Primaria
Istruzioni per le attività musicali
avanti

“Istruzioni per le attività musicali e per il programma della riunione sacramentale dei bambini”, Vieni e seguitami – Per la Primaria: Dottrina e Alleanze (2021) (2020)

“Istruzioni per le attività musicali”, Vieni e seguitami – Per la Primaria: 2020

Istruzioni per le attività musicali e per il programma della riunione sacramentale dei bambini

Care presidenze della Primaria e dirigenti della musica,

gli inni della Primaria sono un possente strumento per aiutare i bambini a conoscere il piano di felicità del Padre Celeste e le verità fondamentali del vangelo di Gesù Cristo. Quando i bambini cantano gli inni incentrati sui principi del Vangelo, lo Spirito Santo testimonia della loro veridicità. Le parole e la musica rimarranno nella mente e nel cuore dei bambini per tutta la vita.

Cercate l’aiuto dello Spirito nel prepararvi a insegnare il Vangelo mediante la musica. Portate testimonianza delle verità che cantate. Aiutate i bambini a riconoscere in che modo la musica ha attinenza con ciò che stanno imparando e applicando a casa e nelle classi della Primaria. I bambini e le loro famiglie riceveranno delle benedizioni grazie al vostro impegno devoto.

Vi vogliamo bene ed esprimiamo la nostra gratitudine per il devoto servizio che offrite per fortificare e proteggere i nostri preziosi bambini.

La presidenza generale della Primaria

Istruzioni per il programma della riunione sacramentale

Il programma della riunione sacramentale dei bambini si tiene solitamente nel quarto trimestre dell’anno, sotto la direzione del vescovo. Come presidenza della Primaria e dirigente della musica, dovreste incontrarvi con largo anticipo durante l’anno con il consigliere del vescovato che segue la Primaria per iniziare a programmare la riunione sacramentale. Quando avrete completato il programma, richiedete la sua approvazione.

Il programma dovrà permettere ai bambini di presentare ciò che loro e le loro famiglie hanno appreso sul vangelo di Gesù Cristo da Dottrina e Alleanze, a casa e alla Primaria, compresi gli inni della Primaria che hanno cantato durante l’anno. Analizzate in preghiera quali principi del Vangelo e quali inni supportano ciò che hanno imparato. Durante l’anno prendete nota dei discorsi tenuti dai bambini e delle loro esperienze personali per inserirli eventualmente nel programma. Alla riunione sacramentale, invitate i bambini a esporre passi scritturali, storie e testimonianze del Salvatore e del Suo vangelo. Durante la programmazione, pensate a dei modi in cui aiutare la congregazione a concentrarsi sul Salvatore e sulle verità che Egli ha restaurato negli ultimi giorni.

Le unità che hanno un numero esiguo di bambini possono pensare di coinvolgere i familiari dei bambini. Un membro del vescovato potrà concludere la riunione con un breve intervento.

Durante la preparazione del programma, tenete presenti le seguenti linee guida:

  • Fate le prove in modo che non sottraggano inutilmente tempo prezioso alle lezioni della Primaria o alle famiglie.

  • Immagini, costumi e presentazioni audiovisive non sono adatti a una riunione sacramentale.

Vedere Manuale 2 – L’amministrazione della Chiesa, 11.5.3, ChurchofJesusChrist.org.

Istruzioni per le attività musicali

5 minuti (presidenza della Primaria): preghiera di apertura, passo scritturale o articolo di fede, e un discorso

20 minuti (dirigente della musica): attività musicali

Lo scopo delle attività musicali è quello di aiutare i bambini ad approfondire la loro fede nel Padre Celeste e in Gesù Cristo mediante la musica. La presidenza della Primaria e il dirigente della musica scelgono gli inni per ogni mese tenendo a mente questo scopo. Gli inni dovrebbero rafforzare i principi che i bambini stanno imparando sul vangelo di Gesù Cristo nelle lezioni e a casa. In questa sezione è incluso un elenco di inni che rafforzano questi principi. Questi inni sono suggeriti anche negli schemi contenuti in Vieni e seguitami – Per la Primaria.

Quando insegnate gli inni ai bambini, invitateli a esprimere ciò che già sanno sulle storie e sui principi dottrinali insegnati in quei canti. Potete riesaminare gli schemi di Vieni e seguitami – Per la Primaria che i bambini stanno studiando nelle loro classi. Questo vi aiuterà a essere a conoscenza delle storie e dei principi che stanno apprendendo per poter valutare come supportare il loro apprendimento mediante la musica.

