Individui e famiglie
1–7 febbraio. Dottrina e Alleanze 10–11: “Per poter uscire vittorioso”

“1–7 febbraio Dottrina e Alleanze 10–11: ‘Per poter uscire vittorioso’”, Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie: Dottrina e Alleanze 2021 (2020)

“1–7 febbraio Dottrina e Alleanze 10–11”, Vieni e seguitami – Per gli individui e le famiglie: 2021

Copia del manoscritto originale del Libro di Mormon.

1–7 febbraio

Dottrina e Alleanze 10–11

“Per poter uscire vittorioso”

Trascrivere le impressioni che si ricevono mentre si leggono le Scritture è come piantare dei semi: anche le impressioni più piccole possono portare a rivelazioni personali importanti.

Annota le tue impressioni

Con il procedere della traduzione del Libro di Mormon, sorse spontanea una domanda: che cosa avrebbero dovuto fare Joseph Smith e Oliver Cowdery riguardo alle pagine della traduzione che erano andate perdute? La cosa più logica da fare poteva sembrare tornare indietro e ritradurre quella parte, ma il Signore vedeva qualcosa che i due non erano in grado di vedere: uomini malvagi che tramavano di modificare il contenuto di quelle pagine per sollevare dubbi sul fatto che il lavoro di Joseph fosse ispirato. Dio aveva un piano per neutralizzare gli sforzi di Satana e ovviare alla perdita delle pagine. Questo piano aveva avuto inizio migliaia di anni prima, quando il profeta Nefi si era sentito ispirato a creare un secondo resoconto che copriva lo stesso arco di tempo. In seguito, Mormon fu ispirato a includere questo resoconto nel suo compendio “per un saggio scopo” noto al Signore (vedere Parole di Mormon 1:3–7).

“La mia saggezza” disse il Signore a Joseph “è più grande delle astuzie del diavolo” (Dottrina e Alleanze 10:43). È un messaggio rassicurante per tempi come i nostri, nei quali i tentativi incessanti dell’avversario di indebolire la fede si stanno intensificando. Come Joseph, noi possiamo essere fedeli e continuare l’opera che Dio ci ha chiamati a svolgere (vedere il versetto 3). Scopriremo così che Egli ha già provveduto una via grazie alla quale “le porte dell’inferno non prevarranno” contro di noi (versetto 69).

Vedere Santi, 1:52–61.

Idee per lo studio personale delle Scritture

Dottrina e Alleanze 10:1–33

Satana cerca di distruggere l’opera di Dio.

Satana vorrebbe che noi ci dimenticassimo della sua esistenza — o almeno che non riconoscessimo i suoi tentativi di influenzarci (vedere 2 Nefi 28:22–23). Le parole del Signore riportate in Dottrina e Alleanze 10, però, rivelano che l’opposizione di Satana all’opera di Dio è attiva e costante. Mentre leggi i versetti 1–33, individua come Satana cercava di distruggere l’opera di Dio ai tempi di Joseph Smith (vedere anche i versetti 62–63). Quali somiglianze vedi con i modi in cui Satana opera oggi? Potresti chiedere al Signore di aiutarti a riconoscere in che modo Satana stia cercando di tentarti. Che cosa impari dalla sezione 10 che ti può aiutare a resistere alle insidie di Satana?

Dottrina e Alleanze 10:34–52

La saggezza di Dio “è più grande delle astuzie del diavolo”.

Con più di 2.400 anni di anticipo il Signore preparò il modo per ovviare alla perdita delle prime pagine del Libro di Mormon (vedere 1 Nefi 9). Che cosa apprendi sul Signore da Dottrina e Alleanze 10:34–52? Quali dimostrazioni della saggezza e della prescienza del Signore hai visto nella tua vita?

Gli annali che Dio preparò per sostituire il manoscritto perduto ora costituiscono i libri da 1 Nefi a Omni. Sotto quali aspetti le storie e gli insegnamenti contenuti in questi libri ti hanno offerto una migliore visione del Vangelo? (Vedere Dottrina e Alleanze 10:45).

Mormon Abridging the Plates [Mormon compendia le tavole], di Tom Lovell

Dottrina e Alleanze 11

Se chiedo a Dio, riceverò.

