Trovare il modo di perdonare
    Note a piè di pagina
    Theme

    Trovare il modo di perdonare

    L’autrice vive nello Utah, USA.

    A tutti noi capiterà che qualcuno ci faccia qualcosa che ci ferisce. A volte sembra impossibile ignorare il dolore. Tuttavia, anche quando l’offesa è grave, il Salvatore ci ha insegnato a perdonare tutte le persone. Perdonare può essere molto difficile, ma facendo le cose che ci avvicinano a Cristo, possiamo ottenere la pace che il perdono fornisce. Di seguito, due ragazze condividono le loro esperienze nel perdonare gli altri.

    Perdonare un’amica

    Quando Renee* si trasferì in una nuova scuola in Belgio, era felice di poter fare nuove amicizie. Poi un’amica fece qualcosa per metterla in difficoltà. Renee spiega:

    “La mia amica Nora creò un account Facebook usando il nome di un’altra amica, Kate. Iniziò a importunare le persone usando quel profilo e tutti accusarono Kate di bullismo. Nora prese in giro persino me a scuola, ridicolizzando la mia religione e la mia personalità. Provai a evitare questi attacchi, ma non ci riuscivo, quindi iniziai a frequentare altre persone.

    “Quando Nora confessò di aver creato il profilo falso, tutti si adirarono con lei. Nora mi diede una lettera di scuse, ma non pensavo di poterla perdonare. Ero molto arrabbiata.

    Un giorno stavo leggendo le Scritture e le aprii a Dottrina e Alleanze 64:9–10: ‘Pertanto, io vi dico che dovete perdonarvi l’un l’altro; poiché colui che non perdona al suo fratello le sue trasgressioni sta condannato dinnanzi al Signore, poiché resta in lui il peccato più grave. Io, il Signore, perdonerò chi voglio perdonare, ma a voi è richiesto di perdonare tutti’.

    Immediatamente pensai a Nora. Sapevo che non era giusto che fossi così arrabbiata. Pregai il Padre Celeste e Gli chiesi di aiutarmi a perdonarla. Non fu facile, ma riuscii lo stesso a farlo. Iniziai mandandole dei messaggi in cui le chiedevo della sua giornata e a volte parlavamo a pranzo. Appresi che il padre di Nora era morto quattro anni prima. La sua vita era difficile e pensava di non piacere a nessuno. Fui contenta di aver smesso di provare rabbia nei suoi confronti. Kate e alcuni altri ragazzi non riuscivano a capire come potessi perdonare Nora, ma sapevo che ciò che avevo fatto era giusto e sapevo che il Padre Celeste era fiero di me”.

    Renee apprese che Dio ci comanda di perdonare tutti. Seguendo quel comandamento, ella sviluppò compassione e comprensione per Nora e fu in grado di perdonarla completamente.

    Trovare pace riguardo alla morte di mio fratello

    Quando il fratello di Janet rimase ucciso in un incidente d’auto provocato da un adolescente ubriaco e dai suoi passeggeri, sapeva che doveva lasciare andare l’amarezza che sentiva, ma non sapeva come.

    “Era difficile dire che cosa mi affliggesse di più — la mia rabbia nei confronti di questi adolescenti incoscienti o il mio sincero desiderio di riavere mio fratello. Non riuscivo a sopportare il pensiero di quell’enorme vuoto nella mia vita. Ricordo di aver pregato con fervore per ore. Tutto ciò che volevo era riavere Nathan.

    “Provavo pena per i ragazzi responsabili della morte di Nathan, perché sapevo che si sentivano terribilmente in colpa. Tuttavia, provavo anche rabbia e risentimento. Era facile biasimarli. Mi dicevo in mente che avevo perdonato questi ragazzi, ma la rabbia inondava ancora i miei pensieri quando ripensavo all’incidente. Mi sono spesso chiesta: ‘Come potrò mai perdonare veramente questi ragazzi, e come farò a sapere quando ci sono riuscita?’

    Fu soltanto dopo centinaia di preghiere, digiuni sinceri e molto studio e riflessione che finalmente sentii che li avevo veramente perdonati. Mi ricordo di aver meditato un giorno. Pensai: ‘Li perdono. Come posso non farlo? Tutti fanno errori, chi sono io per giudicare? Non risolverò nulla provando rancore, lascerò dunque stare’. Fu una sensazione meravigliosa! Avevo sempre desiderato sapere se avevo davvero perdonato quei ragazzi, e infine lo seppi. Non posso cambiare quello che è successo a Nathan, ma posso scegliere di reagire con perdono e amore piuttosto che con rabbia”.

    Janet ha imparato che perdonare veramente può richiedere tempo e impegno. Il Salvatore disse: “Avvicinatevi a me ed io mi avvicinerò a voi” (DeA 88:63). Janet si è avvicinata al Signore tramite il digiuno, la preghiera, lo studio delle Scritture e altri sforzi. Se facciamo altrettanto, possiamo lasciare che la rabbia e il dolore siano sostituiti da sentimenti di pace e perdono.

    Ricolmi di amore

    Proprio come per Janet e Renee, il perdono ci aiuta a provare compassione, comprensione e pazienza. Quando perdoniamo gli altri, il Signore ci riempie del Suo amore puro e noi diventiamo più simili a Lui.