede sino a pentirsi, farsi battezzare di acqua e di Spirito, poi perseverare sino alla fine (vedere 3 Nefi 27:16–20; Mormon 7:10).

L’impegno è un elemento essenziale del pentimento. È l’atto di obbligare se stessi a un corso d’azione e poi seguirlo in base alla decisione presa. Quando le persone si impegnano in maniera genuina, hanno un intento reale, il che significa che intendono fare completamente ciò che si sono impegnate a compiere. Prendono una decisione ferma e sincera di cambiare. Diventano devote a Cristo e si dedicano al Suo vangelo. Mantenendo gli impegni presi «manifestano veramente con le loro opere di aver ricevuto lo Spirito di Cristo per la remissione dei loro peccati» (DeA 20:37). Quando gli chiedi di assumersi degli impegni quale parte dell’insegnamento, stai invitando il simpatizzante a pentirsi.

Uno dei modi migliori per aiutare le persone ad assumersi e mantenere gli impegni è fare un invito a tale scopo. Fare un invito a prendersi un impegno e poi controllare come va è di grandissima importanza perché:

Light and truth

© 2001 Simon Dewey. È vietata la riproduzione.

  • Le persone si convertono quando osservano i principi che imparano (vedere Giovanni 7:17) e sentono che lo Spirito conferma che ciò che stanno facendo compiace il Padre celeste.

  • Il pentimento e il cambiamento aiuteranno le persone a superare le difficoltà, eliminare il senso di vergogna e di colpa, e a provare la pace e la gioia del perdono divino.

  • Mantenere gli impegni prepara le persone a stringere e osservare le alleanze sacre.

Puoi mostrare amore per le persone e fede nelle promesse divine aiutandole a pentirsi e a mantenere gli impegni assunti.

Gli impegni richiesti per il battesimo sono elencati nelle prime quattro lezioni. Gli impegni collegati al progresso spirituale dopo il battesimo e la confermazione sono elencati nella lezione 5. Tieni costantemente presente la necessità di invitare le persone a fare quelle cose che rafforzeranno la loro fede in Cristo. Ricorda i principi seguenti:

  • Tutte le occasioni di trovare persone cui insegnare—con i fedeli, i «riferimenti», o i contatti personali—dovrebbero condurre a un invito ad agire, di solito ad apprendere di più in merito al messaggio della Restaurazione.

  • Raramente, forse mai, dovresti parlare o insegnare alle persone senza invitarle a fare qualcosa che rafforzi la loro fede in Cristo.

  • Quando insegni, concentrati su uno o più impegni. Se non inviti le persone ad assumersi questi impegni, non stai chiedendo loro di pentirsi e venire a Cristo.

  • Quando durante lo studio con il collega ti prepari a insegnare, considera le necessità e la condizione sociale di ogni simpatizzante e comprendi nello schema della lezione uno o più impegni.

  • Durante una lezione puoi sentirti ispirato a invitare i presenti ad assumesi degli impegni che non avevi programmato. Invita sempre le persone a pentirsi.

  • Sii coraggioso e fiducioso quando inviti le persone ad assumersi degli impegni (vedere Alma 38:12). Il coraggio mostra la fede nel fatto che l’obbedienza ai comandamenti del Signore porta delle benedizioni.

  • Le persone difficilmente cambieranno salvo che siano invitate a farlo.

Studio delle Scritture

Perché è così importante estendere degli inviti?

Perché gli impegni sono tanto importanti?

Fai domande dirette

Un invito ad assumersi un impegno spesso è posto con la forma «farà», che richiede si risponda con oppure no. Gli inviti dovrebbero essere specifici, diretti e chiari. Essi esortano o portano le persone a decidere un corso d’azione. Richiedono che i simpatizzanti si assumano degli impegni e che esercitino una fede attiva nei principi che avete insegnato loro.

