Linguaggio
precedente avanti

Linguaggio

Niuna mala parola esca dalla vostra bocca; ma se ne avete alcuna buona che edifichi… ditela.

Il modo in cui comunichi dovrebbe riflettere chi sei in quanto figlio o figlia di Dio. Un linguaggio pulito e intelligente è espressione di una mente sveglia e integra. Un linguaggio appropriato che edifichi e dia incoraggiamento e elogio agli altri invita lo Spirito a essere con te. Le nostre parole, come le nostre azioni, devono essere piene di fede, speranza e carità.

Scegli degli amici che usino un buon linguaggio. Con il tuo esempio, aiuta gli altri a migliorare il proprio linguaggio. Sii pronto ad andare via o a cambiare argomento con educazione quando gli altri usano un linguaggio non appropriato.

Parla degli altri in modo gentile e positivo. Scegli di non insultare gli altri o di non sminuirli, neppure con battute. Evita il pettegolezzo di ogni tipo e cerca di non parlare con rabbia. Quando hai la tentazione di dire qualcosa di duro o offensivo, non farlo.

Usa sempre il nome di Dio e di Gesù Cristo con riverenza e rispetto. Usare impropriamente i nomi della Divinità è un peccato. Quando preghi, rivolgiti al Padre Celeste con un linguaggio riverente e rispettoso. Nelle Sua preghiera più celebre, Il Salvatore utilizzò un linguaggio rispettoso (vedi Matteo 6:9–12).

Non usare un linguaggio o gesti che siano profani, volgari o rozzi, e non raccontare barzellette o storielle che riguardano azioni immorali. Queste cose sono offensive per Dio e per gli altri.

Ricorda che queste norme relative all’uso del linguaggio si applicano a tutte le forme di comunicazione, compresi i messaggi sul telefonino o la comunicazione via Internet.

Se hai sviluppato l’abitudine di utilizzare un linguaggio che non è in armonia con queste norme, per esempio se dici parolacce, prendi in giro gli altri, fai pettegolezzi o parli agli altri con rabbia, puoi cambiare. Prega per ricevere aiuto. Chiedi ai tuoi familiari e amici di sostenerti nel tuo desiderio di utilizzare un linguaggio pulito.