Durante le attività musicali potete anche ripassare gli inni che i bambini hanno già imparato e quelli che amano di più cantare. Nel fare questo, invitate i bambini a esprimere i loro pensieri e sentimenti riguardo alle verità che sono racchiuse negli inni.

L’Innario dei bambini è la risorsa essenziale per la musica nella Primaria. Sono adatti anche gli inni contenuti nell’innario e i canti contenuti nelle riviste L’Amico e Liahona. Di tanto in tanto i bambini possono intonare canti patriottici o dedicati a festività particolari che siano adatti alla domenica e all’età dei bambini. L’uso di qualsiasi altro tipo di musica alla Primaria deve essere approvato dal vescovato (vedere Manuale 2 – L’amministrazione della Chiesa, 11.2.4).

Quadro generale della Primaria

Ogni settimana la Primaria prevede:

Attività musicali:

25 minuti

Transizione:

5 minuti

Classi:

20 minuti

Le dirigenti di Primarie numerose possono dividere i bambini in due gruppi e tenere le lezioni della Primaria a un gruppo mentre l’altro gruppo svolge le attività musicali. Poi i due gruppi si scambiano di posto. In questi casi, le dirigenti della Primaria potrebbero aver bisogno di adattare le tempistiche sopra indicate alle loro esigenze.

Musica per le attività musicali

Gennaio

Febbraio

Marzo

Aprile

Maggio

Giugno

Luglio

Agosto

Settembre

Ottobre

Novembre

Dicembre

Usare la musica per insegnare la dottrina

Ricorda che lo scopo delle attività musicali non è solo quello di insegnare ai bambini come cantare, ma di usare la musica per aiutarli ad approfondire la loro fede nel Padre Celeste e in Gesù Cristo. Le seguenti idee possono ispirarti mentre pianifichi dei modi per raggiungere questo obiettivo.

Imparare di più sul Padre Celeste e su Gesù Cristo. Invita i bambini a condividere ciò che imparano sul Padre Celeste e su Gesù Cristo dagli inni che cantate. Invitali a dire quali sono le parole che preferiscono che descrivono Dio e il Salvatore.

Leggere i riferimenti scritturali collegati. Per molti inni dell’Innario dei bambini e dell’innario sono elencati i riferimenti scritturali correlati. Aiuta i bambini a leggere un passo scritturale e parlate di come si collega all’inno che state cantando. Puoi anche elencare alcuni riferimenti scritturali alla lavagna e invitare i bambini a collegare ciascun riferimento a un inno o alla strofa di un inno.

Riempire gli spazi vuoti. Scrivi una strofa dell’inno alla lavagna omettendo diverse parole chiave. Poi chiedi ai bambini di cantare l’inno, prestando attenzione alle parole che servono a riempire gli spazi vuoti. Quando riempiono uno spazio, parlate di quali principi del Vangelo si apprendono con le parole mancanti.

Citazioni dei dirigenti della Chiesa. Invita i bambini ad ascoltare la citazione di un dirigente della Chiesa che insegna lo stesso principio evangelico dell’inno della Primaria. Chiedi loro di alzare la mano quando sentono qualcosa che li aiuta a capire la verità che stanno esprimendo col canto. Invitali a spiegare che cosa hanno sentito.

Rendere testimonianza. Porta ai bambini brevi testimonianze delle verità evangeliche che si trovano negli inni della Primaria. Aiuta i bambini a comprendere che il canto è un modo in cui possono portare testimonianza e sentire lo Spirito.

Stare come testimoni. Invita i bambini ad alzarsi, a turno, e a esprimere ciò che hanno appreso dal canto o ciò che sentono riguardo alle verità insegnate nell’inno. Chiedi loro come si sentono quando cantano l’inno e aiutali a riconoscere l’influenza dello Spirito Santo.

Usare le immagini. Chiedi ai bambini di aiutarti a trovare o a creare delle illustrazioni che accompagnino parole o frasi importanti dell’inno. Invitali a spiegare in che modo le illustrazioni hanno attinenza con l’inno e che cosa esso insegna. Ad esempio, se stai insegnando l’inno “Quand’Egli tornerà”, (Innario dei bambini, 46–47), potresti collocare delle immagini nella stanza che illustrano delle parole importanti dell’inno (come cantar, neve e stella). Chiedi ai bambini di raccoglierle e di alzarle nell’ordine corretto mentre cantate l’inno insieme.