Seguono alcuni validi esempi di inviti, seguiti dall’inizio di una promessa e di una testimonianza:

  • Leggerà [3 Nefi 11, Moroni 10:3–5, quest’opuscolo] prima del nostro prossimo incontro, che sarà domani alle 19:00? So che facendolo… Porto testimonianza che il Libro di Mormon è…

  • Pregherà e chiederà a Dio se Joseph Smith era un profeta? So che se pregherà, Dio le farà… So che Joseph Smith era un profeta…

  • Domenica prossima verrà con noi in chiesa alle 9:00? Se lo farà… So che la chiesa di Cristo è stata restaurata…

  • Inizierà sin da ora a osservare la legge della castità come gliela abbiamo spiegata? Osservando questa legge… Come servitore del Signore porto testimonianza che vivere in modo casto…

  • Inviterà [nome] prima di venerdì a incontrarsi con noi per iniziare a essere istruito sul Vangelo? Lo Spirito la aiuterà… Condividere il Vangelo porterà delle benedizioni nella sua vita…

  • Possiamo venire a casa sua e parlarle del fatto che Dio abbia chiamato ai nostri giorni un profeta, proprio come aveva fatto nell’antichità? Troverà nella vita uno scopo, una guida e la pace quando giungerà a comprendere… Porto testimonianza che Dio ha di nuovo chiamato…

Attività: studio personale o con il collega

Per ogni impegno previsto in una lezione, scrivi nel diario di studio un invito che sia semplice, diretto e chiaro. Se hai fatto già quest’attività, ripetila e confronta gli inviti nuovi con quelli precedenti. Chiediti se la tua capacità di fare degli inviti sia migliorata.

Esamina con il collega gli inviti che hai scritto. Per ogni invito, considera quanto segue:

Attività: studio personale o con il collega

  • Quando ho fatto gli inviti, ho spiegato le benedizioni promesse dal Signore? Se non l’ho fatto, perché?

  • Evito di fare questo invito? Se questo è il caso, perché?

  • Mi sento impacciato quando faccio questo invito? In che modo posso migliorare?

  • Quanto è importante questo invito per me personalmente?

  • Quanto spesso mi ricordo di controllare come vanno le cose con gli inviti fatti in precedenza? In che modo posso migliorare?

Pensa a simpatizzanti o a membri meno attivi che conosci ed esercitati a fare questi inviti come se li stessi rivolgendo a loro di persona.

Se necessario, correggi gli inviti nel tuo schema della lezione. Stabilisci delle mete specifiche che ti aiuteranno a estendere degli inviti durante il giorno e la settimana.

Prometti benedizioni alle persone

Le persone hanno bisogno di una ragione per cambiare i propri pensieri e azioni. La promessa di benedizioni spesso offre una motivazione possente a obbedire a Dio. Quando il Signore dà un comandamento, promette spesso delle benedizioni per l’osservanza di tale comandamento (vedere DeA 130:20–21). Quando prepari le persone per osservare un comandamento specifico, insegna che:

  • L’osservanza dei comandamenti dimostra amore per Dio e Suo Figlio.

  • Dimostrano fede in Dio quando obbediscono ai Suoi comandamenti.

  • Obbedendo, riceveranno le benedizioni da Lui promesse.

Quando porti testimonianza di un comandamento, parla dei benefici che hai ricevuto grazie all’osservanza di tale comandamento. Prometti a coloro cui insegni che possono avere benedizioni simili.

Quando le persone si sforzano di osservare un comandamento, chiedi loro di parlare delle benedizioni che il Padre celeste ha dato loro. Rassicurale che, nonostante nella vita incontreranno delle difficoltà, continueranno a ricevere le Sue benedizioni, se faranno la Sua volontà.

Studio delle Scritture

Che cosa dice il Signore sul Suo desiderio di benedirci?

Attività: studio personale

Leggi Dottrina e Alleanze 82:10 e 130:20–21, poi studia i seguenti passi scritturali. Fai due colonne nel diario di studio. Da una parte scrivi il comandamento che trovi in ogni passo, dall’altra la promessa basata sull’osservanza di tale comandamento.