Diversi familiari e amici di Joseph Smith gli chiedevano di consultare il Signore in loro vece per conoscerne la volontà. Joseph era felice di farlo, ma il Signore era anche desideroso di dare loro rivelazioni personali. In Dottrina e Alleanze 11, una rivelazione che Joseph ricevette per suo fratello maggiore Hyrum, il Signore dice: “Ti impartirò del mio Spirito, […] e allora conoscerai […] qualunque cosa desidererai da me” (Dottrina e Alleanze 11:13–14).

Il Signore ha detto che le Sue parole sono per “tutti coloro che hanno buoni desideri e che hanno affondato la falce per mietere” (versetto 27). In Dottrina e Alleanze 11, che cosa cerca di dirti il Signore sulla rivelazione personale? E sul prendere parte all’opera di Dio? Quali altri messaggi ha per te?

Dottrina e Alleanze 11:15–26

Se cercherò di ottenere la parola di Dio, riceverò il Suo Spirito e il Suo potere.

Ancor prima che il Libro di Mormon venisse tradotto, Hyrum Smith era ansioso di predicare il Vangelo. Mentre leggi la risposta del Signore ai desideri di Hyrum, considera che cosa significa per te “ottenere” la parola di Dio (vedere il versetto 21). In che modo ottenere la parola di Dio ti aiuta a servire nella Chiesa? In che modo essa porta il potere di Dio nella tua vita?

Idee per lo studio familiare delle Scritture e per la serata familiare

Dottrina e Alleanze 10:5.

Che cosa impariamo da questo versetto sul potere della preghiera? In che modo possiamo pregare “sempre”? (Per trovare alcune idee in proposito, vedere David A. Bednar, “Pregate sempre”, Liahona, novembre 2008, 41–44).

Dottrina e Alleanze 10:38–46.

Per avviare una discussione su come il Signore ovviò alla perdita delle pagine della traduzione del Libro di Mormon, i membri della famiglia potrebbero parlare di qualcosa che hanno perso di recente. Come si sono sentiti quando hanno scoperto di avere perso quella cosa? Come si sono sentiti quando l’hanno ritrovata? Le pagine perdute del Libro di Mormon non furono mai ritrovate, ma il Signore sopperì alla loro perdita: in che modo, secondo Dottrina e Alleanze 10:38–46?

Dottrina e Alleanze 10:55–70.

Invita i membri della famiglia a trovare, ed eventualmente evidenziare, le frasi che iniziano con “Io sono” e quelle in cui il Signore dice ciò che farà. Che cosa impariamo su chi è Gesù Cristo dalle frasi che iniziano con “Io sono”? Che cosa impariamo su ciò che farà dalle frasi del secondo tipo? Esorta i tuoi familiari a parlare di come queste verità rafforzano la loro fede in Gesù Cristo.

Dottrina e Alleanze 11:12–14.

Leggere questi versetti può aiutare i membri della tua famiglia a riconoscere quando lo Spirito comunica con loro. Potresti proiettare la luce di una torcia elettrica sul pavimento e invitare uno dei tuoi cari a spostarsi seguendo la luce. In che modo quest’attività è simile al seguire la guida dello Spirito Santo? Quali esperienze personali potresti raccontare?

Dottrina e Alleanze 11:15–30.

Potreste compilare un elenco delle cose che il Signore disse a Hyrum Smith di fare per essere preparato a condividere il Vangelo. Su quali di queste cose dovremmo lavorare come famiglia?

Per ulteriori idee su come insegnare ai bambini, vedere lo schema di questa settimana di Vieni e seguitami – Per la Primaria.

Inno consigliato: “Studiare, meditare e pregare”, Innario dei bambini, 66; vedere “Idee per migliorare lo studio familiare delle Scritture”.

Come migliorare l’insegnamento

Applicate le Scritture alla vostra vita. Dopo aver letto un passo delle Scritture, chiedi ai tuoi familiari di portare degli esempi di come quel messaggio si applica alla loro vita. Potrebbero parlare, ad esempio, di quando lo Spirito li ha influenzati nei modi descritti in Dottrina e Alleanze 11:12–13.

Joseph and Hyrum Smith [Joseph e Hyrum Smith], di Ken Corbett