Tenere una lezione basata su oggetti. Potresti usare un oggetto per favorire la discussione su un inno. Ad esempio, l’inno “Quando mi battezzerò” (Innario dei bambini, 53) menziona la pioggia. Potresti mostrare ai bambini un’immagine della pioggia o un bicchiere d’acqua, e parlare di come il battesimo e lo Spirito Santo purificano il nostro spirito come l’acqua della pioggia purifica la terra; ciò può portare a una discussione sulle benedizioni dell’essere battezzati e del ricevere il dono dello Spirito Santo.

Invitare a condividere esperienze personali. Aiuta i bambini a collegare i principi insegnati nell’inno con le esperienze che hanno avuto inerenti a quei principi. Ad esempio, prima di cantare “Amo il sacro tempio” (Innario dei bambini, 99), potresti chiedere ai bambini di alzare la mano se hanno mai visto un tempio. Mentre cantano, invitali a pensare a come si sentono quando vedono un tempio.

Fare domande. Ci sono molte domande che puoi fare quando cantate un inno. Ad esempio, puoi chiedere ai bambini che cosa hanno imparato da ogni strofa dell’inno. Puoi anche chiedere loro di pensare a delle domande a cui l’inno risponde. Questo porterà a parlare delle verità insegnate nell’inno.

Ascoltare le risposte. Chiedi ai bambini di prestare attenzione alle risposte alle domande. Ad esempio, l’inno “Egli mandò il Figlio Suo” (Innario dei bambini, 20–21) contiene diverse domande e risposte. Potresti porre ai bambini le domande e poi potresti invitarli a prestare attenzione alle risposte mentre cantano.

Aiutare i bambini a imparare e a ricordare gli inni della Primaria

I bambini imparano un inno ascoltandolo e cantandolo ripetutamente. Canta sempre le parole di un nuovo inno ai bambini, non limitarti a leggerle o a recitarle. Questo aiuta i bambini a collegare la melodia alle parole. Dopo aver insegnato un inno, durante l’anno ripassatelo in diversi modi divertenti. Seguono alcune idee per aiutare i bambini a imparare e a ripassare gli inni.

Indicare l’altezza delle note. Per aiutare i bambini a imparare la melodia di un inno, tieni la mano in posizione orizzontale e, mentre canti le parole, alzala per indicare le note alte e abbassala per indicare le note basse.

Ripetere. Invita i bambini a farti eco ripetendo ciò che canti. Canta ai bambini una breve frase o una strofa e poi chiedi loro di cantartela.

Variare. Ripetete gli inni in molti modi, per esempio sussurrando, canticchiando, battendo le mani a tempo, variando il tempo o cantando da seduti o in piedi. Potresti anche fare un dado di carta e, su ogni faccia, scrivere un modo diverso di cantare. Chiedi a un bambino di lanciare il dado per decidere in che modo dovrete cantare l’inno.

Cantare in gruppi. Dai a ogni classe o bambino una frase da cantare in piedi, poi scambiate le frasi finché ogni classe o bambino non ha avuto modo di cantarle tutte.

Usare il movimento. Invita i bambini a pensare a semplici azioni da mimare con le mani che li aiutino a ricordare le parole e i messaggi di un inno. Ad esempio, quando cantate “Quieti siam” (Innario dei bambini, 11), potresti invitare i bambini a incrociare le braccia, chinare il capo e toccarsi il cuore quando cantano i versi corrispondenti nella canzone.

Cantano le bambine, cantano i bambini. Fai il disegno di un bambino e di una bambina. Quando cantate, alza una delle figure per indicare chi deve cantare quella parte.

Tirare a canestro. Metti dei cestini numerati, o altri contenitori, davanti all’aula, tanti quante sono le strofe di un particolare inno. Invita uno dei bambini a tirare un sacchetto o un foglio di carta accartocciato in un cestino numerato. Chiedi ai bambini di cantare la strofa che corrisponde al numero del cestino.

Abbinare un’immagine a una frase. Scrivi ogni frase dell’inno su un foglio diverso e trova un’illustrazione che la rappresenti. Metti le illustrazioni da una parte dell’aula e i fogli con le parole dall’altra. Cantate l’inno e chiedi ai bambini di abbinare le parole alle illustrazioni.

Creare dei cartelloni. Mostra dei cartelloni con le parole di ciascuna strofa o con illustrazioni che rappresentano le parole. Mentre i bambini cantano, copri alcune parole o illustrazioni finché non riescono a cantare tutta la strofa senza guardare il cartellone. Puoi anche invitare i bambini ad aiutarti nella preparazione dei cartelloni.