Attività: studio personale

Ripassa gli impegni elencati in una lezione missionaria. Per ogni impegno, rispondi a queste domande:

Attività: studio personale

  • Quali benedizioni ha promesso il Signore a coloro che obbediscono a questo comandamento?

  • In che modo l’obbedienza a questo principio aiuta le persone a crescere nella fede e nella testimonianza?

  • In che modo questo impegno aiuta le persone a pentirsi e a essere più sensibili allo Spirito?

Porta spesso testimonianza

Una testimonianza è una conoscenza spirituale data dallo Spirito Santo. Portare testimonianza significa fare una dichiarazione semplice e diretta di credo: un sentimento, una rassicurazione, una convinzione su un principio evangelico. Esprimere la propria testimonianza spesso è uno dei modi più potenti per invitare lo Spirito e aiutare le persone a sentirLo. Aggiunge una testimonianza personale e attuale dei principi che hai insegnato a partire dalle Scritture. Un missionario efficace insegna, porta testimonianza e invita le persone a fare le cose che edificano la fede in Cristo. Ciò include la promessa di benedizioni che si ottengono mediante l’obbedienza ai principi di verità. Ad esempio, un missionario potrebbe dire: «So che se osserverà la santità della domenica, sentirà maggiore pace nel cuore».

Affinché la tua testimonianza abbia potere di convincimento, deve essere sincera. Una testimonianza possente non dipende dall’eloquenza o dal volume della voce, ma dalla convinzione del tuo cuore. Cerca ogni giorno di rafforzare la comprensione e la convinzione che hai delle dottrine e principi che devi insegnare. Porta spesso testimonianza per suggellare la verità dei principi o delle dottrine che stai insegnando. Quanto più spesso possibile, insegna poi porta testimonianza, e continua a farlo man mano che insegni.

Abinadi Appearing Before King Noah

La testimonianza può essere semplice, come ad esempio: «Gesù Cristo è il Figlio di Dio» o «Ho imparato da me che il Libro di Mormon è veritiero». Puoi anche parlare brevemente di come hai ottenuto tale conoscenza. In ogni lezione porta testimonianza diverse volte, non solo alla fine. Attesta che ciò che il collega ha insegnato viene da Dio. Porta testimonianza che il principio che stai per insegnare porterà delle benedizioni nella vita dei simpatizzanti, se essi lo metteranno in pratica. Parla di come l’osservanza di un principio ti ha portato delle benedizioni.

Le persone possono a volte mettere in questione dal punto di vista razionale ciò che insegni, ma è difficile mettere in dubbio una testimonianza sincera e toccante. Quando porti testimonianza, prega affinché coloro cui insegni sentano l’influenza dello Spirito Santo che conferma ciò che dici. Quando porti testimonianza, contribuisci a creare un ambiente in cui i simpatizzanti possano sentire lo Spirito Santo che conferma la tua attestazione della verità. Ciò li prepara ad accettare gli impegni che li inviterai ad assumersi.

Brigham Young non fu battezzato nella Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni durante il primo anno in cui iniziò ad apprendere il vangelo restaurato. Della sua conversione, però, ha affermato: «Se tutto il talento, tutto il tatto, tutta la sapienza e tutto il perfezionamento del mondo mi fossero stati inviati insieme al Libro di Mormon, e con la massima eloquenza terrena me ne avessero decantata la veridicità, cercando di dimostrarla mediante l’erudizione e la sapienza del mondo, per me tali cose sarebbero state come fumo che s’innalza e subito svanisce. Ma quando sentivo un uomo privo di capacità oratorie, che riusciva soltanto a dire: ‹Io so, per la potenza dello Spirito Santo, che il Libro di Mormon è verità, che Joseph Smith è un profeta del Signore›, lo Spirito Santo che irradiava da lui illuminava la mia ragione e allora, la luce, la gloria, e l’immortalità erano dinanzi a me. Io ero circondato da esse, pieno di esse, e capivo da me che la testimonianza era vera» (Journal of Discourses, 1:90).

Attività: studio personale

I passi seguenti sono esempi di come portare testimonianza. Leggi tutte le domande e i versetti. Scrivi le risposte nel diario di studio.

Attività: studio personale

  • In questi versetti, di che cosa portano testimonianza gli apostoli e i profeti?

  • Quanto intensamente credono in ciò che stanno affermando? Da cosa puoi capire che sono convinti della verità?

  • Quando affermi: «So che è vero», che cosa intendi dire? Quali altre parole puoi usare per rendere l’idea delle tue convinzioni?

Attività: studio personale

Studio delle Scritture

Quali sono alcuni principi e promesse che riguardano il portare testimonianza?

Controllo

Fare un invito senza seguire l’evoluzione della situazione è come iniziare un viaggio senza finirlo, oppure comprare un biglietto per un concerto senza poi andarci. Se l’azione non è completa, l’impegno è vano.

Cambiare può essere difficile. Il tuo ruolo è quello di aiutare le persone a rafforzare il loro proposito di cambiare. Dovresti fare tutto il possibile per aiutare le persone a mantenere gli impegni assunti.

Il modo migliore per dimostrare il pentimento sincero è mediante le azioni rette compiute per un certo periodo, soprattutto per quanto riguarda i comandamenti come la legge della castità, la Parola di Saggezza e la decima. Quando lavori insieme con i dirigenti del rione per aiutare le persone a mantenere gli impegni, sii comprensivo. Sii paziente ma perseverante. Non hai adempiuto il tuo ministero sino a quando le persone non osservano questi impegni o, in altre parole, fino a quando non si sono pentite (vedere 3 Nefi 18:32). A volte possono essere necessarie diverse visite per aiutare le persone a sviluppare una fede sufficientemente forte in un principio che le conduca al pentimento.

Dopo il primo incontro e la prima lezione ha inizio il controllo delle persone:

  • Chiedi loro di scrivere gli impegni sul materiale che lasci con loro, come un opuscolo o un bigliettino con i vostri nomi e il vostro numero di telefono.

  • Assicurati che le persone sappiano che farai delle brevi visite tra gli incontri di insegnamento. Spiega che il tuo scopo è di sostenerle e aiutarle. Dai un’idea di ciò che farai durante queste visite.

  • Prendi nota in maniera specifica nella sezione appunti ed elenco delle cose da fare dell’agenda per controllare domani tutti gli inviti ad assumersi impegni che hai esteso oggi.

Mantieni dei contatti frequenti, possibilmente giornalieri, per controllare come le persone stanno progredendo nei loro impegni, per rispondere alle domande, insegnare altre lezioni, leggere insieme il Libro di Mormon, spiegare dei passi scritturali o usare materiali audiovisivi. Se vai a trovare spesso le persone, rafforzerai i sentimenti spirituali che hanno provato quando gli hai insegnato il messaggio della restaurazione del vangelo di Gesù Cristo. L’influenza sostenitrice dello Spirito è essenziale. A volte, magari, puoi telefonare ai simpatizzanti per ricordare loro un impegno e incoraggiarli a mantenerlo.

Aiuta i simpatizzanti a individuare le benedizioni che hanno ricevuto per aver mantenuto gli impegni assunti. Aiutali in particolar modo a descrivere i loro sentimenti quando lo Spirito ha portato testimonianza del messaggio.

Elogia e incoraggia le persone che riescono a mantenere gli impegni assunti. I simpatizzanti stanno cambiando la propria vita. Devono imparare e fare molte cose. Elogiali spesso con sincerità. Esprimi gratitudine per il progresso compiuto e fiducia nel successo che potranno avere. Incoraggiali ogni volta che sei con loro.

Esprimi preoccupazione e delusione quando le persone non riescono a mantenere gli impegni e, quindi, non ricevono le benedizioni promesse.

Attività: studio personale o con il collega

Scrivi nell’agenda i tuoi programmi per contattare giornalmente ogni singolo simpatizzante. Programma con diversi giorni di anticipo ciò che farai per controllare i progressi dei simpatizzanti.

Scegli un invito ad assumere un impegno che farai quando insegni le lezioni. Individua poi alcuni problemi che potrebbero impedire a una persona di accettare o mantenere l’impegno. Esamina ed esercitati su come aiutare meglio le persone quando cerchi di risolvere i loro problemi.

Ricordati questo

Ricordati questo

  • Concentrati sull’invitare le persone ad assumersi degli impegni in tutte le situazioni nelle quali le stai cercando o istruendo, sia quando sono presenti dei membri della Chiesa oppure no.

  • Invita le persone ad assumersi degli impegni per aiutarle a convertirsi.

  • Prometti benedizioni.

  • Porta testimonianza.

  • Segui le persone per aiutarle a mantenere gli impegni.

Idee per lo studio e l’applicazione

Studio personale

  • Scegli un comandamento elencato nella lezione 4 o 5. Pensa alle benedizioni che hai ricevuto per aver obbedito a quel comandamento e scrivile nel diario.

  • In una lettera, chiedi ai tuoi familiari in che modo sono stati benedetti per aver obbedito a un comandamento specifico (ad esempio, la decima).

  • Scrivi i sentimenti che provi riguardo all’estendere l’invito ad assumersi degli impegni. Sei coraggioso o timido? Sei sicuro che le persone saranno benedette, o hai dubbi al riguardo? Quando contatti giornalmente le persone, sei costante, paziente e servizievole? Le persone sanno che provi affetto per loro? In che modo puoi correggere le debolezze che individui nei tuoi simpatizzanti?

  • Ripassa i tuoi schemi per le lezioni. Hai incluso degli impegni specifici? I tuoi schemi per le lezioni conducono in maniera chiara a degli impegni?

Studio con il collega

  • Servendovi dell’agenda del missionario, fate un elenco delle persone che avete contattato negli ultimi due giorni, comprendendo sia i simpatizzanti sia i membri. Per ogni persona, scrivete gli impegni che hanno preso e gli altri inviti che potreste o avreste dovuto estendere. Esaminate il motivo per cui siete stati in grado di fare assumere degli impegni a qualche persona e ciò che vi ha impedito di fare altrettanto con altra gente. Che cosa farete per seguire questi impegni?

  • Controllate l’agenda e scrivete i nomi di simpatizzanti particolari cui insegnerete domani o dopodomani. Prendete in considerazione quali dei comandamenti elencati nelle lezioni 4 e 5 li inviterete a osservare. Esaminate in che modo farete gli inviti e le benedizioni specifiche che prometterete per l’obbedienza dimostrata.

  • Considerate di mostrare il Registro dell’insegnamento ai simpatizzanti per fargli conoscere ciò che ci si aspetta da loro. Se è il caso, date loro una copia di tale rapporto.

  • Controllate la sezione appunti e cose da fare dell’agenda per quanto riguarda gli ultimi tre giorni per vedere se avete scritto i compiti da seguire per ogni invito fatto.

Riunioni di distretto e conferenze di zona

  • Esamina le idee efficaci e creative per contattare tutti i giorni i simpatizzanti. I missionari hanno lavorato con i fedeli in maniera efficace? Quali materiali stampati o audiovisivi sono utili? Che cosa puoi fare quando le persone non sono a casa o sono troppo impegnate per incontrarti?

  • Esamina dei modi in cui i missionari hanno insegnato in maniera efficace i comandamenti contenuti nelle lezioni 4 e 5.

  • Esamina i problemi specifici di alcuni simpatizzanti attuali. Qual è la natura di questi problemi? Che cosa possono fare i missionari per risolvere i problemi?

Presidente di missione

  • Accompagnare occasionalmente i missionari quando insegnano. Aiutarli a concentrare la loro attenzione sull’aiutare le persone ad assumersi e mantenere gli impegni.

  • Incoraggiare i dirigenti del sacerdozio e i fedeli a partecipare in maniera attiva nel prendere contatto giornaliero con i simpatizzanti.

  • Essere di esempio nell’estendere degli inviti quando fai lavoro missionario e con i missionari che servi.